Arcoiris TV

Chi è Online

339 visite
Libri.itNASA ARCHIVESJEAN-MICHEL BASQUIAT - Extra LargeRACINET. COMPLETE COSTUME HISTORYLA MALEDIZIONE DELLGARDEN STYLE

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: Paolo Bolognesi

Totale: 1

La Tana del Satyro intervista Paolo Bolognesi

Angelo Boccato, intervista Paolo Bolognesi
presso la sede dellaAssociazione dei familiari delle vittime della Strage del 2 agosto 1980, la piùsanguinaria della stagione della strategia della tensione (85 morti e 200feriti) , cercando di ripercorrere, a futura e presente memoria, la tremendastrage, attraverso differenti aspetti: dalla nascita dell’ Associazione deifamigliari delle vittime della strage del 2 agosto, analizzando poi il lavorocomune portato avanti con altre associazioni dei familiari delle vittime distragi come quella di Piazza Fontana e Piazza della Loggia, il segreto di Statoche permane e impedisce di fare chiara luce sulla tragica stagione delle stragiterroristiche, i processi seguiti alla strage e le loro sentenze, il ruolo dellaloggia massonica P2 del Venerabile Maestro Licio Gelli nei depistaggi, quellodell’ organizzazione criminale romana denominata Banda della Magliana, le proveche indicano come esecutori Ciavardini, Mambro e Fioravanti, il legame tra lastrage del 2 agosto 1980 e quella avvenuta circa un mese prima, quella diUstica, le novità emerse dal libro “Tutta un’ altra strage” di Riccardo Bocca,le motivazioni alla base della censura della matrice fascista dalla strage (daGiorgio Almirante e Francesco Cossiga fino all’ ex sindaco di Bologna GiorgioGuazzaloca) al pari delle motivazioni della diffusa censura del terrorismo nerorispetto al terrorismo rosso e una discussione attorno alla frase pronunciata daPaolo Bolognesi durante l’ ultima celebrazione della strage, il 2 agosto 2007:"In Parlamento siedono amici dei terroristi".
Per maggiori informazioni scrivere a:
latanadelsatyro@hotmail.it
Visita il sito:
www.latanadelsatyro.blogspot.com
Visita il sito: www.stragi.it