Arcoiris TV

Chi è Online

204 visite
Libri.itD&AD. THE COPY BOOKLASCIATE OGNI PENSIERO O VOI CHINTRATENATIONAL GEOGRAPHIC. AROUND THE WORLD IN 125 YEARS  AFRICAFOOD & DRINK INFOGRAPHICS. A VISUAL GUIDE TO CULINARY PLEASURES (IEP)INSIDE NORTH KOREA

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tutti i filmati di EMERGENCY


Censura legale


Tutti i filmati di ARCOIRIS TV BOLOGNA

ArcoirisTV
3.2/5 (66 voti)
Condividi Segnala errore Tutti i filmati di ARCOIRIS TV BOLOGNA

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV
NADiRinforma incontra Paolo Barnard, giornalista free lance da sempre impegnato nella produzione di servizi d'inchiesta di elevata valenza sociale,oggi inquisito a seguito di un contenzioso legale facente seguito al reportage trasmesso da Report (RAI 3) nell'ottobre 2001 e in replica,visto l'elevato interesse suscitato, nel febbraio 2003. Barnard, inondato dagli avvenimenti in corso, ha divulgato una lettera via internet che ha suscitato parecchio interesse e che punta l'indice nei confronti della cosiddetta "clausola di Manleva" che gli editori impongonoin sede contrattuale declinando così ogni responsabilità dinanzi a qualsivoglia questione giuridica sollevata dai servizi giornalistici.Il grido di Paolo Barnard non vuole riferirsi al suo caso personale, ma da lì prende la spinta per denunciare le difficoltà incontrate datanti bravi e volenterosi professionisti dell'informazione che a causa di cavilli contrattuali rischiano di trovarsi "legalmente censurati"."Così la mia voce d'inchiesta è stata messa a tacere.
E qui vengo al punto cruciale: siamo già in tanti colleghi abbandonati e zittiti in questo modo.Ecco come funziona la vera "scomparsa dei fatti", quella che voi non conoscete ... i tribunali in una collusione di fatto con i comportamenti di coloro di cui ti fidavi,comportamenti tecnicamente ineccepibili, moralmente assai meno".
Leggi la lettera di Paolo Barnard e la risposta di Milena Gabanelli
Intervista a cura di Luisa Barbieri
Produzione: Arcoiris Bologna
Visita il sito: www.mediconadir.it

Visita il sito: www.mediconadir.it

6 commenti


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


11 Febbraio 2009
21:23

Casta infame! spero che si possa fare qualcosa in questo paese che manco la prima repubblica era così mafiosa! marciscano loro e i loro malaffari. daniele

daniele

14 Marzo 2008
10:24

Ma il problema non è Milena Gabanelli. È nemmeno la RAI, che comunque ha mandato in onda il programa di Paolo Barnard. Il problema sono le aziende che vogliono intimorire i giornalisti che informano davvero, minacciandoli con cause miliardarie. Nella lettera di Paolo Barnard non si vede da nessuna parte il nome dell'azienda che gli ha fatto causa. Sono queste aziende che debbono essere oggetto di critica e di pressione perché cambino atteggiamento. Perché capiscano che non debbono e non possono intimorire i giornalisti. i bravi giornalisti come Paolo e Milena rischiano per informare bene tutti noi, entrambi debbono ricevere la solidarietà del pubblico che allo stesso tempo deve far capire in ogni modo alle aziende che minacciano i giornalisti che invece di fare cause dovrebbero fare a modo. Se a queste aziende non piace che si vengano a sapere le loro malefatte, dobbiamo divulgarle ancora di più. Prendiamocela con i veri responsabili, facciamo circolare informazioni su di loro e anche, se possibile il filmato in questione, così le aziende che vogliono far tacere tutto otterrano il risultato contrario e smetterano di far cause ai giornalisti per aver detto una verità che vorrebbero nascondere

Gregorio

13 Marzo 2008
13:10

Invito tutti gli interessati ad andare a vedere cosa è successo sui forum di Report e di AnnoZero (dove è rimbalzata la discussione) quando qualcuno ha chiesto spiegazioni. Le conseguenze non sono facili da capire, molti hanno chiesto spiegazioni, la redazione la Gabanelli hanno messo le loro ragioni nei thread a loro riservati in cima al forum di Report, che però sono rimasti chiusi alle repliche, nel senso che non era possibile rispondere a quei thread. Molti hanno creato allora sul forum alcuni thread per avere spiegazioni creando così una sorta di dibattito anche se confuso e disordinato (a causa di troppi thread sul medesimo argomento che si sovrapponevano). Nei giorni di sabato 8 e domenica 9 marzo molti hanno assistito in diretta alla cancellazione dei post che stavano scrivendo dai thread aperti. Alcuni thread pare che siano stati unificati e inseriti non in prima pagina e neanche in seconda ma pare in 14ma pagina del forum. Tanti non ci hanno capito niente, molti non sanno dove sono andati a finire i loro commenti. Successivamente ad alcuni sono stati tolti i diritti di scrivere sul forum. Insomma, è il caso di riflettere e di considerare quanto l'informazione possa essere esaustiva, quanto parziale, quanto infine distorta, ma la faccia pulita della Rai in prima serata mi sa che è solo una nostra illusione e una loro astuzia.

Laura

11 Marzo 2008
20:31

Ho scritto al signor Barnard e gli ho espresso tutta la mia solidarietà, promettendogli di inoltrare a quante più persone possibili la sua storia. Fatelo anche voi! Un grazie particolare ad Arcoiris, che è immensa!

Francois Pesce

11 Marzo 2008
11:38

senza parole... tutta la mia stima a Barnard

antonietta

25 Febbraio 2008
18:47

Buon giorno, ho visto tutto il filmato e devo dire che è molto interessante, penso possa interessare molti altri per imparare cosa è l'informazione oggi .. cordiali saluti vin

Vinicio