Chi è Online

146 visite
Libri.it I CALEIDOCICLI DI M. C. ESCHER100 E UN CONSIGLIO PER IL FOTOGRAFOIL LIBRO DEI SIMBOLISENZAPAROLESEBASTIÃO SALGADO. GENESI (I)

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Guarire si deve: chiesa e omosessualità

ArcoirisTV
4.2/5 (336 voti)

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV
Saverio Tommasi e Ornella De Zordo hanno intrapreso un progetto di video/inchieste dal titolo "l'altrainchiesta - 10 brutte storie italiane". Abbiamo messo in gioco i nostri saperi, il nostro tempo ma anche il nostro corpo, coltivando il sogno di cambiare questo mondo. In questa prima puntata è documentata l'esperienza in un campo residenziale maschile, accompagnati da un prete esorcista che aiuterebbe a "guarire dall'omosessualità".Chi vuole può scegliere di contribuire in due modi: 1) Guardando e facendo circolare fra i suoi contatti il link al video;2)
Versando un piccolo contributo economico che servirà a coprire almeno una parte delle spese di realizzazione e diffusione del progetto "l'altrainchiesta - 10 brutte storie italiane", totalmente autofinanziato, dandoci la possibilità di continuare le indagini. In particolare potete decidere di effettuare un versamento a Banca Etica o utilizzare PayPal, in ogni caso partendo da qui:http://www.saveriotommasi.it/donazioni/ Un abbraccio di pace, Saverio Tommasi e Ornella De Zordo

Visita il sito: www.unaltracittaunaltromondo.it

Visita il sito: www.saveriotommasi.it

1 commento


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


3 Marzo 2010
16:55

Bel documento di come la società perpetua la disinformazione. montato con spigliatezza, leggerezza unita a competenza e fonti attendibili. Non mi stupisco è oramai diventata pratica quotidiana e potrebbe diventare disciplina olimpica presto data la professionalità con cui viene perpetrata. L'importante è creare una giusta controinformazione e questo lavoro ne rappresenta un ottimo esempio. Purtroppo il concetto di democrazia si presta a veder circolare molti modi di vedere la vita e come si sa una verità non è più vera di un altra. Il diritto ultimo di decidere spetta al singolo individuo e alla consapevolezza con cui vive la vita, al medesimo spetta la responsabilita di quello che non vive o vive male. Complimenti, continuate

fernando