Arcoiris TV

Chi è Online

219 visite
Libri.itBARBABLROBERT CRUMB. SKETCHBOOK, VOL. 4: 1982-1989NYT EXPLORER. CITIES & TOWNSGREEN ARCHITECTURE (IEP) - #BibliothecaUniversalisMOVIES OF THE 1950

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tutti i filmati di EMERGENCY


Dr Tullio Simoncini: La causa del cancro è un fungo


Tutti i filmati di Massimo Mazzucco

ArcoirisTV
2.9/5 (136 voti)
Condividi Segnala errore Tutti i filmati di Massimo Mazzucco

Codice da incorporare

Dimensioni video

Scheda da incorporare

Riproduci solo audio:
Arcoiris - TV
Deriso, scacciato, offeso, calunniato, screditato e umiliato in casa propria, Tullio Simoncini ha dovuto attraversare l’oceano per ricevere il meritato applauso dopo 20 anni di lotta a favore di un’ idea tanto semplice quanto rivoluzionaria: il cancro è un fungo.Ospite d’onore alla 36ma Annual Cancer Convention – una kermesse di 4 giorni sulle cure alternative per il cancro, conclusasi ieri a Los Angeles – Tullio Simoncini ha presentato una serie di testimonianze precise e documentate che confermano la validità della sua teoria ad un pubblico composto sia di medici che di normali cittadini, venuti da ogni parte d’America per ascoltarlo. Dopo aver capito che il muro di gomma creato attorno a lui in Italia era diventato imperforabile, Simoncini ha raccolto le sue forze ed ha deciso di affrontare il leone direttamente nella tana: l’America, patria di uno dei più grandi poteri in assoluto al mondo - le industrie farmaceutiche – ma anche terra aperta alle innovazioni di ogni tipo, nel nome del progresso e della competizione. Simoncini ha iniziato con una serie di incontri e di conferenze minori, che lo hanno portato dal Texas alla Florida all’Oklahoma, mettendo in moto un sottile meccanismo di passaparola che si è immediatamente rivelato positivo: laddove in Italia raccoglieva cinismo, in America trovava entusiasmo. Dove in Italia raccoglieva derisione, in America trovava incoraggiamento. E dove in Italia raccoglieva offese, calunnie e umiliazioni, in America ha trovato il giusto riconoscimento al suo intenso lavoro, suggellato da una “standing ovation” finale, alla Convention di Los Angeles, che si vede molto raramente in convegni di questo tipo. La strada di Simoncini in realtà è appena iniziata, e gli ostacoli a cui andrà incontro nei prossimi mesi saranno probabilmente mille volte più impegnativi di quelli incontrati fino ad oggi. Ma ormai Simoncini ha dimostrato di essere sulla giusta strada, ha raccolto un numero sufficiente di testimonianze a suo favore, ed ha superato la soglia critica sotto la quale la sua teoria innovativa rischiava di restare sepolta per sempre nel buio dell’oscurantismo mediatico, che è il vero cancro della nostra società.Da domani lo attendono nuove lotte e nuovi dibattiti, nuove calunnie e nuovi successi, nuove umiliazioni e nuove rivincite. Ma nel frattempo la voce si sparge, il numero dei pazienti che guariscono continua ad aumentare, ed alla fine saranno loro a fare giustizia anche per coloro che nel passato hanno dovuto soccombere alla malattia a causa della cecità, dell’ignoranza e dell’egoismo altrui. Massimo Mazzucco

Visita il sito: www.curenaturalicancro.org

9 commenti


Per pubblicare il tuo commento, riempi i campi sottostanti e clicca su "Invia". Riceverai una email con la richiesta di conferma.


25 Luglio 2010
23:48

Ammiro Tullio SIMONCINI, un lottatore senza paura, diretto, sincero, medico per il XXI secolo! Io credo ad ogni suo argomentoperche' e' logico; ho medici in famiglia piu' stretta ( tre generazioni) e so che l'unica cosa precisa sia la chirurgia; il resto e' "ARS MEDICA2 e questione di fiducia e collaborazione tra medico e paziente! Simoncini ha la logica impareggiabile;, ne ho fatto esperienza personale, sono guarita e felice che la providenza me l'abbia fatto incontrare. Spno certa che nessun'ostacolo possa e debba fermare un bravissimo e coraggioso medico come TULLIO SIMONCINI!

Nada G.Koporc

11 Luglio 2010
14:16

Oltre che da programmi mediaset guidati da un pupazzo rosso, non avete altre fonti? Cacciato dall'ordine dei medici? Certo, perché in italia, se dai fastidio a qualcuno, semplicemente ti cacciano e ti mettono alla gogna. Tanto di idioti teledipendenti e teleinformati ce ne sono a iosa in questo belpaese di ignoranti.

andrea

17 Settembre 2008
12:38

Completo il mio precedente commento inserendo la puntata di MI MANDA RAI TRE, sempre per farci un'opinione: http://it.youtube.com/watch?v=_Yx3ZxalXjA

Cristiano Marinelli

17 Settembre 2008
12:30

ATTENZIONE: quando ho visto il filmato proposta da Arcoiris sul Dott. Tullio Simoncini ho cominciato a cercare in internet informazioni...ed ho fatto bene. Il Dott. Simoncini è un ex medico cacciato dall'ordine dei Medici come detto in questo link: http://groups.google.com/group/it.salute/browse_thread/thread/821be4da140d4f5b/6251676d39de8f69 Alla fine del link che vi ho postato, ci sono due puntate di STRISCIA LA NOTIZIA che hanno per oggetto proprio gli "affari" dell'ex medico, guardate e fatevi un'opinione: http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/2005/03/31/video_1237.shtml?adsl http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/2005/04/07/video_1276.shtml?adsl Vorrei consigliare anche ad Arcoiris di prestare attenzione al link.

Cristiano Marinelli

15 Settembre 2008
14:05

penso che arcoiris tv prima di inserire il filmato del dott. Simoncini abbia raccolto notizie necessarie per verificare la veridicità di ciò che dice il dott. e le testimonianze delle persone guarite. Organizzare una così geniale truffa andando persino in America e parlare davanti ad altri esperti con tanto di testimoni mi sembra un po arduo. Per quanto riguarda striscia 1)il filmato non dimostra che le cure non funzionano 2) striscia non va ad intervistare i testimoni del filmato divulgato da arcoiris 3) striscia se ha"le palle" vada ad intervistare i giornalisti di arcoiris che hanno inserito il filmato ma non lo farebbe mai per non dare visibilità ad una televisione GRATUITA sul web 5) striscia non affronta mai, tanto per fare un esempio, il problema parlamentari con precedenti penali e presidenti del consiglio che non si fanno processare 6) i miliardi di dollari che guadagnano le multinazionali che trattano L'AFFARE TUMORI" è di una enormità che possono pilotare l'informazione a loro piacimento. 7) meglio giudicare di persona che affidarsi a tv che pubblicizzando FARMACI guadagnano milioni di euro sulle spalle dei consumatori (malati) 8) grande paradosso: si crede più ad una notizia data da un tg satirico con introiti pubblicitari da capogiro che ad una televisione che vive di libere offerte...siamo proprio alla frutta.

angelo

11 Settembre 2008
23:27

voi di arcoiris vi siete informati prima di pubblicare e mandare email alle persone registrate al vostro sito? provate a guardare qui vediamo che idea vi fate su questo personaggio http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/2005/03/31/video_1237.shtml?adsl http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/2005/04/07/video_1276.shtml?adsl

diego donega

11 Settembre 2008
12:50

Grazie per aver reso nota questa notizia. Come per tutte le cose che vengono proposte credo sia giusto verificarle. Credo pero che vadano accolte in modo critico TUTTE le cose che ci vengono riportate. Iniziate da una , tra le tante. Andate a vedere quali legami ha con le lobby politico-faraceutico-imprenditoriali il benefattore ex Ministro della Sanità magnifico professore VERONESI-CANCRONESI .....solo per iniziare....Saluti a tutti.

Stefano Monelli

10 Settembre 2008
14:31

ho assistito ieri a parte del servizio dedicato a questa terapia antitumorale Spero che all'inizio abbiate esposto delle raccomandazioni adeguate, perche altrimenti diffondere simili notizie e' molto grave. distinti saluti Paolo

paolo

10 Settembre 2008
14:40

non condivido la presentazione di questo ex dottore come se fosse un vero medico. è evidente nel video che i presenti non sono dottori ma probabilmente pazienti. L'intenzione del sign simoncini, è ottenere risonanza dai media per farsi pagare dai pazienti disperati per dei lavaggi al bicarbonato. Un di bella 2, ma per favore, in una televisione libera vorrei vedere altre cose, non i ciarlatani.

F. Bitti