Arcoiris TV

Chi è Online

86 visite
Libri.itWILLIAM BLAKE. I DISEGNI PER LA DIVINA COMMEDIA DI DANTE - ClothBoundINTERVENTI CRUCIALIHAND LETTERING A-Z. GUIDA CREATIVA PER ALFABETI ARTISTICIEUROPE - NATIONAL GEOGRAPHIC.ANDY WARHOL. SEVEN ILLUSTRATED BOOKS. 1952–1959

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tutti i filmati di EMERGENCY


Diciamola tutta 10 - I cittadini non contano


Tutti i filmati di ARCOIRIS TV

ArcoirisTV
3.3/5 (75 voti)
Condividi Segnala errore Tutti i filmati di ARCOIRIS TV

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV
Giancarlo Borsari era il sindaco di Zola Predosa, un ridente paesino pedecollinare alle porte di Bologna.Qualche mese fa, il comune dove lui era sindaco è stato commissariato. Visto che Borsari era iscritto alle liste del PD, qualcuno potrà pensare che sia stato il PDL a chiedere il commissariamento del consiglio comunale, e invece no, sono stati gli "alleati" di quel PD al quale Borsari era legato.Ma cosa ha fatto Borsari per essere "pugnalato" alle spalle dai suoi stessi alleati politici? Ha forse trattato male i cittadini? Ha forse fatto cose illegali per le quali è partita una inchiesta? Niente di tutto questo. Borsari ha semplicemente detto no ai "comandi" che gli pervenivano dal suo stesso partito. Ha detto no ad una politica che non teneva più conto dei cittadini ma che era ed è decisamente mirata allo scambio di voti e di favori. Non ha accettato di essere stato messo in una posizione di privilegio solo ed esclusivamente per sottostare a regole dettate da un partito che "a detta sua" non ha più nulla di "popolare" ma bensì corre solo per interessi propri e per quelli di pochi eletti.Abbiamo personalmente girato per le vie di Zola Predosa, e ci ha colpito moltissimo l'affetto e il rispetto che i cittadini mostrano nei confronti di questo ragazzo. Strano, per uno che ha subìto un commissariamento lampo.

Visita il sito: www.diciamolatutta.tv

3 commenti


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


2 Aprile 2009
21:28

Bravo Moreno Corelli, si deve dare spazio a brave persone, è nostro dovere ascoltare attentamente quello che dicono i politici e poi trarre le conclusioni in base a quello che sono i fatti, basta con la politica fatta di scambi e di corruzioni. Noi vogliamo cominciare a cambiare il nostro paese e vogliamo farlo un passo alla volta.

Valeria

2 Aprile 2009
18:11

Affermare che in politica quello che conta sono gli scambi di voti e favori non è una novità. Io credo che la novità consiste nel fatto che un sindaco non accetta di fare il burattino, questo è emblematico nel sistema, e speriamo che venga imitato su ampia scala.

Cristina

2 Aprile 2009
17:05

Se questo sindaco, che si vede chiaramente che è pulito, anche perchè è stato intervistato nel programma delle iene e hanno "provato" che è un gran bravo ragazzo, se questo sindaco ripeto, dice che questo PD è diventato quella specie di vergogna poltica che è diventato, c'è da credere che sia anche molto peggio di quello che dice. Poi si lamentano che hanno perso le elezioni e continuano a perdere consensi. Ecco perchè non esiste un opposizione, perchè quella che una volta era la sinistra autentica, oggi è soltanto un ceppo rinsecchito all'interno del quale siedono 4 vecchi marpioni che fanno i loro interessi personali in cambio di altri interessi. ma con questo PD dove vogliamo arrivare!!??

Alex