Chi è Online

128 visite
Libri.it100 E UN CONSIGLIO PER LA FOTOGRAFIA DIGITALE IN BIANCO E NERONOTTURNOSEBASTIÃO SALGADO. GENESI (I)REINVENTARE I LIBRIBESTIARIO UNIVERSALE

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

QUELLO CHE LA TV NON CI MOSTRA - LuogoComune.net

ArcoirisTV
3.5/5 (233 voti)

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV
Ogni aereo, elicottero o mezzo corazzato dell'esercito americano dispone di uno o più registratori digitali, che memorizzano tutte le immagini esterne e tutti i dialoghi intercorsi fra i membri dell'equipaggio nelle varie operazioni. Quello che pubblichiamo, con sottotitoli in italiano, è un filmato che non doveva certo essere reso pubblico. Proviene da un AC-130, in missione notturna in Iraq. E' il vero volto della guerra, ed è anche il vero volto del nostro alleato. I morti passano, la Storia rimane. E noi stiamo passando alla storia, ancora una volta, da una parte che molto probabilmente in futuro non ci piacerà riconoscere, e che cercheremo in tutti i modi di "rivisitare" ad uso e consumo delle nostre coscienze. Ma certe immagini non si cancellano.
Il filmato dura sei minuti, e mostra in realtà due diverse azioni, delle quali abbiamo sottotitolato tutto quello che siamo riusciti a capire. Ma il resto non è difficile immaginarlo. Nella prima azione, che si svolge di notte, la telecamera è a raggi infrarossi, per cui gli esseri umani appaiono completamente bianchi. L'illusione di potersi nascondere nell'oscurità è, come vedrete, completamente fasulla. Se c'è qualcosa che turba profondamente, è questa schiacciante superiorità tecnologica unita al tono distaccato con cui si decide della vita e della morte altrui.
Per gentile concessione di www.luogocomune.net

20 commenti


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


7 Aprile 2010
12:23

Già da molti anni all'interno delle nazioni più ricche e sviluppate tecnologicamente, e nel mondo angloamericano in particolare (vedi ad esempio Echelon:sistema di ascolto e spionaggio globale), si è sviluppata una scienza, una filosofia che pianifica la storia umana, per una politica di sfruttamento delle nazioni più deboli, o non allineate. Molti fatti accaduti non sono casuali, ma causali di altri fatti per una reazione a catena. L'undici settembre è uno dei più emblematici. Nel centro dell'impero si studia come andrà avanti il mondo per i prossimi 50 anni, predisponendo azioni, cultura, intelligenza, forza per pianificare, senza scrupoli di nessun tipo lo sfruttamento e la sopraffazione di molti esseri e stati indifesi.Questa è la filosofia che viene propagandata da molti centri di potere con azioni che hanno una copertura apparentemente legale e giustificata dal progresso che dovrebbe garantire per tutti.

Saverio

20 Febbraio 2010
09:46

Dopo immagini come queste che dire? Ogni commento è superfluo!Mi sento di dire però, che ciò che rende l'uomo più crudele e feroce di qualunque animale è la sua passione per il potere, il suo delirio di onnipotenza,la possibilità di poter decidere della vita e della morte di migliaia, a volte milioni, di persone; questa a mio avviso è la vera molla che ha innescato tanta guerre al di là di cause politiche, economiche e culturali.

gian franco beggi

9 Febbraio 2010
02:54

Ma siamo matti? Distruggere delle vite come se fossero formiche? Il bianco e nero, i videogiochi aiutano a non capire che là giù a farsi eliminare, son delle persone come noi, come una piazza italiana col formicolio di persone, ma come si fa a tirare senza rendersene conto?? Sono disgustata. Penso anche che siamo tutti un po' responsabili se non riusciamo a fermare questa e tutte le altre guerre che si combattono con mezzi super sofisticati contro popolazioni disarmate.

Serena d'Agostino

20 Novembre 2009
17:07

ho notato che appena prima dell'esplosione del secondo filmato la telecamera da cui è ripresa l'azione ruota come se fosse lo scenario di un gioco manageriale. sicuramente quindi le riprese non vengono fatte da un elicottero o da un aereo. Qualcuno mi sa dire se sono io che non ho la più pallida idea sui metodi di ripresa o se effettivamente il video (almeno il secondo) è probabilmente un falso? grazie

francesco

12 Aprile 2007
11:52

Quanto ci vorrà ancora per convincersi che gli americani sono un cancro che minaccia la sopravvivenza del pianeta? Il mondo occidentale sta chiudendo gli occhi davanti a queste realtà per timore di sovvertire un sistema economico costruito come una grande mammella da cui suggere il latte. Siamo puttane che ammazzano i propri figli per poter continuare ad abbuffarsi! E correndo sui loro cadaveri sgomitiamo per arrivare tra i primi. E si fa dei berlusconi il mito, tutti riuniti in chiesa la domenica alla messa!!!!

Antonio

28 Dicembre 2006
20:00

Ma vedere queste immagini non vi riporta alla mente qualcosa? Non vi sembra che stiano giocando ad un videogioco?.Non vi provoca preoccupazione questa cosa? Lanfra

lanfranco

8 Marzo 2006
15:19

E dopo vogliono farci credere che l'italia e gli usa sono in missione di pace!!!!! a fanculo tutti!!! io non ci sto....anche se nn cambierà niente!

DAMI IGOR

2 Febbraio 2006
09:56

la vita svuotata di qualsiasi valore...è la stessa non-etica che ha permesso l'olocausto.

simone

14 Novembre 2005
20:54

Con i moderni software a disposizione oggi si possono fare dei veri miracoli, sia sulle fotografie che sui filmati. Basta guardare cosa sono riusciti a fare con il video cosiddetto "della barba parlante", di bin Laden. Nel caso specifico, però, io non ho particolari motivi per dubitare dell'autenticità del filmato (sono colui che lo ha sottotitolato e segnalato ad arcoiris), anche perchè la "filosofia" che esso denuncia corrisponde in pieno ad altre dozzine di spezzoni simili, ed è quella imperante a Washington in questo periodo storico. Si tratterebbe inoltre di due filmati completamente diversi, falsificati nello stesso modo, il che rende la cosa statisticamente poco probabile. Ma se lei ha dei validi motivi per dubitarne, la invito caldamente a renderli pubblici al più presto, in modo da poter eventualmente correggere un errore in quel senso. Purtroppo in Internet si trova tutto, da quello che falsifica i filmati, a quello che ne dubita gratuitamente. Spero naturalmente che questo non sia il suo caso. L'importante è lavorare sempre in buona fede. Cordialmente Massimo Mazzucco

Massimo Mazzucco

14 Novembre 2005
20:44

...chiarimenti:non mi piacciono gli americani,non mi piace questa guerra e non mi piace la guerra,condivido molte delle posizioni di questo sito...ma ho analizzato il filmato e temo,ripeto temo,che sia falso,potrei sbagliarmi ma controllate bene le fonti...spero di essere contraddetto

Almo