Chi è Online

214 visite
Libri.itELLEN VON UNWERTH. HEIMATDAVID BOWIE. THE MAN WHO FELL TO EARTHPETER LINDBERGH. A DIFFERENT VISION ON FASHION PHOTOGRAPHY (I E GB)SAARINEN (I) #BasicArtTREE HOUSES. FAIRY TALE CASTLES IN THE AIR (IEP)

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

11 Settembre. Quattro anni dopo

ArcoirisTV
2.6/5 (260 voti)
Condividi Segnala errore

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV
"11 Settembre. Quattro anni dopo" è il primo filmato italiano sull'11 Settembre. Anche se non è ancora nella sua versione definitiva (che sarà approntata per fine anno), è già un documento completo (32 min.), in grado di fornire un valido appoggio a chi critica la versione ufficiale dei fatti di quel giorno.
Tutti comprendiamo l'importanza che ha la corretta attribuzione delle responsabilità di quegli attentati, poichè ad essi sono state fatte conseguire guerre che sono costate - e stanno costando - centinaia di migliaia di vite, in diverse parti del mondo.
Avere la certezza di essere circondati da un "terrorismo islamico" incalzante, a questo punto sarebbe quasi una consolazione, per chi si sente corresponsabile - come cittadino che esprime il suo volere attraverso i suoi rappresentanti in parlamento - di quelle guerre e di quelle morti.
Altresì, avere il sospetto che quel terrorismo non sia altro che una creazione dell'occidente stesso, per giustificare quelle guerre (di cui pare avesse, casualmente, un estremo bisogno), rende i sonni leggermente meno sereni.
Purtroppo i dati oggettivi, da chiunque riscontrabili, sembrano indicare la seconda ipotesi come la più probabile, e diventa quindi dovere di ciascuno richiedere a gran voce che la verità ufficiale venga perlomeno passata al vaglio della pubblica opinione.
Questo compito starebbe primariamente ai giornalisti, di stampa e TV, che si sono invece prestati fin troppo docilmente a propagare la versione ufficiale, senza minimamente sottoporla ad un giudizio critico. Nessuno finge di ignorare come tutti i media mainstream siano strettamente controllati, ma questo non toglie che un giornalista abbia l'obbligo morale di non sottoscrivere una notizia che egli non sappia certa, nè tantomeno una notizia che egli sappia probabilmente non vera. Ed a sua volta il giornalista ha l'obbligo di informarsi a fondo, in proprio, ed indipendentemente da quello che gli "racconta" il suo direttore. La pagnotta non è, a nostro avviso, una giustificazione sufficiente di fronte all'enorme responsabilità che questo tipo di scelte comporta, è c'è comunque sempre il condizionale, arma preziosa a disposizione di chi riferisce per conto terzi, che sembra invece del tutto scomparso dalle pagine dei nostri quotidiani.
Se a questo di aggiunge la prematura scomparsa del congiuntivo, bisogna rinoscere che con il solo indicativo è ben difficile non produrre una dittatura dell'informazione.
Di fronte a questa colossale debàcle, storica, umana e professionale, a noi normali cittadini non resta che cercare di utilizzare al meglio la rete, per fare quello che non starebbe certo a noi fare. Ricercare, raccogliere, presentare e diffondere quei dati oggettivi che impongono, come minimo, un forte ripensamento su tutto che ci è stato raccontato finora sull'11 Settembre.
É in questa luce che va interpretato il filmato che presentiamo. Siamo perfettamente coscienti che si tratti di una goccia nell'oceano, ma chi ne ha due da gettare alzi la mano.
Massimo Mazzucco
Visita il sito: www.luogocomune.net

140 commenti


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


20 Marzo 2006
08:46

Ho avuto occasione solo in questi giorni di vedere il filmato. Sono rimasto effettivamente scosso di vedere una verità, che si poteva solo supporre, gettata in faccia in modo scientifico. Ho letto alcuni commenti, ma sappiamo sempre che ci sono persone che combattono con tutte le forze per difendere quei punti di riferimento su cui hanno basato molte delle loro certezze. Ma credo che l'unica strada che l'uomo può percorrere è quella della verità e nessuno può darmi certezze se non sono io direttamente, con l'esperienza, con la curiosità, con la voglia di essere giocatore e non spettatore, a costruirle per la mia vita. Per questo sono abituato ad essere diffidente verso tutto quello che non è trasparente. Perchè quando c'è fretta a chiudere le indagini, a trovare spiegazioni e motivi di certe azioni, allora c'è qualcosa che non va. Il filmato ci offre un'ipotesi o una verità che regge. Perchè la lettura dell'accaduto è razionale e reale. Certo che vorrei che questo non fosse vero. Ma purtroppo 3000 persone sono morte per davvero e centinaia sono morte e stanno morendo in Afghanistan e in Iraq, due guerre scatenate a seguito di quell'evento e del pericolo del terrorismo islamico. Ed io mi chiedo come ancora la più grande potenza militare e di spionaggio del mondo non abbia ancora trovato Osama Bin Laden. Troppa fretta ad offrire spiegazioni plausibili e troppe ombre sull'attentato dell'11 settembre 2005: filmati non mostrati, resti non visibili, domande senza rispota, ritardi nella difesa aerea ecc. Tutto questo puzza di marcio! L'ultima domanda infine è capire che chi ha deciso questo attentato quale o quali obiettivi ha voluto raggiungere con la strage dell'11 settembre 2001.

Pier Luigi

16 Marzo 2006
03:15

La prima volta che ho provato a raccontare le mie perplessità sull'accaduto delle torri dell'11 settembre ad alcuni miei amici, l'ho fatto con tutte le cautele possibili: perché vi starete domandando? Perché il solo pensiero del fatto che "l'attacco" NON fosse stato progettato dai soliti "cattivi di turno", mi faceva credere che, in fondo, anch'io fossi imazzito! Ma qualsiasi persona con un briciolo di buon senso, ed una minima capacità razionale di ragionamento critico, noterebbe che troppe di quelle cose successe quel giorno contraddicono anche le più elementari leggi della fisica e delle probalità. Ho già visto il filmato... sconvolgente! Mi ha fatto piacere vedere inoltre, che anche la RAI ha affrontanto in prima serata il misterioso tema del Pentagono in cui esperti piloti di aerei di linea esprimevano tutta la loro prerplessità sull'accaduto, compreso il "piccolo particolare" che dei motori dell'aereo (per quanto ne so) non è mai trovata alcuna traccia... i seggilini poi... scomparsi! Ed è lì che ho cominciato a sudare freddo! Se la teoria del Pentagono è stata una palese menzogna, che cosa c'è dietro alle torri?

massimo

12 Febbraio 2006
00:45

Ma se non è stato un aereo a colpire il pentagono, come si spiega la scomparsa del volo 77AA, con tanto di 64 passeggeri a bordo?

alfb

2 Febbraio 2006
10:01

Sono rimasto sbalordito dalle immagini e dalle cose dette nel video, e ritengo che siano oggettivamente plausibili.

Flavio

16 Gennaio 2006
19:36

Salve a tutti signori. Premetto che non voglio fare della polemica, e nemmeno litigare con nessuno, lo dico perchè quando discuto sull'argomento 11 settembre finisce sempre che vengo aggredito da tutti. Io non sopporto gli "impropriamente"definiti "complottisti" e tanto meno gli aderenti alle tesi ufficiali... La verità oggettiva è sostenuta dalle evidenze audiovisive dell'11 settembre e parlo esattamente di quello che abbiamo visto tutti ai telegiornali e nei vari documenti su internet. I filmati dell'11 settebre (ormai è chiaro) mostrano senza ombra di dubbio delle incongruenze più o meno forti con quella chè è la "versione ufficiale". Anomalie che chi vaneggia con il "complotto" fa automaticamente cadere nella burla tutta la storia. Arrivare subito alle conclusioni facili è dannoso in questa storia complicatissima. Io sono un "addetto ai lavori" se così si può definire un ingegnere strutturista. Non sono specializzato in demolizioni controllate, ma so cosa un incendio può provocare all'acciaio. Da subito ho capito che le costruzioni del WTC non potevano crollare in quella maniera a causa dell'incendio in quanto alcune osservazioni fatte da chi la pensa come me tipo " il tempo impiegato dall'edificio nel crollo" o la modalità simmetrica e totale del crollo" sono elementi fondamentali. Ed in effetti mi fa arabbiare molto sentir parlare gli "ESPERTI" invitati a porta a porta dal bruno vespa, parlare di : "In effetti le torri gemelle erano perfette e si sono comportate benissimo anche quando sono crollate". Ora senza scendere nei dettagli, (stesso discorso vale per il WTC7), tutti quanti pendono dalle labbra dei così detti Esperti, che da vigliacchi onde evitare problemi di immagine, aderiscono fedelmente alle versioni ufficiali macchiando a mio parere tutta la categoria a cui appartengono. Ora, queste discussioni sulla genuinità della versione ufficiale degli USA sono inutili se basate su discorsi che riguardano questioni complottistiche che essendo in se dei profondi "PARADOSSI" vengono automaticamente scartate come SPAZZATURA da chiunque abbia una certa "immagine" da conservare, come i politici o i già nominati "esperti" in effetti il ferro su cui battere è proprio quello che costituisce il nucleo centrale delle torri gemelle, molto più duro della intelaiatura esterna, ma comunque costituito da acciaio, materiale che come tutti sappiamo non è fragile ma duttile, soprattutto se riscaldato, ... se ricordiamo tutti il crollo delle torri è stato improvviso, Come è possibile ? come è possibile che l'acciaio abbia ceduto di botto ? come è possibile che tutta la struttura sia andata in crisi contemporanamente ? Ed in effetti i filmati mostrano e mettono in evidenza due distinte espulsioni di fumi durante i primi istanti del crollo, fumi neri dovuti all'incendio , e strani fumi bianchi esplusi dalle zone che sono visibilmente non interessate ne dall'incendio ( infatti c'erano i sopravissuti in quei punti alle finetre che aspettavano i soccorsi) ed era propio in quei punti che bisognava far cedere la corrispondente tesa di colonne in acciaio per far si che il crollo fosse del tutto simmetrico ma sopratutto TOTALE. Questo discorso è importante perchè quando poi si fanno i dibattiti tutti attaccano la teoria del complotto e nessuno si sofferma su questi dettagli ! Ora la fazione degli aderenti alla tesi ufficiale promuova una commissione di specialisti in esplosivi, in demolizioni, e in tecnica delle costruzioni, e vediamo di spiegare questi strani eventi. Una volta dimostrato ufficialmente che magari c'era dell'esplosivo negli edifici allora si dovranno tirare fuori delle responsabilità .... COncludendo... bisogna far luce sulla apparente presenza di esplosivi nel WTC. Grazie a presto.

Domenico

28 Dicembre 2005
14:52

Vi è un filmato da vedere direttamente: Painful Deceptions con sottotitoli in italiano. Questi i links: http://michelripoll.free.fr/reopen.911/ oppure http://mathieu.nauduit.free.fr/miroir_onze_septembre/ oppure http://evelyne.moine.free.fr/ReOpen911/ ( o su altri siti satelliti a reopen911.org). Purtroppo lo vedrete in una piccola finestra con sottotitoli a parte (anche se avete una linea veloce dovete aspettare un poco prima che il programma raccolga i dati e parta) , Dovete avere prima l'insieme di programmi k-lite installati http://www.codecguide.com/download_mega.htm ed internet esplorer (o Mozilla od Opera od altro programma con il quale navigate su internet) deve essere settato in modo da consentire l'esecuzione di Script o controlli ActiveX. Internet esplorer deve essere settato in: strumenti - opzioni internet - protezione - livello personalizzato con tutte le voci settate su : attiva (poi li risistemate alla fine, altrimenti sareste senza difese). Posso assicurare che la quantità di informazionin presenti in questo filmato è notevole. Per avere una versione scaricabile e masterizzabile attendiamo che la redazione di Arcoiris abbia l'autorizzazione necessaria

fabpic

15 Dicembre 2005
22:34

Penso ke dietro tuta questa storia ci siano 2 verità. la prima è ke i terroristi e il terrorismo islamico esiste davvero e agisce x conto suo senza nessuna mente occidentale dietro. la seconda è ke se siamo arrivati a questo è perche guerre, terrorismo, paura, fanno girare un economia ke altrimenti sarebbe gia al collasso. in ogni guerra girano miliardi di dollari in armi, equipaggiamenti e munizioni ke ogni giorno vengono usati. pensate una cosa...in africa si combattono guerre infinite lunghe almeno 10 anni di cui nessuno mai parla. ma in africa non ci sono industrie di guerra... ki porta le armi li? la risposta è semplice e la sappiamo molto bene tutti e allora mi domando...xke non abbiamo almeno il coraggio di ammettere ke tutto questo ai potenti della terra conviene? la paura fa comandare sui popoli e il signor Bush lo sa bene. non so ke futuro ci attende ci sono troppi interrogativi aperti ma di una cosa sono sicuro : OGNUNO DI NOI HA I MEZZI X CERCARE LA VERA INFORMAZIONE NON DOBBIAMO MAI LASCIARE AGLI ALTRI IL COMPITO DI DIRCI COSA DOBBIAMO SAPERE. UN SALUTO A TUTTI PEX

Pex Liccardo

14 Dicembre 2005
12:05

Complimenti per il documentario, veramente sono soddisfatto dalla serietà e dalla passione che unisce migliaia di persone tutti i giorni nel conoscere ciò che veramente accade intorno a noi, come dice uno slogan di Radio Onda Rossa (87.9 FM) "NON CREDERE NEI MEDIA, ESSILO !". Volevo anche complimentarmi per il fatto che il video sull'11 settembre, a differenza di un altro sito (disinformazione.it) è stato messo giustamente a disposizione di tutti gratuitamente.... informazione libera per tutti !!!!! ciao e buon lavoro

jigen

6 Dicembre 2005
10:29

uao,una cosa sorprendente! non le pensavo minimamente ste cose,avevo gli stessi dubbi sul pentagono,ma che nelle torri ci furono altre esplosioni non lo immaginavo...grazie mi avete illuminato

daniele

4 Dicembre 2005
19:13

RETTIFICA Cara redazione di Arcoiris, ho scaricato il video 9-11 4 anni dopo, ho trovato in rete il filmato completo Painful Deceptions con i sottotitoli in italiano. Ho unito i due filmati in un unico dvd che vorrei mettere a disposizione Il. sito dal quale è stato sponsorizzato Painful Deceptions è, penso, www.reopen911.org. questo sito regala a chi vorrà un dvd. Pertanto penso che non debba creare problemi per i diritti d'autore. Semi dite come inviare il mio dvd per adsl vi sarei grato.(credo che in 2 giorni possiate scaricarvelo). La qualità del secondo filmato non è eccezzionale ma la quantità di cose che vi sono è notevole, E' l'unico filmato dove si dice cosa c'era nell'edificio 7. Suggeriscodi mettere a disposizione i files cosi' come sono nel DVD, nella cartella VIDEO_TS: cioè essendo il file VOB più grosso pari a 990 mb non ci saranno problemi per chi non ha l'hard disc formattato in formato NTFS

fabpic