Chi è Online

242 visite
Libri.itJAMES BALDWIN. THE FIRE NEXT TIME. PHOTOGRAPHS BY STEVE SCHAPIRO - edizione limitataNATIONAL GEOGRAPHIC. AROUND THE WORLD IN 125 YEARS – ASIA & OCEANIAELLEN VON UNWERTH. HEIMATLIBRI, PIEGHE E FANTASIAPAUL OUTERBRIDGE

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tutti filmati di Fernando Cancedda

Totale: 19

Parigi, Père Lachaise: la caccia al sepolcro

Quando venne creato, nel 1804, conteneva solo 2000 tombe, oggi sono quasi un milione.
Ma un centinaio di grandi nomi della musica, del teatro e della letteratura, della scienza e della filosofia, confusi a quelli di centinaia di migliaia di comuni mortali, produce ogni giorno una singolare "caccia al sepolcro" di visitatori e pellegrini provenienti da ogni parte del mondo. Si perdono nei viottoli del parco con una mappa in mano alla ricerca della lapide preferita.
Ricerca difficile anche perché la magnificenza dei monumenti e il tono elegiaco delle iscrizioni non dipende affatto dal prestigio del defunto.
Proviamo allora a immaginare come sarebbe se a confessarsi sul marmo fossero gli stessi morti, un po' come nel cimitero di "Spoon river". Un'affascinante mostra fotografica dei cimiteri nel mondo completa il video e la nostra visita.
Finale a sorpresa.

Visita il sito: www.nandokan

Visita il sito: it

Il porto più lungo (Rotterdam)

Vista da qui, la crisi mondiale non sembra poi così grave. Nel 2010 il porto di Rotterdam è cresciuto - dicono le statistiche - dell'11,1 per cento. Un traffico record di 430 milioni di tonnellate ne fa oggi il primo porto del mondo per volume di merci al transito e il primo porto europeo per i petroli. Percorrerlo in battello, come ho fatto per le riprese di questo video, è davvero uno spettacolo unico. Il porto si estende per oltre trenta chilometri lungo un canale, la Niewe Waterweg, che raccoglie alla foce le acque poco profonde del Reno e della Mosa. I dodici metri di profondità del canale, realizzato nel lontano 1872, consentono il passaggio di navi pesanti fino a 9Omila tonnellate. Ma la prosperità è dovuta soprattutto all'efficienza delle vie di comunicazione, stradali, ferroviarie e fluviali sia verso l'entroterra sia verso il Mare del Nord.

Visita il sito: www.nandokan.it

Quelli che la Costituzione...

...difenderanno con ogni mezzo legittimo dalla minaccia di un regime autoritario e populista. Quelli che a tale fine hanno manifestato a Roma, in Piazza Navona, il primo luglio del 2010, su invito della FNSI, sindacato unitario dei giornalisti italiani. Le voci e i suoni sono su questo video. Quelli che si impegnano a contestare prima e a disobbedire civilmente poi una legge che sta per togliere ai cittadini il diritto di conoscere, con il testo delle intercettazioni autorizzate dai giudici, i vizi nascosti e la corruzione dei potenti. Quelli che vorrebbero salvare il lavoro, la ricerca, la cultura e l'ambiente dai tagli di una finanziaria iniqua e dall'indifferenza di quanti, per ignoranza o profitto, assistono impavidi al deperimento di un patrimonio comune del popolo italiano. Quelli che hanno potuto e voluto aprire gli occhi alla realtà per cominciare a sognare, come qui dice Roberto Saviano, un'Italia diversa.Perché senza giustizia, cultura, informazione corretta e completa.

Visita il sito: www.nandokan.it

I Cantoni Animati di libertà e giustizia - 4: LIBERAZIONE

Roma, piazza Caduti della Montagnola. E' sabato 24 aprile 2010, vigilia della festa della Liberazione. In un mercato affollato, a pochi passi dal luogo in cui il 10 settembre 1943 caddero 59 combattenti, militari e civili,contro il nazifascismo, il circolo romano di Libertà e Giustizia ha scelto di svolgere la quarta edizione di "Cantoni animati", incontro-dialogo con i cittadini. Ricordando il passato e discutendo il presente per cambiare il futuro.Una banda musicale, quella del dopolavoro ferroviario, li accompagna suonando motivi popolari, ma anche "Bella ciao" e "Fratelli d'Italia". Tema principale della giornata, accanto alla difesa della Costituzione e dei diritti civili, oggi più che mai di attualità, la protesta contro la privatizzazione dell'acqua progettata dalla giunta Alemanno. Megafoni, volantini, raccolta di firme per mobilitare gli abitanti della zona in vista del referendum.

Visita il sito: www.nandokan.it

Cittadini per la Costituzione

Unirsi per difendere la Costituzione dal tentativo sempre più evidente dell'attuale governo di stravolgerne gli equilibri. Resistere alla volontà dichiarata di limitare a vantaggio dell'esecutivo i poteri del parlamento,del Capo dello Stato, della magistratura e delle istituzioni di garanzia in genere. Per tre giorni, ad Acquasparta, in Umbria si è discusso sulle ragioni e sugli obbiettivi di un'alleanza tra movimenti e associazioni che intendono mobilitare la società civile e rafforzare la risposta, considerata debole, dell'opposizione parlamentare. Trenta minuti di video, scanditi dalle immagini del sit-in del Popolo Viola, in Piazza SS Apostoli,a Roma, del 30 gennaio scorso, e della tre giorni di Acquasparta. Con le parole di personalità note e meno note, l'autore ha costruito un manifesto ideale di questa alleanza.

Visita il sito: www.nandokan.it

Quale vita

Testamento biologico: a che punto siamo? Dopo la drammatica vicenda di Piergiorgio Welby e le polemiche sul caso Englaro, è già approdato alla Camera il provvedimento approvato in Senato che impone, come è noto, l'alimentazione e l'idratazione forzata dei pazienti in coma e lascia comunque al medico l'ultima parola. A dicembre il dibattito in Aula, mentre si moltiplicano le pressioni sui parlamentari cattolici per il voto finale.Come reagisce la società civile? Nel video,una vivace cronaca del convegno romano di "Libertà e Giustizia", che si è svolto il 29 ottobre scorso nel salone della Chiesa Valdese, con la partecipazione, fra gli altri, di Mina Welby. Avviata anche on line (www.leg-roma.org) una raccolta di firme per chiedere a tutti i municipi della capitale l'istituzione del Registro per il testamento biologico, sull'esempio di quanto già fatto dai municipi X e XI.Quest'ultimo municipio ha ora aperto la registrazione a tutti i romani.

Visita il sito: www.nandokan.it

In Galera! Spettacolo - manifestazione contro la legge bavaglio

4.a parte: da Calciopoli al "Santa Rita"Gli articoli che non vorrebbero farci scrivere più.Un pezzo di storia italiana che non avremmo mai conosciuto se il disegno di legge Alfano sulle intercettazioni, ora all'esame del Senato, fosse già entrato in vigore. Dagli intrighi con la Banca d'Italia dei "furbetti del quartierino" alle penose telefonate di Berlusconi col direttore di RAI fiction, Saccà, dallo scandalo di Calciopoli alla cinica gestione della clinica "Santa Rita".Nelle quattro puntate del video, registrate durante lo spettacolo-manifestazione del 23 giugno 2009 al teatro Ambra Jovinelli di Roma (ideato da Gegia Celotti e Saverio Paffumi, regìa di Silvano Piccardi, contenuti e testi di Gianni Barbacetto), alcune tra le intercettazioni più sconvolgenti degli ultimi anni, lette da attori professionisti e commentate dai più noti cronisti giudiziari. Per scongiurare questo ulteriore attacco alla democrazia e al diritto dei cittadini di conoscere la faccia oscura del potere,i giornalisti sono pronti allo sciopero e alla disobbedienza civile, certi di poter contare sulla solidarietà attiva di tutti gli italiani.1.a parte: Introduzione - i "furbetti del quartierino"2.a parte: le scalate di Ricucci (RCS) e Consorte (BNL)3.a parte: Berlusconi (rac)comanda alla RAI

Visita il sito: www.nandocan.it

In Galera! Spettacolo - manifestazione contro la legge bavaglio

3.a parte: Berlusconi (rac)comanda alla RAIGli articoli che non vorrebbero farci scrivere più.Un pezzo di storia italiana che non avremmo mai conosciuto se il disegno di legge Alfano sulle intercettazioni, ora all'esame del Senato, fosse già entrato in vigore. Dagli intrighi con la Banca d'Italia dei "furbetti del quartierino" alle penose telefonate di Berlusconi col direttore di RAI fiction, Saccà, dallo scandalo di Calciopoli alla cinica gestione della clinica "Santa Rita".Nelle quattro puntate del video, registrate durante lo spettacolo-manifestazione del 23 giugno 2009 al teatro Ambra Jovinelli di Roma (ideato da Gegia Celotti e Saverio Paffumi, regìa di Silvano Piccardi, contenuti e testi di Gianni Barbacetto), alcune tra le intercettazioni più sconvolgenti degli ultimi anni, lette da attori professionisti e commentate dai più noti cronisti giudiziari. Per scongiurare questo ulteriore attacco alla democrazia e al diritto dei cittadini di conoscere la faccia oscura del potere,i giornalisti sono pronti allo sciopero e alla disobbedienza civile, certi di poter contare sulla solidarietà attiva di tutti gli italiani.1.a parte: Introduzione - i "furbetti del quartierino"2.a parte: le scalate di Ricucci (RCS) e Consorte (BNL)4.a parte: da Calciopoli al "Santa Rita"

Visita il sito: www.nandocan.it

In Galera! Spettacolo - manifestazione contro la legge bavaglio

2.a parte: le scalate di Ricucci (RCS) e Consorte (BNL)Gli articoli che non vorrebbero farci scrivere più.Un pezzo di storia italiana che non avremmo mai conosciuto se il disegno di legge Alfano sulle intercettazioni, ora all'esame del Senato, fosse già entrato in vigore. Dagli intrighi con la Banca d'Italia dei "furbetti del quartierino" alle penose telefonate di Berlusconi col direttore di RAI fiction, Saccà, dallo scandalo di Calciopoli alla cinica gestione della clinica "Santa Rita".Nelle quattro puntate del video, registrate durante lo spettacolo-manifestazione del 23 giugno 2009 al teatro Ambra Jovinelli di Roma (ideato da Gegia Celotti e Saverio Paffumi, regìa di Silvano Piccardi, contenuti e testi di Gianni Barbacetto), alcune tra le intercettazioni più sconvolgenti degli ultimi anni, lette da attori professionisti e commentate dai più noti cronisti giudiziari. Per scongiurare questo ulteriore attacco alla democrazia e al diritto dei cittadini di conoscere la faccia oscura del potere,i giornalisti sono pronti allo sciopero e alla disobbedienza civile, certi di poter contare sulla solidarietà attiva di tutti gli italiani.1.a parte: Introduzione - i "furbetti del quartierino"3.a parte: Berlusconi (rac)comanda alla RAI4.a parte: da Calciopoli al "Santa Rita"

Visita il sito: www.nandocan.it

In Galera! Spettacolo - manifestazione contro la legge bavaglio

Introduzione - i "furbetti del quartierino"Gli articoli che non vorrebbero farci scrivere più.Un pezzo di storia italiana che non avremmo mai conosciuto se il disegno di legge Alfano sulle intercettazioni, ora all'esame del Senato, fosse già entrato in vigore. Dagli intrighi con la Banca d'Italia dei "furbetti del quartierino" alle penose telefonate di Berlusconi col direttore di RAI fiction, Saccà, dallo scandalo di Calciopoli alla cinica gestione della clinica "Santa Rita".Nelle quattro puntate del video, registrate durante lo spettacolo-manifestazione del 23 giugno 2009 al teatro Ambra Jovinelli di Roma (ideato da Gegia Celotti e Saverio Paffumi, regìa di Silvano Piccardi, contenuti e testi di Gianni Barbacetto), alcune tra le intercettazioni più sconvolgenti degli ultimi anni, lette da attori professionisti e commentate dai più noti cronisti giudiziari. Per scongiurare questo ulteriore attacco alla democrazia e al diritto dei cittadini di conoscere la faccia oscura del potere,i giornalisti sono pronti allo sciopero e alla disobbedienza civile, certi di poter contare sulla solidarietà attiva di tutti gli italiani.2.a parte: le scalate di Ricucci (RCS) e Consorte (BNL)3.a parte: Berlusconi (rac)comanda alla RAI4.a parte: da Calciopoli al "Santa Rita"

Visita il sito: www.nandocan.it