Chi è Online

186 visite
Libri.itFUTURISMO (I) #BasicArtBETTINA RHEIMSEGON SCHIELE. THE COMPLETE PAINTINGS 1909–1918ROCKWELL (I) #BasicArtNYT. 36 HOURS. EUROPA - seconda edizione

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: Don Gallo

Totale: 20

Don Andrea Gallo. La Buona Novella. Parte 2/2

NADiRinforma.Ad Anzola Emilia (Bologna) Don Andrea Gallo rappresenta in monologo i punti più salienti tratti dal suo recente libro "La Buona Novella. Perché non dobbiamo avere paura" (Aliberti Ed., 2012).Il video dello spettacolo è stato realizzato grazie al contributo non oneroso dell'ANPI di Anzola Emilia e della Gelateria "Sotto Zero" di Bologna."Il prete di confine spinto dall'urgenza di questo momento storico, prende la parola e annuncia la Buona Novella: non ascoltiamo i profeti di sventura. La ricetta per uscire dalla crisi, o meglio per "utilizzare" la crisi con lo scopo di ricostruire il nostro modo di vivere e di pensare".(articolo tratto da www.genovatoday.it)

Visita il sito: www.mediconadir.it

Visita il sito: www.sanbenedetto.org

Don Andrea Gallo. La Buona Novella. Parte 1/2

Ad Anzola Emilia (Bologna) Don Andrea Gallo rappresenta in monologo i punti piu' salienti tratti dal suo libro "La Buona Novella. Perche' non dobbiamo avere paura" (Aliberti Ed., 2012).
Il video dello spettacolo è stato realizzato grazie al contributo non oneroso dell'ANPI di Anzola Emilia e della Gelateria "Sotto Zero" di Bologna.
"Il prete di confine spinto dall'urgenza di questo momento storico, prende la parola e annuncia la Buona Novella: non ascoltiamo i profeti di sventura. La ricetta per uscire dalla crisi, o meglio per "utilizzare" la crisi con lo scopo di ricostruire il nostro modo di vivere e di pensare".(articolo tratto da www.genovatoday.it)

Guarda la seconda parte

Visita il sito: www.mediconadir.it

Visita il sito: www.sanbenedetto.org

Presentazione di "L'ultimo gesto d'amore"

Il libro di Mina Welby e Pino Giannini "L'ultimo gesto d'amore" è stato presentato a Genova il 6 dicembre 2010 alla Libreria San Benedetto della Comunità fondata da don Gallo. Nel video sono presenti gli interventi di don Gallo, Mina Welby e Pino Giannini. Sono anche intervenuti alla presentazione la giornalista Silvia Neonato, l'assessore alla cultura del Comune di Genova Andrea Ranieri, il gruppo musicale "Ostinati e contrari Zena" ed un folto pubblico.

Don Gallo al concerto di Subsonica al PalaCEP

Don Gallo saluta e riscalda il folto pubblico giovanile al concerto offerto in beneficenza da Subsonica, Assalti Frontali e Zero Plastica in favore della Comunità di San Benedetto al PalaCEP di Genova-Pra il 4 agosto 2010. Don Gallo viene premiato da Carlo Besana animatore del CEP, quartiere popolare all'estrema periferia di Genova, ad un anno dall'inaugurazione del PalaCep, spazio coperto dedicato al pattinaggio e ad altre attività ricreative.

Moni Ovadia per don Gallo

Moni Ovadia è intervenuto il 18 luglio 2010 alla festa del compleanno di don Gallo nel centro storico più remoto di Genova nella zona presso Via del Campo, cantata da De André, ove abitano le "Princese". Moni Ovadia parla della sua amicizia con don Gallo, racconta storie ebraiche e canta un salmo di Davide.

Tre volte Dio

Alla Libreria San Benedetto di Genova è stato presentato il libro "Tre volte Dio" dal curatore Michele Lobaccaro, che è anche musicista, autore e compositore del gruppo musicale Radiodervish. "Tre volte Dio" è un progetto nato a Bari nel 2006 come momento di incontro letterario e musicale e condivisione di intenti e sentimenti positivi tra le tre religioni monoteiste (Ebraismo, Cristianesimo e Islam) che si è poi sviluppato anche a Gerusalemme con eventi culturali e musicali con la partecipazione di giovani israeliani e palestinesi.
Nel libro "Tre volte Dio" Michele Lobaccaro ha raccolto gli scritti di diversi autori di cultura e credi diversi, che raccontano il Dio, nel quale credono o di cui hanno sentito parlare.
Alla presentazione di Genova sono intervenuti don Andrea Gallo, Gilberto Salmoni e Husein Salah che hanno espresso molto bene la loro convinzione che la convivenza pacifica è necessaria e possibile.

Visita il sito: www.trevoltedio.it

Don Gallo a Casa Cervi - 25 aprile 2010

Il 25 aprile 2010 don Andrea Gallo è stato invitato alla Casa dei Fratelli Cervi (Gattatico - Reggio Emilia) e ha animato e commosso i numerosi spettatori venuti ad applaudirlo. In questo estratto dal suo lungo intervento don Gallo parla di antimilitarismo e di De André mentre il gruppo musicale "Ostinati e contrari" della Comunità di San Benedetto intona "fiume Sand Creek" (De André-Bubola).

Banda di Piazza Caricamento canta "Bella Ciao"

Il 30 aprile 2010 al Teatro Modena di Genova-Sampierdarena la Banda di Piazza Caricamento di Genova diretta da Davide Ferrari dedica "Bella Ciao" a don Andrea Gallo dopo la presentazione del suo libro "Così in terra come in cielo" curato da Simona Orlando.Si tratta di una versione "multi-etnica" della canzone partigiana suonata e cantata in varie lingue che lancia un messaggio di pace ed accoglienza.

Don Gallo - intervista sui diritti dei transgender

Intervista a don Gallo prima del convegno "Diritti non detti" dei transgender tenuto al Palazzo Ducale di Genova il 9 gennaio 2010 e organizzato dalla Comunità di San Benedetto al Porto.
Al convegno hanno partecipato, oltre a don Gallo, Vladimir Luxuria, Regina Satariano, Andrea Ranieri, Rossella Bianchi, Donatella Siringo, Cristina Morelli, Francesco Pivetta

Incontro con Erri de Luca alla Libreria San Benedetto di Genova

Erri De Luca ha presentato il suo libro "Il peso della farfalla" il 10 dicembre 2009 alla Libreria San Benedetto di Genova della Comunità fondata de don Gallo nel 1970.Erri ha incantato il pubblico presente trattando veri argomenti: le forze dal basso verso l'alto contro la legge di gravità e quella imposta dai più forti, montagne, animali, insurrezioni, rivoluzioni, fascismi, scempi operati dagli uomini, libri, poesie, testi sacri. Ha apprezzato il brano di De Andrè eseguito dai ragazzi della Comunità ed infine ha cantato lui stesso la sua toccante "Ballata per una prigioniera".