Arcoiris TV

Chi è Online

262 visite
Libri.itIL PIETRIFICATORE. LA COLLEZIONE ANATOMICA PAOLO GORINILA GALLINA PIRIPIRICODICES ILLUSTRESTHOMAS LAIRD. MURALS OF TIBET - edizione limitataLEONARDO DA VINCI. TUTTI I DIPINTI

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: LIS

Totale: 142

002) La scuola incontra la società civile - Lectio magistralis di Don Luigi Ciotti

Lectio magistralis di Don Luigi Ciotti nell'auditorium Guido Monzani di Modena.
Attraverso le domande e le riflessioni degli studenti, il presidente di Libera ha aperto un confronto su legalità, ingiustizia e lotta alla mafia.
La lezione è stata seguita da 1000 studenti del liceo San Carlo di Modena e di altre scuole superiori della città e della provincia.
L'incontro è il secondo degli appuntamenti in programma per la rassegna "La scuola incontra la società civile",voluta dal Liceo San Carlo con la collaborazione della Banca Popolare dell'Emilia Romagna e la Fondazione Logos, per mettere gli studenti a contattocon le voci più rappresentative della cultura, della scienza e della società civile.
Si ringrazia particolarmente la Banca Popolare dell'Emilia Romagna per aver messo a disposizione l'auditorium Guido Monzani di Modena
Visita il sito: www.gruppoabele.org
Visita il sito: www.libera.it
Visita il sito: www.liceosancarlo.it
Visita il sito: www.bper.it
Visita il sito: www.logos.it

In viaggio nel mondo delle diversità: il silenzio sonoro

NADiRinforma intraprende un viaggio nel mondo delle diversità, quelle che fanno paura e che, proprio per questo, cerchiamo di tenere alla distanza che pare rappresentare una sana difesa. Vorremmo comprendere come e quanta ricchezza tale incontro possa procurare a sostegno della tesi evolutiva che prevede il miglioramento della razza sostenuto dalle variabili intercorrenti. Oggi proveremo a muovere i primi passi nel cosiddetto "mondo del silenzio" raccogliendo la testimonianza di Giuliana Sacchetti che ci racconta come vive, da udente, il "silenzio" nel quale vive il fratello sordomuto. Questa prima chiacchierata prelude e speriamo possa rappresentare un utile supporto al programmato incontro dinanzi alle telecamere di chi quel mondo lo vive da dentro: "Non ho potuto frequentare le scuole in quanto per un sordomuto il futuro era in qualche modo già definito, invece io avrei voluto continuare a studiare. Sono curioso, vorrei conoscere meglio il mondo nel quale vivo, forse potrei -ascoltare- anche i suoi rumori, chi l'ha detto che esista un solo modo per udire ?"

Visita il sito: www.mediconadir.it

Parla coi sordi

NADiRinforma incontra Gianni Sacchetti che cerca di farci capire come sia possibile comunicare mettendo "un ponte" tra il mondo dei sordi e quello degli udenti. L'iniziativa prosegue il cammino già avviato qualche tempo fa, all'avvio del lavoro di empowerment clinico cui Gianni si è sottoposto: LIS: la lingua dei segni "In ogni angolo l'aria vibrava di conversazioni silenziose, di voci visive, con la coscienza di uno scambio prezioso ... in ogni angolo avvertivo il senso di una comunità affatto particolare, robusta e vitale" (Oliver Sacks, Roma 1990)

Visita il sito: www.mediconadir.it

ALIMENTAZIONE, GRUPPI SANGUIGNI E PATOLOGIE

Comunità Oikia informa:
Il filmato contiene una relazione curata dal dott. Stanislao ALOISI, medico specializzato in Dietetica, Nutrizionistica e Nefrologia.Si parte dalle ormai famose ricerche iniziate dal dott. James D'Adamo ed ampliate dal figlio dott. Peter D'Adamo e la sua equipe di ricerca, circa le relazioni rilevate tra le diverse tipologie di gruppi sanguigni, l'alimentazione e le patologie potenzialmente sviluppabili. Nel corso della relazione il dott. Aloisi fornisce anche dei consigli specifici per una alimentazione compatibile ad ogni gruppo sanguigno, e fa riferimento anche ad una moderna ed attendibile tecnica di check-up delle condizioni corporee attraverso la cosiddetta Analisi Tessutale del pelo.
Per info: www.oikia.info

001) La scuola incontra la società civile - Lectio magistralis di Francesco Saverio Borrelli

Lectio magistralis di Francesco Saverio Borrelli su giustizia e legalità, nell'auditorium Guido Monzani di Modena.
La lezione è stata seguita da 1000 studenti del liceo San Carlo di Modena e di altre scuole superiori della città e della provincia.
L'incontro è il primo degli appuntamenti in programma per la rassegna "La scuola incontra la società civile", voluta dal Liceo San Carlo con la collaborazione della Banca Popolare dell'Emilia Romagna e la Fondazione Logos, per mettere gli studenti a contatto con le voci più rappresentative della cultura, della scienza e della società civile.
Si ringrazia particolarmente la Banca Popolare dell'Emilia Romagna per aver messo a disposizione l'auditorium Guido Monzani di Modena
Visita il sito: www.liceosancarlo.it
Visita il sito: www.bper.it
Visita il sito: www.logos.it

Il giornalismo che non muore ? Il giornalismo d?inchiesta - Bologna 13 dicembre ?05


N.A.Di.R. informa
: prosegue la rassegna ideata dal Premio giornalisticoIlaria Alpi  in collaborazione con il Dipartimento di Discipline dellaComunicazione, l?Ordine dei giornalisti Emilia-Romagna, il patrocinio del Comunedi Bologna e dell?Alma Mater Studiorum- Università degli Studi di Bologna ? SanGiovanni in Monte ? Bologna
Il giornalismod?inchiesta si incontra a Bologna, alcuni fra i nomi più importanti della scenanazionale sono i protagonisti del dibattito pubblico ?Giornalisti d?inchiesta?:Sigfrido Ranucci, Fabrizio Gatti, Giovanni Maria Bellu e Alberto Nerazzini;modera il dibattito Giorgio Tonelli, segretario OdG Emilia-Romagna."
Visita il sito: www.mediconadir.it

111)- Intervista a Elisabetta Pasquali - Leggere negli occhi

Elisabetta Pasquali ha studiato giornalismo a Urbino, poi è stata giornalista pubblicista per varie testate nazionali, dove si occupava di musica leggere e attualità. E' stata anche segretaria di produzione e responsabile casting per diversi programmi di Rai 2 e Telemontecarlo. Ha scritto sceneggiature, ma il romanzo che guida la nostra conversazione, 'Il gusto del picchio', è il suo esordio letterario. Un esordio impressionante per intensità, dove si parla di malattia mentale in maniera profonda e appassionante. Un esordio dunque raro, per una autrice briosa e dalla piacevolissima conversazione.Intervista a cura di Franco Foschi, pediatra e scrittore Bolognese

Visita il sito: www.scrittoribologna.com

Elementi di Analisi Transazionale (AT): Il copione di vita, di Carolina Bozzo e Mauro Scardovelli

Eric Berne ci parla del copione, "un piano di vita basato su una decisione presa nell'infanzia, rinforzata dai genitori, giustificata dagli eventi successivi e culminante in una scelta decisiva". Il copione viene scritto attivamente come reazione a messaggi ricevuti ed esperienze fatte. Per comprenderlo possiamo esaminare le decisioni disfunzionali che abbiamo preso da bambini. Una decisione tipica è "non mi fiderò mai più di nessuno, farò tutto da solo". Può anche essere di grande utilità, per recuperare un pezzo del nostro copione, esaminare un personaggio, una storia, una favola nella quale ci siamo identificati da bambini, nell'infanzia. Il copione generalmente tende ad auto-confermarsi. Essere consapevoli del nostro copione, conoscere le spinte e le ingiunzioni con cui è stato scritto, è il primo passo per scioglierlo ed evitare quindi di recitarlo per tutta la vita.

Visita il sito: www.aleph.ws

La Scomparsa dell'Informazione - Conferenza

La manifestazione che si è svolta a Bojano (Cb) il 15 giugno 2007ha visto la partecipazione del Sostituto Procuratore della Repubblica di Napoli Giuseppe Narducci ed il giornalista Marco Travaglio.

Paolo Barnard: il Trattato di Lisbona

NADiRinforma propone l'intervento di Paolo Barnard in riferimento al Trattato di Lisbona."E così, mentre tutti guardano da quella parte, da quell'altra accade il nostro destino, ma non c'è nessuno a osservare. Accade per esempio il Trattato di Lisbona, il quale, come tutte le cose che ridisegnano la Storia, che decidono della nostra esistenza, che consegnano a poteri immensi immense fette del nostro futuro, non è al centro di nulla, passa nel silenzio, non trova prime pagine o clamori di alcun tipo, nel Sistema come nell'Antisistema.Pensate: stiamo tutti per diventare cittadini di un enorme Paese che non è l'Italia, governati da gente non direttamente eletta da noi, sotto leggi pensate da misteriosi burocrati a noi sconosciuti, secondo principi sociali, politici ed economici che non abbiamo scelto, e veniamo privati nella sostanza di tutto ciò che conoscevamo come patria, parlamento, nazionalità, autodeterminazione, e molto altro ancora. E' il Trattato di Lisbona, vi sta accadendo sotto al naso, qualcuno vi ha detto nulla? Ribadisco: fra poco Montecitorio potrebbe essere un palazzo dove qualche centinaio di burocrati dimenticati si aggirano fingendo di contare ancora qualcosina; fra poco la Costituzione italiana potrebbe essere un poemetto che viene ricordato agli alunni delle scuole come un pezzo di una vecchia storia; fra poco una maggioranza politica che non sa neppure cosa significa la parola calzino potrebbe trovarsi a decidere come noi italiani ci curiamo, se avremo le pensioni, cosa insegneremo a scuola, come invecchieremo, o se dobbiamo entrare in guerra, e così per tutto il resto della nostra vita. Altro che Cavaliere, altro che Brunetta o Emilio Fede." >>>continua Promosso da Arociris tv Bologna

Visita il sito: www.paolobarnard.info