Arcoiris TV

Chi è Online

88 visite
Libri.itBRAUN/HOGENBERG. CITIES OF THE WORLDH2OTAVOLA SMERALDINADAVID BOWIE. THE MAN WHO FELL TO EARTHRICHARD AVEDON, JAMES BALDWIN. NOTHING PERSONAL

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tutti i filmati di EMERGENCY


La morte di Federico Aldrovandi - seconda parte


Tutti i filmati di Feedback

ArcoirisTV
2.6/5 (33 voti)
Condividi Segnala errore Tutti i filmati di Feedback

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV
A cura del comitato Verità per Federico Aldrovaldi
Secondo video prodotto da Feedback sulla morte di Federico Aldrovandi.
Dopo le ultime verità emerse, rese pubbliche dallo stesso Ministro Giovanardi, sulla restituzione in questura di due manganelli rotti da parte degli agenti interessati dall'inchiesta, si continua a chiedere chiarezza su questa vicenda. Nel video abbiamo la testimonianza dello zio di Federico, chiamato all'identificazione del ragazzo deformato dai colpi ricevuti, e del padre, che ha raccolto le sue emozioni in una lettera toccante.
Il 27 febbraio 2006 verranno pubblicati i risultati definitivi dell'autopsia.

Visita il sito: federicoaldrovandi.blog.kataweb.it

1 commento


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


16 Febbraio 2006
10:54

Sembra impossibile che possa succedere una cosa del genere in un paese come l'italia. Non più purtroppo dopo Genova, la Bolzaneto e la Diaz. In molti poi si sono dimenticati quello che è successo a Napoli......qualche anno....fa. Riflettiamo anche su chi fa parte delle nostre forze dell'ordine....se non ci sia una deriva di modi, metodi ed ideologie di estrema destra. Io lo so, sono stato al G8 di Genova il giorno successivo alla morte di Giuliani....e vi assicuro che non mi sono mai sentito così minacciato in tutta la mia vita..... Era un terrore latente, era la paura nel volto di manifestanti di una ventina di anni più grandi di me....abituati a tutto e a tutti....che si prendevano cura di noi adolescenti formando dei cordoni di persone..... ma non per difenderci dai Black Block....ma per difenderci da possibili infiltrati, e cosi da eventuali cariche della polizia.... Un abbraccio sincero alla famiglia di Aldrovandi, che probabilmente non vedrà mai queste mie due righe.....scritte da un ragazzo che potrebbe essere loro figlio..... Z.

Zaccheo