Arcoiris TV

Chi è Online

209 visite
Libri.itURBAN PIONEERARTE MODERNA 1870-2000. DALLIMPRESSIONISMO A OGGI - #BibliothecaUniversalisLIVING IN BALI (IEP)LASCIATE OGNI PENSIERO O VOI CHINTRATEALL-AMERICAN ADS 90S

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Cerca

Inserisci parole chiave

Risultati della ricerca

Hai cercato: loose | Risultati: 10

Freddy Mc Gregor

Freddie McGregor è uno dei pochi grandi artisti della storia del reggae a non essere ancora passato dal festival e siamo lieti di averlo quest’anno quindi per la prima volta. Le radici del suo stile impeccabile affondano nei tempi dello ska in cui era già attivo anche se giovanissimo. La sua carriera ha attraversato quindi quattro decadi di musica giamaicana toccando i vertici di creatività e di successo nei primissimi anni ottanta e spaziando da grandi esempi di roots music a dolcissimi hits lovers rock e qualche incursione nella dancehall. E’ noto per essere un efficacissimo interprete che ha rivitalizzato in era digitale tanti classici del periodo rocksteady ed early reggae ma ha anche composto tanti importanti classici. E’ nato in Giamaica a Clarendon il 27 giugno del 1956. All’età di sette anni era già il backing vocalist dei Clarendonians che registrarono per Studio One fino al loro scioglimento: il passaggio successivo è stata la creazione di un duo con l’ex- Clarendonian Ernest ‘Fitzroy’ Wilson con il nome di Freddie & Fitsy. Per Studio One questo duo è il normale proseguimento dei Clarendonians al punto che una loro canzone e cioè ‘Do good’ finisce nell’unico album che Coxsone Dodd da alle stampe del gruppo e cioè il classico ‘The best of Clarendonians’. Durante tutti gli anni settanta Freddie resta poi dietro le quinte a Studio One come batterista di studio o corista, sviluppando un suo stile vocale carico di influssi soul: l’etichetta di Brentford Road pubblica vari suoi singoli come ‘Go away pretty girl’ o ‘Clean up Jamaica’ senza però ottenere grande successo. In questo periodo Freddie si fa le ossa on stage come cantante di prestigiose bands come i Soul Syndicate o la Generation Gap. Nel 1975 l’artista si converte al Rastafarianesimo e la mistica ha un profondo impatto sulla sua creatività: lo standard dei suoi brani a Studio One si innalza notevolmente e Freddie incomincia a lavorare anche sotto la supervisione del chitarrista Chinna Smith. Nel 1976 escono per Studio One i singoli ‘I man a Rasta’ e ‘Rastaman camp’ e l’anno seguente esce ‘I’m a revolutionist’ mentre la etichetta Soul Syndicate di Chinna fa uscire ‘Mark of the beast’, ‘Natural collie’ e ‘Love ballad’. Più o meno nello stesso periodo del 1979 escono i primi albums: Niney The Observer è il primo a far uscire l’ottimo ‘Mr. McGregor’ con la sua versione di ‘Rastaman Camp’ mentre Studio One realizza il super-classico ‘Bobby Bobylon’, uno dei suoi lavori migliori di sempre. Intorno al 1980 Freddie è il cantante di cui tutti parlano e che tutti amano: in quel periodo produce il primo album mai prodotto ai Tuff Gong Studios a 56 Hope Road e cioè ‘Black woman’ di Judy Mowatt (a cui Freddie in questo periodo è anche legato sentimentalmente) e sempre ai Tuff Gong registra il suo hit ‘Jogging’. Il cantante inizia ad andare incontro ai cambiamenti di stile con un bellissimo album ancora prodotto da Niney ed intitolato ‘Showcase’ in cui si concentra sulle canzoni d’amore e su un suono assai dolce. L’incontro con Linval Thompson come produttore lo porta ad abbracciare i sinuosi suoni di una nuova band, la Roots Radics ed a centrare il bersaglio con un clamoroso hit come ‘Big ship’: il brano intitola anche l’album di enorme successo che porta Freddie al pari di grandi cantanti come Gregory Isaacs e Dennis Brown. L’impatto di questo brano e questo album è talmente importante che l’artista chiamerà in seguito la sua etichetta personale proprio Big Ship. Nel 1983 Freddie firma per la statunitense RAS ed accresce il suo successo mondiale con albums come ‘Come on over’ e ‘Across the border’, quest’ultimo contenente addirittura la sua cover di ‘Guantanamera’. L’autoprodotto ‘All in the same boat’ contiene l’ottimo hits ‘Push come to shove’ mentre la firma per l’etichetta Polydor è suggellata nel 1987 dal successo nelle pop chart inglesi della cover di ‘Just don’t want to be lonely’ dei Main Ingredients. Alla fine degli anni ottanta Freddie fonda la sua etichetta Big Ship e si lega anche a Gussie Clarke, il produttore che sta rivoluzionando la scena con i suoni digitali dei suoi studi Music Works. Sulla sua etichetta l’artista registra i fortunatissimi due volumi della serie ‘Sings Jamaican classics’ in cui reintepreta un buon numero di storici classici del passato ed ottiene un buon successo con ‘Winner’, la sua versione di ‘Looser di Derrick Harriott. Come produttore realizza un ottimo album dell’astro nascente Luciano intitolato ‘Shake it up tonight’. Per Gussie Clarke registra nel 1993 l’album ‘Legit’ insieme a Dennis Brown e Gregory Isaacs mentre sempre per Clarke ha un ottimo successo lo stesso anno con la sua cover digital-ska di ‘Carry go bring come’ di Justin Hinds & The Dominoes. Negli ultimi anni ha continuato a registrare a ottimi standards: nell’ultimo decennio citiamo gli albums ‘My heart is willing’ e ‘Coming in tough’.

Visita il sito: www.rototom.com

Mother Earth. A new future for new farmers

Milioni di coltivatori poveri hanno volto le spalle all’agricoltura moderna con lo scopo di rivitalizzare i loro metodi tradizionali di coltivazione. Con grande successo! I buoni risultati sono dovuti al lavorare intensivamente assieme, e alla combinazione magistrale dei semi tradizionali. Sammamma Begari, una coltivatrice di Bidakanne, un paese dal Sud dell’India, afferma orgogliosamente: “Abbiamo le nostre culture. Forniscono da mangiare a noi e ai nostri bambini. Non voglio per niente perderle ancora.”Millions of poor farmers however have turned their backs on modern agriculture in order to bring new life to their traditional ways of farming. With a lot of success ! The good results are due to a combination of working together intensively, and the masterly combining of traditional seeds. Sammamma Begari, a small woman farmer from the South-Indian village of Bidakanne proudly states : “We have our own crops. They provide for us and our children. We certainly don’t want to loose them again”.

Visita il sito: www.croceviaterra.it

El papel del sur

Documentario sul conflitto generato dalla installazione di aziende di cellulosa a Fray Bentos, nelle rive del fiume Uruguay. Situazione che scatena diverse espressioni nelle due margini (Argentina - Uruguay). El papel del Sur mette in evidenza i ruoli che si definiscono per i paesi del Nord e le aziende transnazionali, e che rappresentano un allarme nella protezione della sovranità territoriale e l’autonomia dei paesi del Sud.Documentary about conflict breeding installation of a cellulose firm in Fray Bentos, on the shore of Uruguay river. Situations which let loose different expressions from both borders (Argentina – Uruguay). “El Papel del Sur” underlines the roll which is settled by Northern countries and multinational companies, and which represent an alarm for the protection of local sovereignty and autonomy of Southern countries.

Visita il sito: www.croceviaterra.it

Fantasmi nella notte

Glimpy ed il resto dei ragazzi si offrono per sistemare il cottage della sorella di Glimpy e del suo nuovo marito.Sfortunatamente i ragazzi sbagliano casa, ritrovandosi nel palazzo signorile di una spia nazista conosciuta come Emil.
Titolo originale: GHOSTS ON THE LOOSE
Regia: William Beaudine
Attori:Ava GardnerLeo Gorcey
Huntz Hall
Bobby Jordan

Loose Change - Film sui fatti del 11 Settembre 2001

Il filmato con doppiaggio in italiano
Loose Change è sicuramente il film più completo ed interessante uscito fino ad oggi sull'undici settembre. L'autore è Dylan Avery, un ragazzo poco più che ventenne, che due anni fa si è messo a raccogliere e studiare l'immensa mole di materiale esistente in rete, e ne ha fatto, insieme al suo amico Korey Rowe - fresco reduce delle guerre in Afghanistan e Iraq - un lavoro che è stato già visto, tramite Google Video, da oltre due milioni di persone nel mondo.
Oggi Loose Change arriva anche in Italia con sottotitoli in italiano e grazie a un gruppo di volontari è stato realizzato successivamente il doppiaggio in italiano.
Per chiunque si interessi alla questione dell'undici settembre, e al suo dibattito che non accenna a placarsi, questo è un film assolutamente indispensabile da conoscere.
Visita il sito: www.luogocomune.net

Loose Change




Loose Change es seguramente el documental más completo e interesante que se haya producido hasta hoy sobre el 11 de Septiembre. El autor es Dylan Avery, un joven de un poco más de veinte años que hace dos años empezó a recolectar y estudiar la gran cantidad de material existente en la red, realizando junto con su amigo Korey Rowe - veterano de las guerras en Afganistán e Irak - un trabajo que ya ha sido visto en Google Video por más de dos millones de personas en el mundo. Para todos aquellos que se interesan por lo sucedido el 11 de Septiembre y por el debate que no se detiene, éste es un documental absolutamente indispensable de conocer

UNA PRODUCCIÓN LOUDER THAN WORDS
Escrito y dirigido por DYLAN AVERY
Visita el sitio: www.loosechange911.com

 ¿Cómo activar la visualización de los subtítulos?Descarga los subtítulos:  
  • Lingua: INGLESE | Sottotitoli: SPAGNOLO INGLESE OLANDESE | Condividi
  • Visualizzazioni: 29742
  • Tutti i filmati di: ARCOIRIS TV | Durata: 88,41 min | Pubblicato il: 1970-01-01
  • Categoria: DOCUMENTARI
  • Scarica: MP3 | MP4 |

Tarzan and the Green Goddess

1938 - Action / Adventure
At his English manor, Lord Greystoke - aka Tarzan - recounts his recent adventures in Guatemala. He had been there assisting Major Martling and Ula Vale in their quest for the Green Goddess, a totem worshipped by a primitive jungle tribe inside of which was hidden a formula for a super-explosive. They had successfully wrestled this totem from the natives and were heading back to Livingston when they were attacked by Raglan, a thug sent to steal the Green Goddess and its formula for Hiram Powers' personal use, and the Goddess is seized from them. On the trail of Raglan, they had to deal with his henchmen and also a party of the primitives, sent by the High Priest to retrieve the Goddess. With the Goddess still in Raglan's hands, they were seized by the natives and Tarzan locked in a small cell with a loosely-tethered lion, Ula in an adjacent cell under guard from a hideous jungle hag, and Martling being forced to watch his bumbling valet, George, being tortured by the natives with the assistance of a nameless expatriate white scientist who had joined forces with the primitives...
Directed by:Edward A. Kull, Wilbur McGaugh
Writing credits: Edwin Blum, Edgar Rice Burroughs
Complete credited cast:
Bruce Bennett Ula HoltFrank BakerAshton DearholtJack MowerEarl Dwire
Visit the site: www.publicdomaintorrents.com

Fighting Mad

1978 - Action / Martial Arts

Beaten, Betrayed and Bustin' Loose!
Directed by: Cirio H. Santiago
Writing credits:Howard R. Cohen

Complete credited cast:
Carmen ArgenzianoAllen ArkusJoe Mari AvellanaTony CarreonErnie CarvajalVic DiazRamon D'SalvaArmando FedericoElena Fortman-WatersEllsworth Fortman-WatersJoonee GamboaDarnell GarciaRobert GonzalesTony GrazianoJack GregoryJames InglehartJayne KennedyLeon Isaac KennedyTony MarinoLeo MartinezRocco MontalbanBert OlivarArnie ParnellClay PlatnerCathy SabinoIrene WatersDean Wein Visit the site: www.publicdomaintorrents.com

Bloody Friday

1972 - Drama / Action (more)
Directed by: Richard Jefferies
Writing credits: Richard Jefferies, Nico Mastorakis
When terrorists rob a Bank... all hell is let loose!
Complete credited cast:
Raimund HarmstorfAmadeus AugustGianni MacchiaChristine BöhmErnst H. HilbichGila von WeitershausenDaniela GiordanoWalter BuschhoffRenate RolandHorst NaumannOttone MignoneE.O. FuhrmannUrsula ErberWerner Heyking
Visit the site: www.publicdomaintorrents.com

Metropolis


1937 - Genre: ThrillerDirected by: Fritz Lang
Writing credits: Thea von Harbou, Fritz Lang
Credited cast:
Alfred AbelGustav FröhlichBrigitte HelmRudolf Klein-RoggeFritz RaspTheodor LoosErwin BiswangerHeinrich George
DUE TO THE LENGTH of this movies - Files sizes are approx TWICE the listed below.t is the future, and humans are divided into two groups: the thinkers, who make plans (but don't know how anything works), and the workers, who achieve goals (but don't have the vision). Completely separate, neither group is complete, but together they make a whole. One man from the -thinkers- dares visit the underground where the workers toil, and is astonished by what he sees...
Visit the site: www.publicdomaintorrents.com