Arcoiris TV

Chi è Online

199 visite
Libri.itLA MENTE DEL FOTOGRAFO - nuova edizione aggiornataMERT ALAS AND MARCUS PIGGOTT LUCIALIVING IN BALI (IEP)EDWARD LEAR. THE PARROTS

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tutti i filmati di EMERGENCY


I giovani palestinesi bocciano i loro leader


Tutti i filmati di Massimo Mazzucco

ArcoirisTV
2.4/5 (67 voti)
Condividi Segnala errore Tutti i filmati di Massimo Mazzucco

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV
Una televisione del Qatar ha ospitato un dibattito fra due dirigenti di Fatah, Nabil Shaat e Abdullah Abdullah, e due di Hamas, Mohammad Nazzal e Osama Hamdan. Fatah (che rappresenta i moderati, e controlla la Cisgiordania) e Hamas (che rappresenta gli estremisti, e controlla quel che resta di Gaza) sono le due fazioni palestinesi che da tre anni si combattono per la guida di una nazione che nel frattempo non è mai nata.Nel sentirli parlare sembra quasi di assistere ad una pièce di teatro dell'assurdo, dove ciascuno recita il proprio ruolo senza curarsi di ciò che accade intorno, e alla fine diventa impossibile allontanare il sospetto che la colpa della fallita unità sia prima di tutto la loro, o comunque di chi li manovra dall'oscurità.La sorpresa è arrivata quando il moderatore ha dato la parola ai giovani - libanesi, arabi, palestinesi - presenti in sala. (A causa della lunghezza il video non è sottotitolato ma doppiato in modo casalingo. Spero che il risultato sia accettabile).

Visita il sito: www.luogocomune.net

1 commento


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


8 Aprile 2010
10:03

Con tutto rispetto, questo dibattito non era fatto da 'una televisione del Qatar' ma della BBC e faceva parte di una seria di dibattiti ad alto livello su questioni mediorientali chiamata 'The Dohar Debates' in onda tutti i mesi. Possono essere seguiti anche su BBC World News, gratuitamente.

Annabel Bedini