Arcoiris TV

Chi è Online

336 visite
Libri.itLONDON MIRABILIA. VIAGGIO NELLFORCHE, ROGHI E GHIGLIOTTINEN.195 CARMODY GROARKE (2009-2018)FERRARI - Art EditionPACKAGE DESIGN BOOK 5

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tutti i filmati inviati da NADiRinforma

Totale: 328

DON LORENZO MILANI... OGGI - 3 PARTE

NADiRinforma propone la registrazione degli interventi al 1° Raduno Internazionale a cura del “Centro F. & R. don Lorenzo Milani & Scuola di Barbiana”, l'evento di è svolto nelle giornate dell'8 e del 9 giugno 2012 presso ZiblioteCanova et Limonaia di Villa Strozzi a Firenze. Conduce la due giorni di Convegno Manrico Casini-VelchaVENERDI' POMERIGGIO – 1sono intervenuti:Paolo Landi – allievo di don Milani. Presidente Nazionale ADICONSUM – il suo intervento prende spunto dalle domande aperte che il 1° Raduno Internazionale “Centro F. & R. don Lorenzo Milani & Scuola di Barbiana” ha voluto proporre: che ne è stato dei ragazzi di don Milani ? Che ne è stato del servizio reso?Miguel Martì – Docente Università di Barcellona – studioso di don Milani - ci racconta il suo incontro con don Milani avvenuto nell'estate del 1963, quando giovane studente spagnolo, si trovò in vacanza a Firenze e colse l'invito di entrare in contatto con quella realtà che veniva dichiarata estremamente interessante.Mario Cardona – Università di Malta – la sua storia personale si intreccia con i libri di don Lorenzo Milani ed è immediata folgorazione. Co-traduttore in lingua inglese con note di “Lettere ad una professoressa”Carmel Borg – Università di Malta - il suo rapportarsi con questo ideale pedagogico non è statico o nostalgico, ma molto vivo, concreto e dinamico tanto che insieme al gruppo di studio cui appartiene è riuscito, seppur lontani dal Mugello, ad “inventare” Milani nel contesto sociale maltese. Co-traduttore in lingua inglese con note di “Lettere ad una professoressa”.

Visita il sito: www.barbiana.org

Visita il sito: www.mediconadir.it

DON LORENZO MILANI... OGGI - 2 PARTE

NADiRinforma propone la registrazione degli interventi al 1° Raduno Internazionale a cura del “Centro F. & R. don Lorenzo Milani & Scuola di Barbiana”, l'evento di è svolto nelle giornate dell'8 e del 9 giugno 2012 presso BiblioteCanova et Limonaia di Villa Strozzi a Firenze. Conduce la due giorni di Convegno Manrico Casini - VelchaVENERDI' MATTINA 2sono intervenuti:don Antonio Ruccia – Direttore Caritas Diocesana Bari- Bitonto – propone una riflessione su quello che oggi è don Lorenzo Milani, perché, al di là dei ricordi che sono fondamentali per potere capire che cosa don Milani ancora ci propone, dalla scuola alla cittadinanza responsabile, al senso della pace e della solidarietà; il suo messaggio, come il suo esempio, sono di un'attualità spaventosa.p. Emilio Ceccarini – Superiore dei Piccoli Seminari Comboniani – riferisce ad una sorta di gemellaggio ideologico tra don Milani e don ComboniEdoardo Martinelli – allievo di don Milani - introduce il suo intervento spiegando lo spirito di aggregazione che ha da sempre rappresentato il substrato della scuola di Barbiana e che rende inspiegabile le conflittualità che si sono aperte all'interno del gruppo, sprecando in questo modo quelle energie che invece avrebbero potuto essere convogliate nello sviluppo del progetto di don Milani. Mariotto Mariano – Movimento Educatori Milaniani - ci rende partecipi dell'amarezza provata a causa della dolorosa diatriba interna al gruppo della scuola di Barbiana. Continua l'intervento parlandoci dell'esperienza della rivista di educazione milaniana “I care” (edizioni Saggiorato) che si vorrebbe riproporre.

Visita il sito: www.barbiana.org

Visita il sito: www.mediconadir.it

DON LORENZO MILANI... OGGI - 1 PARTE

NADiRinforma propone la registrazione degli interventi al 1° Raduno Internazionale a cura del "Centro F. & R. don Lorenzo Milani & Scuola di Barbiana", l'evento di è svolto nelle giornate dell' 8 e del 9 giugno 2012 presso Bibliote Canova et Limonaia di Villa Strozzi a Firenze. Conduce la due giorni di Convegno Manrico Casini - Velcha VENERDÌ MATTINA - 1
Sono intervenuti: Giuseppe D'Eugenio, Presidente q.re 4 Firenze rappresenta un quartiere popolare, di lavoratori, di precari, un quartiere afflitto da molti problemi di tipo sociale, ma non quelli di marginalità, grazie ad un tessuto di soggettività sociali molto diffuso che hanno saputo mantenere la coesione del territorio.
Cardinale Giuseppe Betori - Arcivescovo di Firenze - Pur non avendo conosciuto personalmente don Milani riferisce che, malgrado le tensioni che ebbe ai tempi con la gerarchia ecclesiale, il Convegno vuole ricordare la sua persona, il suo essere un uomo di Chiesa che ha creduto fino in fondo alla sua vocazione e che ha continuato ad amare la Chiesa anche quando non si sentiva capitoStella Targetti - Vicepresidente Regione Toscana ci propone alcune riflessioni circa il ruolo di educatore di don Milani l'affermazione di un ex allievo chiarisce il segreto del successo in ambito educativo del priore: Bisogna capire che a noi don Milani ci voleva bene, quel ci voleva bene racconta una storia che ancora oggi è innovativa ed efficace nel processo educativo.Lorenza Muti Presidente Centro Documentazione don Lorenzo Milani e Scuola di Barbiana spiega come e perché si lavora nel centro di documentazione, tra le diverse attività tese a mantenere vivo il messaggio milaniano, ricorda il concorso nazionale per le scuole che ha cercato di divulgare un messaggio milaniano nelle scuole. Giovanni Banchi presidente del Centro Formazione e Ricerca don L. Milani e Scuola di Barbiana - ribadendo il valore e il potere della cultura, sottolinea che uno degli obiettivi del Convegno è quello di riuscire a capire il perché moltissimi giovani vengono abbandonati dalla scuola, caricandoci di quella responsabilità che può permetterci di guardare oltre a comprendere le dinamiche che deviano e svuotano la nostra comunità. Roberto Izzo Sindaco di Vicchio (Fi) da sempre interessato al lavoro di don Milani sino ad essere parte del gruppo costituente del Centro documentazione don Lorenzo Milani e Scuola di Barbiana.

Visita il sito: www.barbiana.org

Visita il sito: www.mediconadir.it

Don Andrea Gallo. La Buona Novella. Parte 2/2

NADiRinforma.Ad Anzola Emilia (Bologna) Don Andrea Gallo rappresenta in monologo i punti più salienti tratti dal suo recente libro "La Buona Novella. Perché non dobbiamo avere paura" (Aliberti Ed., 2012).Il video dello spettacolo è stato realizzato grazie al contributo non oneroso dell'ANPI di Anzola Emilia e della Gelateria "Sotto Zero" di Bologna."Il prete di confine spinto dall'urgenza di questo momento storico, prende la parola e annuncia la Buona Novella: non ascoltiamo i profeti di sventura. La ricetta per uscire dalla crisi, o meglio per "utilizzare" la crisi con lo scopo di ricostruire il nostro modo di vivere e di pensare".(articolo tratto da www.genovatoday.it)

Visita il sito: www.mediconadir.it

Visita il sito: www.sanbenedetto.org

Don Andrea Gallo. La Buona Novella. Parte 1/2

Ad Anzola Emilia (Bologna) Don Andrea Gallo rappresenta in monologo i punti piu' salienti tratti dal suo libro "La Buona Novella. Perche' non dobbiamo avere paura" (Aliberti Ed., 2012).
Il video dello spettacolo è stato realizzato grazie al contributo non oneroso dell'ANPI di Anzola Emilia e della Gelateria "Sotto Zero" di Bologna.
"Il prete di confine spinto dall'urgenza di questo momento storico, prende la parola e annuncia la Buona Novella: non ascoltiamo i profeti di sventura. La ricetta per uscire dalla crisi, o meglio per "utilizzare" la crisi con lo scopo di ricostruire il nostro modo di vivere e di pensare".(articolo tratto da www.genovatoday.it)

Guarda la seconda parte

Visita il sito: www.mediconadir.it

Visita il sito: www.sanbenedetto.org

Intervista a Teresa Sarti Strada

NADiRinforma propone un'intervista a Teresa Sarti Strada, fondatrice dell'ONG Emergency.Firenze, Palazzo della Provincia, giugno 2005. Nei quindici anni alla guida di Emergency conduce progetti umanitari di cooperazione e sviluppo sanitari finalizzati alla costruzione e gestione di molti ospedali, tra cui un centro cardiochirurgico di eccellenza in Sudan. Pacifista, si spende per l'affermazione dei diritti umani e per la pace. Alla luce delle sue esperienze le chiediamo quali siano i principali motivi che spingono i popoli all'emigrazione. Come Milano riesce a far fronte alle varie problematiche che si riscontrano in una città multietnica.

Visita il sito: www.mediconadir.it

Visita il sito: www.emergency.it

Vita mia, parla - Dal nostro rifiuto allo sterminio scientifico

NADiRinforma propone la lettura-spettacolo “Vita mia, parla – Dal nostro rifiuto allo sterminio scientifico”.I versi e le parole della scrittrice Mariella Mehr ripercorrono il tentativo di sterminio scientifico attuato in Svizzera tra il 1926 ed il 1973.Testi a cura di Dijana Pavlovic e Giuseppe di LevaIn scena: Dijana Pavlovic (voce recitante) e George Moldoveanu (violino)La lettura-spettacolo, promossa dal Centro Studi “G. Donati” di Bologna è andata in scena martedì 15 maggio 2012, porta all’attenzione del pubblico il dramma della persecuzione dei Rom attraverso le parole e i versi della scrittrice e poetessa Mariella Mehr, sopravvissuta alle violenze e agli abusi subiti nel secondo dopoguerra in Svizzera.Mariella Mehr, nata a Zurigo da madre zingara di ceppo Jenisch, è stata strappata ai genitori e affidata a famiglie stanziali; in seguito, è sballottata in sedici orfanotrofi e tre riformatori. Subisce anche un ricovero in una linica psichiatrica e trascorre diciotto mesi in prigione, con violenze di ogni tipo, dagli abusi sessuali all'elettroschock. Dopo la nascita del figlio, che le viene subito sottratto, è sterilizzata come era già accaduto alla madre.Da queste esperienze nasce la ricca produzione letteraria di Mariella Mehr che dà voce e visibilità alla memoria e alla sofferenza di un intero popolo, denunciando le violenze e le discriminazioni che ancora oggi i rom (e non solo) subiscono in tutto il mondo.L'iniziativa è stata realizzata con il contributo dell'Alma Mater Studiorum – Università di Bologna ed in collaborazione con la Facoltà di Scienze della Formazione e l'associazione NADiRinformaSi ringrazia:Mariella Mehr per la disponibilità e partecipazione nella creazione dello spettacoloAnna Roshat, traduttrice e amica di Mariella Mehr per la collaborazione nell’allestimento dello spettacolo: Pierluigi don Toffenetti, presidente dell’Istituto XII ApostoliAntonello Ghezzi I volontari del Cinema Perla ed in particolare Guido Rossi, Rossella Vigneri e Nicola Rabbi di BandieraGialla, portale di informazione sociale dell’area metropolitana bolognese Renato Minguzzi e Mariana De Carlo

Visita il sito: www.mediconadir.it

Visita il sito: www.mariellamehr.com

Visita il sito: www.centrostudidonati.org

Luca Mercalli presenta il suo libro “PREPARIAMOCI a...”

NADiRinforma propone la presentazione (c/o la Libreria Irnerio UBIK (Bo)-24 maggio '12) del libro di Luca Mercalli:

"PREPARIAMOCI a vivere in un mondo con meno risorse, meno energia, meno abbondanza... e forse più felicità". ED. Chiarelettere

Ha condotto la presentazione alla presenza dell'autore il prof. Andrea Segrè, particolarmente interessato a coltivare i temi affrontati da Mercalli, come testimonia il suo ultimo libro “L'Economia a colori”."Se domani l'Italia crollasse come la Grecia e ci ritrovassimo tutti a guadagnare la metà, come faremmo? Dovremmo rinunciare alle nostre comodità? Io dico di no, se ci arriviamo preparati" ci dice e ci dimostra Mercalli: piccoli e grandi suggerimenti che potrebbero portarci non solamente ad un risparmio individuale delle spese correnti che sosteniamo per le nostre abitazioni ed i trasporti, ma più in generale ad utilizzare in modo più razionale e consapevole le risorse che abbiamo a disposizione. Senza per questo dover rinunciare a troppo o rinchiudersi in un antro privo di qualsiasi comfort. La filosofia di Luca Mercalli è semplice: "Per spendere meno e meglio, è sufficiente fare scelte intelligenti per ridurre gli sprechi, facendo convivere l'attenzione per l'ambiente con le proprie abitudini".

Visita il sito: www.mediconadir.it

Cambiare la Costituzione nella fretta e nel silenzio - Luciano Vandelli

NADiRinforma propone l'incontro pubblico organizzato dai Comitati Dossetti per la Costituzione tenutosi il 12 maggio '12 presso il Convento di San Domenico (Bologna) "Cambiare la Costituzione nella fretta e nel silenzio del Paese" in riferimento alla portata, al senso e alla valutazione della proposta di riforma costituzionale presentata lo scorso 18 aprile.Ha moderato Raniero LA VALLE, Presidente dei Comitati Dossetti per la Costituzione
Intervento di Luciano Vandelli -- Università di Bologna

Visita il sito: www.mediconadir.it

Visita il sito: comitatidossetti.wordpress.com

Cambiare la Costituzione nella fretta e nel silenzio -- Umberto Allegretti

NADiRinforma propone l'incontro pubblico organizzato dai Comitati Dossetti per la Costituzione tenutosi il 12 maggio '12 presso il Convento di San Domenico (Bologna) "Cambiare la Costituzione nella fretta e nel silenzio del Paese" in riferimento alla portata, al senso e alla valutazione della proposta di riforma costituzionale presentata lo scorso 18 aprile.Ha moderato Raniero LA VALLE, Presidente dei Comitati Dossetti per la CostituzioneIntervento di Umberto ALLEGRETTI, Università di Firenze

Visita il sito: www.mediconadir.it

Visita il sito: comitatidossetti.wordpress.com