Chi è Online

210 visite
Libri.itRCR ARQUITECTES 1998-2012LA STREGA E LO SPAVENTAPASSERI - nuova edizioneLA VENERE ANATOMICALE FIABE DEI FRATELLI GRIMM - pocket sizeBRAUN/HOGENBERG. CITIES OF THE WORLD

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: bocca

Totale: 20

Matematica e mirtilli

Spettacolo teatrale di e con Giorgio Boccassi e Donata Boggio SolaColtelleria Einstein Matematica e mirtilli: quale arcano motivo lega due elementi così lontani? Alle origini era il desiderio di parlare degli studenti che non trovano motivazioni nelle materie scientifiche e dell'impegno dell'insegnante teso ad accendere in loro la scintilla della curiosità. Da questi propositi sorge l'idea di "Matematica e mirtilli". Uno studente alle prese con la storia romana (Orazi e Curiazi) subisce interferenze matematiche che confondono l'andamento della storia, ma l'insegnante di matematica arriva in aiuto, come un cupido pronto a far scoccare l'amore per la conoscenza.Lo spettacolo si configura come un "Maths show", una divertente ma puntuale lezione di scienze:i due attori, Giorgio Boccassi e Donata Boggio Sola, sono di volta in volta professori, conferenzieri, studenti, scienziati, ma anche esecutori di coreografie "numeriche" e personaggi storici alle prese con i calcoli. L' ostica materia perde il proprio freddo vestito e scopre di se stessa il lato interessante e stimolante, evidenziando il senso di esplorazione che caratterizza ogni ricerca.La singolarità dello spettacolo è nella scelta di temi matematici poco frequentati: i simboli numerici, la nascita dei numeri, lo zero, i paradossi, l'infinito, ospite d'onore il teorema di Pitagora. Alla base di tutto c'è l'amore per la ricerca e la curiosità, l'amore per una didattica che faccia divampare la sete di sapere.

Visita il sito: www.coltelleriaeinstein.it

Estratto dal film: Langhe Doc - Storie di eretici nell'Italia dei capannoni

Langhe Doc - Storie di eretici nell'Italia dei capannoni (Trailer) www.langhedoc.ittLanghe Doc - Storie di eretici nell'Italia dei capannoniLanghe Doc - Stories of heretics in the Italy of warehousesun documentario di/ a documentary movie by Paolo Casalisdurata/ duration: 52' + 7 extrasInfo e Acquisto/ Info & Sales: langhedoc.itSubtitles: Italiano/ English/ Hebrew/ Croatianfacebook.com/​langhedoctwitter.com/​langhedoc_movieFestival e Riconoscimenti/ Festivals and prizes:Winner of Valsusa Filmfest 2011;Official Selection for Docaviv Film Festival 2011, Tel Aviv;Official Selection Kinookus Gasto Festiva, Dubrovnik, Croazia;Official Selection JAHORINA FILM FESTIVAL, Pale (Bosnia) 2011;Special Mention at Festival delle Terre 2011, Roma;Official Selection Scanno Natura Doc Festival;Official Selection Festival Piemonte Movie 2011;Official Selection Euganea FIlm Festival 2011;Official Selection Epizephiry Film Festival 2011;Official Selection Marcarolo Film Festival 2011;

Visita il sito: www.langhedoc.it

Estratto dal film: Langhe Doc - Storie di eretici nell'Italia dei capannoni

Estratto dal film "Langhe Doc. Storie di eretici nell'Italia dei capannoni"Un film documentario di Paolo Casalis52'+ extrasPer info e distribuzione: www.langhedoc.itConGiorgio Bocca, Maria Teresa e Bartolo Mascarello, Mauro Musso, Silvio PistoneWinner of Valsusa Filmfest 2011; Special Mention at Festival delle Terre 2011;Official Selection for: Docaviv Festival, Tel Aviv; Kinookus FF, Dubrovnik (Croatia)Jahorina Fesitval, Pale (Bosnia); Scanno Natura Doc; Piemonte Movie 2011;Euganea Film Festival 2011; Epizephiry Film Festival; Marcarolo Film FestivalNel breve spazio della mia lunga vita l'Italia è cambiata in una maniera spaventosa.E' tutta una lotta contro il tempo, bisogna riuscire a diventare civili prima che il disastro sia completo. Bisogna vedere se arriviamo ancora in tempo a salvare questo paesaggio.Per me in gran parte l'abbiamo già distrutto. - Giorgio Bocca in Langhe DocSINOSSIUn pastore, un produttore di pasta artigianale, una produttrice di vino.Tre personaggi, tre eretici perchè pensano e agiscono in modo diverso, tre storie per raccontare il degrado sociale, culturale e paesaggistico della nostra penisola, l'Italia dei capannoni

Visita il sito: www.langhedoc.it

Langhe Doc - Teaser - Film Documentario

Langhe Doc Documentario
Teaser 08-2010 www.langhedoc.it

prenotazione/booking: www.produzionidalbasso.com


Storie di eretici nell'Italia dei capannoni
in uscita a fine 2010 52'

"Nel breve spazio della mia lunga vita l'Italia è cambiata in una maniera spaventosa.
É tutta una lotta contro il tempo, bisogna riuscire a diventare civili prima che il disastro sia completo.
Bisogna vedere se arriviamo ancora in tempo a salvare questo paesaggio.
Per me in gran parte l'abbiamo già distrutto."
Giorgio Bocca in "Langhe Doc"

Maria Teresa, che pensava che nella vita avrebbe fatto tutt'altro, ha rilevato l'azienda vitivinicola del padre e oggi produce eccellenti vini Barolo e Nebbiolo con lo stesso testardo rispetto per la tradizione; Silvio era piastrellista, ha mollato un lavoro redditizio per andare a fare formaggi tradizionali in un paesino sperduto, con la sua famiglia e cinquanta pecore; Mauro era commesso in un grande supermercato, è stato licenziato, ha deciso di mettersi in proprio e di produrre e vendere pasta artigianale fatta a mano. Tre personaggi, tre storie in bilico tra "normale" ed "estremo" per raccontare un unico territorio, le Langhe, universalmente riconosciute come uno dei luoghi più belli d'Italia. Qui la coesistenza tra uomo e ambiente ha raggiunto i suoi massimi livelli: da una terra apparentemente aspra e arcigna l'uomo ha saputo ricavare eccellenze enogastronomiche, le colline appaiono come disegnate nella perfezione geometrica delle vigne, il paesaggio modellato attrae frotte di turisti e di recente è stato candidato a diventare "Patrimonio dell'Umanità Unesco". Ciononostante, le Langhe non sono rimaste immuni dai processi di trasformazione economica e paesaggistica. L'urbanizzazione, la cementificazione, il progressivo abbandono delle aree e dei mestieri meno redditizi rischiano di trasformare gran parte del territorio delle Langhe nell'ennesimo tassello di quella che in "Langhe Doc" Giorgio Bocca definisce "l'Italia dei capannoni".
Quelle di Maria Teresa, Silvio e Mauro sono storie di chi ha intravisto un futuro che non gli piaceva e lo ha rifiutato. Sono sfide ancora aperte, non ancora del tutto vinte e che forse non lo saranno mai: loro si muovono in una direzione, il mondo in un'altra, del tutto opposta.

MATTANZA live

I Mattanza, gruppo reggino da sempre impegnato nella ricerca della musica popolare calabrese e di tutto il Mezzogiorno, in vista del loro prossimo tour estivo 2010, provano pubblicamente a Reggio Calabria e presentano un'incredibile versione di "Bocca di Rosa" con le parole della beghina delatrice. - 23/05/2010.

Marcia della pace Perugia-Assisi 2010 - FACCIAMO PACE CON L'AFRICA

la marcia della pace Perugia-Assisi 2010 report di libera tv :FACCIAMO PACE CON L'AFRICA

Intervista a Luisa Morgantini

NADiRinforma il 18 novembre 2009, a Bologna, incontra Luisa Morgantini, da sempre fortemente impegnata, sul fronte istituzionale e non, nella lotta a salvaguardia dei diritti della Palestina; già vicepresidente del Parlamento Europeo con l' incarico delle politiche europee per l'Africa e per i diritti umani e una delle fondatrici della rete internazionale delle Donne in nero contro la guerra e la violenza. La Morgantini ci dà un'immagine della drammatica vicenda del popolo palestinese, diviso letteralmente in due, tra Cisgiordania e Gaza; una Gaza ancora blindata e sottoposta ad un durissimo embargo. Si parte dalle modalità espresse in ambito geopolitico dall'Unione Europea, dagli Stati Uniti e dall'attuale governo israeliano guidato da Benjiamin Netanyahu, a seguire "l'Operazione Piombo Fuso" (dicembre'08-gennaio'09) guidata dal precedente governo di Ehud Olmert. Segue l'analisi delle vicende più attuali, come il rapporto Goldstone o le difficoltà delle leadership palestinesi, sottoposte a pressioni esterne, non trascura la ricerca del contesto storico più antico, utile a ricollocare nella sua corretta dimensione la storia di un popolo privato della pace e della terra.Intervista a cura di Angelo BoccatoSi ringrazia per l' ospitalità l' Ufficio Stranieri della CGIL di Bologna e per il supporto la persona di Roberto Morgantini.

Visita il sito: www.mediconadir.it

"Kabul, Andata e Ritorno" - Intervento di Basir Ahang

Il 15 maggio 2009, presso il Teatro Monteverdi di Cremona ha avuto luogo l'incontro "Kabul, andata e ritorno" organizzato dall'Associazione Immigrati Cittadini onlus, Cisvol Cremona e AFS onlus intercultura. In questa parte troviamo Basir Ahang, giornalista afghano freelance e Qorbanali Esmaeli a trattare le dinamiche e le future possibili evoluzioni di un'Afghanistan sconvolto dalla guerra tra le forze Nato e i Taliban e non di meno le difficoltà e le condizioni dei rifugiati provenienti da una terra in tumulto, a confronto con le domande del pubblico.Produzione: Arcoiris Tv Piacenza

Visita il sito: www.mondinsieme.cremona.it

"Kabul, Andata e Ritorno" - Intermezzo di poesia e musica

Il 15 maggio 2009, presso il Teatro Monteverdi di Cremona ha avuto luogo l'incontro "Kabul, andata e ritorno" organizzato dall'Associazione Immigrati Cittadini onlus, Cisvol Cremona e AFS onlus intercultura. In questa parte possiamo vedere l'intermezzo musicale e poetico a cura di Cristina Delmastro (voce narrante), Maurizio Murdocca (tabla) e Butrus Bishara (liuto).Produzione: Arcoiris Tv Piacenza

Visita il sito: www.mondinsieme.cremona.it

"Kabul, Andata e Ritorno" - Intervento di Qorbanali Esmaeli

Il 15 maggio 2009, presso il Teatro Monteverdi di Cremona ha avuto luogo l'incontro "Kabul, andata e ritorno" organizzato dall'Associazione Immigrati Cittadini onlus, Cisvol Cremona e AFS onlus intercultura. In questa parte vediamo l'intervento di Qorbanali Esmaeli, presidente dell'Associazione Culturale Afghani d'Italia, punto di riferimento per la comunità afghana in Italia, operatore socio-sanitario e mediatore culturale presso la Comunità di Sant'Egidio: nel corso dell'intervento vengono analizzati vari temi, tra i quali la complessa realtà dell'Afghanistan, autentico mosaico di culture ed etnie oltre che terra martoriata da una guerra devastante, i rapporti interculturali e la questione dei rifugiati.Produzione: Arcoiris Tv Piacenza

Visita il sito: www.mondinsieme.cremona.it