Emergency

votare è abdicare (Élisée Reclus) - traduzioni

votar es abdicar (Élisée Reclus) - traduzioni

Fondazione Logos
Arcoiris TV

Chi è Online

93 visite
Libri.itNEW YORK. PORTRAIT OF A CITYNOMADIC HOMES (IEP)HIROSHIGE & EISEN. LE SESSANTANOVE STAZIONI DELLA KISOKAIDO (I GB E)LA ZANZARADOMUS 1970S

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tag: 11 settembre

Totale: 37

Il Nuovo Secolo Americano II

Il secondo capitolo del film "Il Nuovo Secolo Americano", dedicato al probabile ruolo inconsapevole di George W. Bush, nell'ipotesi che vuole il gruppo di neocons (Cheney, Rumsfeld, Wolfowitz) alle spalle degli attentati dell'11 settembre. Su www.luogocomune.net l'articolo completo, con tutte le informazioni sul film.

Visita il sito: www.luogocomune.net

Risolto il mistero del WTC7

Pochi giorni fa il NIST, l'Istituto Nazionale per gli Standard della Tecnologia, che era stato incaricato dal governo americano di analizzare i motivi del crollo del famoso "edificio 7" (il terzo grattacielo crollato a Manhattan l'11 di settembre) ha dato il suo responso ufficiale. Per la prima volta nella storia, un edificio in acciaio sarebbe crollato a causa di un semplice incendio. Anzi, la completa distruzione dell'edificio - un grattacielo di 47 piani - sarebbe stata causata dal cedimento di una sola colonna, che avrebbe innescato la sequenza devastatrice. Purtroppo la spiegazione, oltre ad essere poco credibile da un punto di vista tecnico, lascia senza risposta troppe domande rispetto all'accaduto. In questo articolo, scritto in forma ironica, potete trovare le più importanti.Massimo Mazzucco

Visita il sito: www.luogocomune.net

02)- Presentazione de ''La Fabbrica del Terrore Made in Usa Origini e obiettivi dell' 11 settembre''

NADiRinforma: Il 17 novembre 2007 a Bologna, c/o il circolo Arci Locomotiv Club, in un incontro organizzato dall'associazione Faremondo, Webster Griffin Tarpley,storico americano, giornalista investigativo, rinomato "spifferatore" dei segreti politici Usa, nonché conoscitore della realtà italiana(visse nel nostro paese negli anni di piombo e diresse una commissione indipendente d'inchiesta patrocinata dal parlamentare democristianoZamberletti sul sequestro e sulla morte di Aldo Moro, il contenuto della suddetta inchiesta è contenuto nel volume da lui scritto Chiha ucciso Aldo Moro) presenta il suo ultimo libro "La Fabbrica del Terrore Made in Usa Origini e obiettivi dell' 11 settembre"(Arianna Editrice, Bologna 2007), un autentico best seller tra i libri che affrontano il tema dell' attentato alle Twin Towers, nel quale analizzagli eventi dell' 11 settembre 2001 portando avanti la tesi dell' esistenza di una ben strutturata e organizzata "rete canaglia" quale responsabiledella minaccia terroristica che ha colpito anche l'Europa (nel modo più cruento Madrid nel 2004) e del "terrorismo sintetico", una forma di terrore"fabbricato" per l'appunto ed estremamente funzionale a certi ambienti della politica e dell'intelligence statunitense e non solo.L'autore discute e analizza i numerosi punti interrogativi sull'11 settembre 2001 e sulla nuova fase storica che hanno inaugurato insieme a Maurizio Blondet,giornalista e scrittore italiano direttore di Effedieffe -giornale on-line, anch'egli non allineato alle tesi dominanti sugli attentatiterroristici portati avanti da Al Qaeda dal 2001 in poi.Conduce l'incontro Emanuele Montagna dell' associazione Faremondo.
Produzione: Arcoiris Bologna in collaborazionecon Arcoiris Piacenza
Visita il sito: www.mediconadir.it
Visita il sito: www.effedieffe.com
Visita il sito: www.faremondo.org

01)- Presentazione de ''La Fabbrica del Terrore Made in Usa Origini e obiettivi dell' 11 settembre''

NADiRinforma: Il 17 novembre 2007 a Bologna, c/o il circolo Arci Locomotiv Club, in un incontro organizzato dall'associazione Faremondo, Webster Griffin Tarpley,storico americano, giornalista investigativo, rinomato "spifferatore" dei segreti politici Usa, nonché conoscitore della realtà italiana(visse nel nostro paese negli anni di piombo e diresse una commissione indipendente d'inchiesta patrocinata dal parlamentare democristianoZamberletti sul sequestro e sulla morte di Aldo Moro, il contenuto della suddetta inchiesta è contenuto nel volume da lui scritto Chiha ucciso Aldo Moro) presenta il suo ultimo libro "La Fabbrica del Terrore Made in Usa Origini e obiettivi dell' 11 settembre"(Arianna Editrice, Bologna 2007), un autentico best seller tra i libri che affrontano il tema dell' attentato alle Twin Towers, nel quale analizzagli eventi dell' 11 settembre 2001 portando avanti la tesi dell' esistenza di una ben strutturata e organizzata "rete canaglia" quale responsabiledella minaccia terroristica che ha colpito anche l'Europa (nel modo più cruento Madrid nel 2004) e del "terrorismo sintetico", una forma di terrore"fabbricato" per l'appunto ed estremamente funzionale a certi ambienti della politica e dell'intelligence statunitense e non solo.L'autore discute e analizza i numerosi punti interrogativi sull'11 settembre 2001 e sulla nuova fase storica che hanno inaugurato insieme a Maurizio Blondet,giornalista e scrittore italiano direttore di Effedieffe -giornale on-line, anch'egli non allineato alle tesi dominanti sugli attentatiterroristici portati avanti da Al Qaeda dal 2001 in poi.Conduce l'incontro Emanuele Montagna dell' associazione Faremondo.
Produzione: Arcoiris Bologna in collaborazionecon Arcoiris Piacenza
Visita il sito: www.mediconadir.it
Visita il sito: www.effedieffe.com
Visita il sito: www.faremondo.org

Il Nuovo Secolo Americano




un film di Massimo Mazzucco
Il Nuovo Secolo Americano presenta tutti i retroscena storici, politici, economici e filosofici che avrebbero portato agli attentatidell'11 settembre per vie ben diverse da quelle che ci sono stateraccontate.
"Storicamente accurato, narrativamente coinvolgente, "Il nuovo secolo americano" è senza dubbio uno dei migliori filmsui retroscena dei fatti che hanno portato all'11 settembre"
- Webster G. Tarpley

I capitoli del film:
LA PAURA ATOMICA - Una premessa fondamentale
OSAMA BIN LADEN - Quello vero e quello inventato
GEORGE W. BUSH - Un presidente in ostaggio
NEOCONS - Un gruppo che viene da lontano
I PRECEDENTI STORICI - Guerra e Costituzione
PETROLIO e GAS- La nuova geografiamondiale
IL COMPLESSO MILITARE-INDUSTRIALE - Una profeziaavverata
LA GUERRA MEDIATICA - Più importante di quella reale
CONTRACTORS - La guerra dei privati
LE FORZE OSCURE - Iraq terra di nessuno
Il Nuovo Secolo Americano è stato presentato alla 31 MostraInternazionale del Cinema di San Paulo, Brasile, il 26/29 Ottobre 2007
Per maggiori informazioni:
clicca qui


Visita il sito:
www.luogocomune.net

PER ACQUISTARE IL DVD:
clicca qui
!

Comémoration du trentenaire du coup d'état au Chili

Comémoration du trentenaire du coup d'état au Chili. Se déroulant à Lausanne, en Suisse, c'est une manifestation contre l'interventionisme nord américain qui depuis les annés 70 s'est déployé à travers le monde et en amérique latine en particulier. Ceci en tenant compte de l'importance qu'a eu le procesus de révolution pacisfiste et socialiste méné à bien par le gouvernement de la UP ayant Salvador Allende come leader.

11 Settembre 2001- Inganno Globale - Mazzucco risponde a Crono911

11 Settembre 2001 - Inganno Globale, il primo film italiano che denuncia la versione ufficiale dei fatti di quel giorno, è diventato da tempo il bersaglio naturale di tutti coloro che invece sostengono la versione ufficiale e quindi approvano, più o meno indirettamente, le scelte politiche e militari che il governo americano ha fatto conseguire a tali fatti.
Il 7 di Marzo 2007 Matrix ha trasmesso una dettagliata critica al film, portata da un gruppo di personaggi anonimi che si raccoglie dietro alla sigla Crono911, alla quale il regista di Inganno Globale, Massimo Mazzucco, ha risposto, sempre su Matrix, nella puntata del 16 Aprile scorso.
Il filmato che segue contiene l'intero intervento di replica a difesa di Inganno Globale, e presenta anche delle interessanti novità sul fronte della "indagine collettiva" che l'intero movimento mondiale per la verità sull'undici settembre sta portando avanti ormai da 5 anni.
Nello specifico, fra le altre cose,
a) viene mostrato come i difensori della versione ufficiale si appoggino sistematicamente ad un documento - il Rapporto della Commissione 9/11 - che viene denunciato come ricettacolo di menzogne da senatori americani in carne ed ossa, e addirittura dal presidente e vice presidente della Commissione stessa, una volta liberati dal loro impegno ufficiale.
b) scopriamo come avrebbe fatto Rumsfeld a impedire che la difesa aerea funzionasse a dovere, senza necessariamente dover coinvolgere "centinaia di persone" nel complotto.
c) vediamo come lo stesso New York Times abbia messo fortemente in dubbio le affermazioni contenute nel rapporto 9/11 sulle presunte capacità di volo del pilota che avrebbe colpito il Pentagono.
d) si risponde alla domanda "come sarebbe stato possibile minare le Torri sotto gli occhi di tutti?"
e) si confermano le maggiori prove a favore della demolizione controllata per le Torri Gemelle, nella forma di reperti di acciaio fuso che deve necessariamente aver subito temperature di migliaia di gradi centigradi.
f) viene dimostrato, grazie ad un documento filmato eccezionale, come il WTC7 sia stato abbattuto con degli esplosivi.
g) vengono presentate 2 testimonianze particolarmente significative: William Rodriguez, il "guardiano delle Torri", e David Miller, di uno dei mille soccorritori condannati a morte per aver respirato le polveri troppo fini delle Torri Gemelle, a dimostrazione che le stesse non possono essere crollate per la sola forza di gravità.
Visita la Sezione 11 Settembre su luogocomune.net
Guarda il film 11 Settembre 2001 - Inganno Globale

LA ROSA DEL MATTINO

Rosie O'Donnel non è esattamente la brava ragazza della porta accanto, e oggi tutta l'America lo sta imparando a proprie spese.
La O'Donnel infatti è al centro di un vero e proprio uragano mediatico, scatenato da lei stessa quando ha deciso, qualche giorno fa, di dichiarare su un network nazionale - il suo talk-show, "The View", va in onda tutte le mattine sulla catena ABC - che i marinai inglesi erano stati spinti apposta in acque iraniane per scatenare un incidente internazionale che permettesse a Bush e Blair di attaccare l'Iran.
"I have one thing to say. Gulf of Tonkin. Google it" ("Ho una cosa da dire:Golfo del Tonchino. Cercatelo su Google") - ha commentato secca laO'Donnell, facendo riferimento alla nota provocazione usata da Johnson e McNamara per entrare ufficialmente in guerra con il Viet-Nam.
Rosie ha pensato bene di suggerire a decine di milioni di americani che ilWTC7 non può essere caduto a causa del solo incendio, schierandosi di colpo apertamente al fianco del movimento per la verita sull'undici settembre.
Non è difficile quindi immaginare quale tipo di reazione, velenosa e sproporzionata, abbiano scatenato le sue dichiarazioni nell'ambito dei"Christian conservatives" fedelissimi a Bush e ai falchi che ancora locircondano.
La verità fa male, lo sappiamo, ma è da qui che bisogna passare, se vogliamo un giorno tornare a vivere in un mondo che ci ricordi almeno lontanamentequello da cui siamo stati strappati l'11 di settembre di qualche anno fa.
Grazie Rosie, a nome di tutti noi. Non mollare!

Massimo Mazzucco
Visita il blog di : Rosie O'Donnel

Visita il sito: www.luogocomune.net

03)- Menzogna Globale, Natura e significato dell'11 settembre - 2° parte

11-9 Menzogna Globale
Natura e significato dell'11 settembre

Prima conferenza internazionale del movimento di inchesta italiano sugli eventi dell'11 settembre 2001
La versione ufficiale degli eventi dell'11 settembre ci racconta di quattro aerei dirottati da 19 terroristi arabi... di due torri venute giù perchè la loro anima d'acciaio si sarebbe fatta crema a causa degli incendi seguiti all'impatto degli aerei... di un boing che procedendo a volo radente avrebbe colpito senza lasciare traccia di sè il Pentagono... e di un altro boeing che si sarebbe schiantato in Pennsylvania seminando i prorpi resti come coriandoli in un raggio di diversi chilometri...
Questo ed altro ci è stato ripetuto da tutti i principali network, senza il benchè minimo ancoraggio ai fatti accertati, alle fonti disponibili, e soprattutto contro le leggi della fisica... Come in un film pieno di errori, costruito nell'intento di confondere le idee.
A distanza di cinque anni, sulla base di un enorme lavoro di documentazione svolto da uno stuolo di riecercatori e attivisti, il movimento internazionale di inchiesta sull'11 settembre è in grado di dimostrare l'insotenibilità di ogni aspetto della versione ufficiale, tutta la menzogna globale che essa contiene. A cominciare da alcuni fatti cruciali: quella mattina tre dei quattro aerei dirottati non furono intercettati non a causa di incompetenze e ritardi ma perchè ai più alti livelli fu ordinato di non reagire; le torri gemelle collasarono in quel modo non per l'impatto degli aerei ma perchè demolite dall'interno mediante potenti esplosivi; il Pentagono non fu affatto colpito da un grosso aereo commerciale ma perforato da un oggetto molto più piccolo...

02)- Menzogna Globale, Natura e significato dell'11 settembre - 1° parte

11-9 Menzogna Globale
Natura e significato dell'11 settembre

Prima conferenza internazionale del movimento di inchesta italiano sugli eventi dell'11 settembre 2001
La versione ufficiale degli eventi dell'11 settembre ci racconta di quattro aerei dirottati da 19 terroristi arabi... di due torri venute giù perchè la loro anima d'acciaio si sarebbe fatta crema a causa degli incendi seguiti all'impatto degli aerei... di un boing che procedendo a volo radente avrebbe colpito senza lasciare traccia di sè il Pentagono... e di un altro boeing che si sarebbe schiantato in Pennsylvania seminando i prorpi resti come coriandoli in un raggio di diversi chilometri...
Questo ed altro ci è stato ripetuto da tutti i principali network, senza il benchè minimo ancoraggio ai fatti accertati, alle fonti disponibili, e soprattutto contro le leggi della fisica... Come in un film pieno di errori, costruito nell'intento di confondere le idee.
A distanza di cinque anni, sulla base di un enorme lavoro di documentazione svolto da uno stuolo di riecercatori e attivisti, il movimento internazionale di inchiesta sull'11 settembre è in grado di dimostrare l'insotenibilità di ogni aspetto della versione ufficiale, tutta la menzogna globale che essa contiene. A cominciare da alcuni fatti cruciali: quella mattina tre dei quattro aerei dirottati non furono intercettati non a causa di incompetenze e ritardi ma perchè ai più alti livelli fu ordinato di non reagire; le torri gemelle collasarono in quel modo non per l'impatto degli aerei ma perchè demolite dall'interno mediante potenti esplosivi; il Pentagono non fu affatto colpito da un grosso aereo commerciale ma perforato da un oggetto molto più piccolo...