Arcoiris TV

Chi è Online

83 visite
Libri.itCHRISTO AND JEANNE-CLAUDE. THE FLOATING PIERS - edizione limitataTHE HISTORY OF GRAPHIC DESIGN VOLUME 1: 1890–1959STEVE MCCURRY. AFGHANISTANANDY WARHOL. POLAROIDS (IEP) - JumboINTERVENTI CRUCIALI

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: Genova notte bianca

Totale: 1

Genova notte bianca anzi grigio topo

Mentre in varie piazze dello splendido centro storico di Genova si stava svolgendo la "notte bianca" una serie di spettacoli prodotti da Comune, da una popolare rete televisiva commerciale e da altri sponsor, nel periferico CEP (Centro Edilizia Popolare) a Genova-Pra è andata in scena la "notte grigio-topo" incontro-manifestazione per evidenziare i problemi del quartiere con la partecipazione dei cittadini, di Beppe Grillo, Ferruccio Sansa (autore insieme a Marco Preve del recente libro "Il Partito del Cemento") e Marco Travaglio. La serata è organizzata autonomamente dalle associazioni del quartiere, da tanti volontari guidati dall'ex farmacista della zona Carlo Besana, ora in pensione, che dedica il suo tempo libero al quartiere dove ha lavorato tanti anni.Si scopre così che questa zona dimenticata di media, a meno che non si verifichino reati o incidenti, considerata ingiustamente malfamata, si rivela in realtà centro di eccellenza per originali progetti sociali autonomi, quali ad esempio l'insegnamento dell'informatica agli anziani da parte dei giovani del quartiere e per varie manifestazioni che promuovono la pacifica convivenza e comprensione tra persone di nazionalità ed usi, costumi e religioni diversi.La serata stata organizzata soprattutto per denunciare la generale dimenticanza da parte delle istituzioni per il quartiere ed i suoi problemi, tra cui, ad esempio la mancanza di un'adeguata manutenzione degli impianti degli edifici e, soprattutto, il fatto che molti abitanti, in base alle attuali regole dell'edilizia popolare, siano costretti ad abbandonare il proprio alloggio e traslocare in luoghi ignoti solo dopo due o tre anni, creando quindi grosse incertezze nelle famiglie e rendendo quindi impossibile un adeguato radicamento sociale degli abitanti.