Arcoiris TV

Chi è Online

87 visite
Libri.itWALT DISNEYBAUHAUSMDELS. A TRIBUTE TO PIONEERING WOMEN ARTISTSANDO. COMPLETE WORKS 1975TODAYJAMES BALDWIN. THE FIRE NEXT TIMEPLAY WITH ME

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tutti i filmati di EMERGENCY


Wichi, del monte y del Rio

ArcoirisTV
2.1/5 (55 voti)
Condividi Segnala errore

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

XXII FESTIVAL DEL CINEMA LATINO AMERICANOConcorso Arcoiris TV - Premio del Pubblico in Rete
I Wichi sono approssimativamente 80.000 persone. Assieme ai Chulupies (circa 1.200 persone) ei Chorotes (circa 900) formano la famiglia dei Mataco-Mataguayo. Viveno a Salta, Formosa e Chaco, in Argentina.Anche in Bolivia e Paraguay. E' un popolo montano anche se occupa le periferie di villaggi comeIngeniero Jurez e Las Lomitas a Formosa, o Los Blancos e Embarcacion, a Salta. Oggi occupano terre marginali,
montagne in disfacimento a causa dell'abbattimento indiscriminato degli alberi, dell'installazione di insediamentipetroliferi che causano la perdita della fauna autoctona. A Formosa, le comunità dell'ovest hanno recuperato,in gran parte, il riconoscimento legale delle terre che occupano. Vivono in comunità situate nei pressi degliinsediamenti bianchi, in mezzo ai monti o sulla riva del Pilcomayo o Bermejo, con capi tradizionali e eletti dalla comunità.Condividono con altre etnie il risveglio dell'organizzazione della lotta per la terra. Partecipano con i loro rappresentanti
nello spazio riconosciuto dalle leggi dell'aborigeno. Molti di loro praticano la raccolta della frutta e del miele, cacciano e pescano.Altri lavorano il legno, tessono fibre vegetali o sono raccoglitori temporanei in campi altrui. Alcuni sono stati vittime del colera. A
causa dell'azione del bianco, delle sette religiose, della scuola comune e di altri aspetti, stanno perdendo la propria cultura di popolicacciatori o raccoglitori, anche se la maggioranza mantiene costumi radicati ed è pienamente dipendente dalla natura,conservando la ricca cosmovisione, la lingua e la medicina naturale delle origini.
Regia: Marina RubinoAnno di produzione: 2003
Visita il sito: www.cinelatinotrieste.org

Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.