Arcoiris TV

Chi è Online

83 visite
Libri.itOLIO DI COCCOTAVOLA SMERALDINAALBERT WATSON. KAOS - edizione limitataFRÉDÉRIC CHAUBIN. CCCP (IEP) - #BibliothecaUniversalisNIEMEYER (I) #BasicArt

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tutti i filmati di Feedback Video

Totale: 6

UCCIDERE UN USIGNOLO

"UCCIDERE UN USIGNOLO - La tragica e ingiusta morte di Riccardo Rasman"

Riccardo Rasman era malato di mente, aveva una invalidità riconosciuta dallo Stato.
Distrutta la sua psiche da atti di nonnismo subiti in giovane età, viveva con i genitori che lo seguivano giorno per giorno con amore.
Un gigante buono... Non smetto di pensare a "qualcuno volò sul nido del cuculo", alla follia dei normali verso i pazzi.
Un giorno Riccardo decide di passare qualche ora a casa sua senza la compagnia dei genitori, al quarto piano di una palazzinain un enorme complesso di abitazioni nella periferia di Trieste. Fa cose strane, come può fare un malato di mente: si spoglia completamente,va sul balcone, lancia due o tre petardi (che non verranno mai sequestrati) nel parcheggio. Uno di questi esplode vicino ad una ragazza.
Questa, spaventata, avverte i genitori del "pericolo", i quali chiamano la polizia.
Ci si può aspettare che gli agenti possano fare irruzione nel suo appartamento ed ucciderlo?
Possibile che non chiamino il 118 e il centro di salute mentale che lo aveva in cura e che distava pochi chilometri dal posto?
Possibile che abbiano colpito ripetutamente Riccardo con il piede di porco utilizzato per scardinare la porta di ingresso? Possibile usare il fil di ferro per legare i piedi?
Possibile che nonostante tutto il PM abbia chiesto l'archiviazione?
Tutto questo è possibile, in una Italia martoriata da vicende orribili e censurate.
AVVERTENZA: Il video contiene fotografie ed immagini crude e impressionanti girate dalla Polizia Scientifica dopo la morte di Riccardo.
PRODUZIONE: Associazione Feedback Video
REGIA: Paolo Bertazza
LUOGO E DATA: Trieste, 26 Febbraio 2008

Visita il sito: www.feedbackvideo.it

Panni Sporchi - Altre Sconcertanti verità sul caso Aldrovandi

Video intervista a Patrizia Moretti e Lino Aldrovandi sulle ultime verità emerse attorno alla oscura morte di Federico Aldrovandi, in seguito ad un fermo di Polizia.
Verbali di chiamata contraffatti, tamponi di sangue che compaiono dopo un anno e mezzo di indagini: sono la riprova di come si è cercato con ogni mezzo di occultare qualcosa, anzi praticamente tutto. Perché se il sangue di Federico è stato raccolto lontano da dove poi è stato ucciso, e se la chiamata alla polizia è stata eseguita dopo l'effettivo arrivo della prima pattuglia, allora tutto cambia.
La famiglia Aldrovandi non ha mai creduto alla versione della polizia che dipingeva Federico come un ragazzo drogato e fuori di sé.
Ora un'ipotesi prende piede: Federico potrebbe aver incontrato la prima pattuglia subito dopo le 5:00, e a seguito di questa prima colluttazione sarebbe stato massacrato a colpi di manganello dopo l'arrivo dei rinforzi.
Produzione: Feedback Video

Visita il sito: federicoaldrovandi.blog.kataweb.it

Beppe Grillo VS Turbogas a Ferrara

Beppe Grillo ritorna a Ferrara e bussa al portone del Municipio. Grida "So che ci sei!" e le migliaia ridono, non senza una certa amarezza di fondo... Già, perchè più di undicimila ferraresi hanno firmato e scelto di non veder nascere un nuovo inceneritore alle soglie della città. Il sindaco Sateriale risponde a Beppe Grillo in persona e agli undicimila dicendo di avere purtroppo un altro impegno... L'ironia si spreca, e Beppe pare il più portato alle battute del tipo "che ci vogliamo fare, è un diossino...".
Prodotto da Feedback Video, realizzato interamente da Paolo Bertazza.
Visita il sito: www.feedbackvideo.it
Visita il sito: www.beppegrillo.it

Verità, grido il tuo nome! - il video-denuncia sulla morte di Federico Aldrovandi

Ad un anno dall'uccisione di Federico Aldrovandi (la notte del 25 settembre 2005) da parte di quattro agenti di Polizia, pubblichiamo questa video-denuncia in cui ricostruiamo:
gli avvenimenti di quell'alba;
la lotta da parte dei familiari, degli amici e di tutti coloro che hanno dato la propria solidarietà;
la testimonianza di Anne Marie, che rompendo il silenzio, dopo diversi mesi, ha raccontato con grande lucidità quello che ha potuto vedere.
Infine dedichiamo un ricordo a Federico attraverso le fotografie che ripercorrono la sua troppo breve vita, tra le parole commuoventi della madre - Patrizia Moretti.
Regia: Paolo Bertazza
Produzione: Feedback Video

Visita il sito: www.veritaperaldro.it

Niente da nascondere

Le menzogne e la ricerca della verità sulla morte di Federico Aldrovandi.
Un'altro video prodotto dalla Feedback Video in collaborazione con Comitato "Verità per Aldo" sulle vicende legate alla morte diFederico Aldrovandi, morto tragicamente il 25 settembre 2005 a Ferrara.Il video contiene immagini crude e impressionanti, adatte esclusivamente a un pubblico adulto.

Visita il sito: federicoaldrovandi.blog.kataweb.it

Associazione 3 Febbraio

Il primo viaggio in un mondo che è il nostro mondo. Gli indigeni di questo paese e gli immigrati, nell'Associazione 3 Febbraio, accomunati da una ricerca di pace interetnica. Attraverso le lotte, ma non meno attraverso una ricerca di una cultura e una vita differente.
Cortesia di Feedback Video