Chi è Online

90 visite
Libri.itPETER LINDBERGH. A DIFFERENT VISION ON FASHION PHOTOGRAPHY (I E GB)BOURGERY. ATLAS OF HUMAN ANATOMY AND SURGERY (IEP)BRAUN/HOGENBERG. CITIES OF THE WORLDEGON SCHIELE. THE COMPLETE PAINTINGS 1909–1918DISEGNARE MAPPE A MANO

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Arena 012: Zapatero prima di Zapatero - Intervista a Flores d'Arcais

ArcoirisTV
2.6/5 (31 voti)
Condividi Segnala errore

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV
Arena, settimanale di inchieste e reportage a cura di Gianfranco Mascia. Online tutti i martedì su questo sito e in onda, sul satellite di Arcoiris TV, il mercoledì alle 21:00 ed il giovedì alle 08:00.
Puntata N° 12
Zapatero prima di Zapatero - Intervista a Flores d'Arcais
Paolo Flores d'Arcais ha scritto una lettera aperta, a Nanni Moretti
ed ai movimenti.
Il direttore di MicroMega ne parla in questa lunga intervista,
spiegando anche come, in Italia, ci siamo lasciati sfuggire
l'occasione di avere il nostro Zapatero...prima di quello vero. Gli
errori e le occasioni mancate dei tre movimenti più importanti degli
ultimi anni: pace, lavoro e legalità. Ma anche le questioni promesse e
non realizzate dall'attuale governo Prodi.
Produzione di Arcoiris TV, Ravennainforma.it e Modus Vivendi.
Visita il sito: www.ravennainforma.it
Visita il sito: www.modusvivendi.it

1 commento


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


10 Dicembre 2006
19:31

Ho ascoltato l'intervista di Paolo Flores.Mi pare di notare un certo risentimento per l'attuale situazione politica del momento del nostro paese,ed anche di disillusione. Io sono fra coloro che andarono a votare Prodi alle primarie dell'ottobre del 2005. Prodi è in carica da aprile 2006, ha assunto pieni poteri, in pratica da maggio dello stesso anno. Siamo alla fine del 2006. Dare un giudizio politico complessivo ora mi pare affrettato. Dare un giudizio negativo sull'opera fin qui svolta dal governo dell'Unione, lo reputo azzardato. Paolo Flores riconosce lo stato in cui versava l'Italia al momento dell'insediamento del nuovo governo. Economia in primis. Il governo ha ritenuto partire subito a salvare l'Italia dalla bancarotta, e riportare il paese entro i vincoli europei, pena la cacciata. Tutto questo Paolo Flores lo sa. Su una cosa concordo con lui. Sul fatto di abrogare quanto prima le leggi vergogna ed a personam. E su questo punto il popolo dei girotondi non può fare sconti. I prossimi mesi, mi auguro da subito, incalzeremo il governo sui temi delle riforme:della legalità, editoria, conflitti vari.

Lorenzo