Chi è Online

195 visite
Libri.itSILLY SWEATERS PER GATTINYT. 36 HOURS. EUROPA - seconda edizioneLE FIABE DEI FRATELLI GRIMM - pocket sizeKEIICHI TAHARA. ARCHITECTURE FIN-DE-SIÈCLEBOTERO (I) #BasicArt

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Tutti filmati di Davide Sannazzaro

Totale: 9

Carlo Petrini: una vita in due tempi (trailer)

Trailer della docu-intervista "Carlo Petrini: una vita in due tempi" a cura di Ivan Compasso e Davide Sannazzaro. Produzione Sport alla Rovescia ed Eat Sport. Prima ufficiale al Festival No Dal Molin il 7 settembre ore 20 (prima del concerto dei Punkreas) con gli autori Ivan Compasso-Grozny e Davide Sannazzaro. Non mancate!

Visita il sito: [15.29.02] Davide: http:

Mauro Valeri presenta Che Razza di Tifo - versione integrale

Mauro Valeri, sociologo, ha diretto l'Osservatorio nazionale sulla xenofobia dal 1992 al 1996 e dal 2005 è responsabile dell'Osservatorio su razzismo e antirazzismo nel calcio. Cura la rubrica settimanale «All'ultimo stadio» sul sito www.italiarazzismo.it. Sul legame tra sport e razzismo ha pubblicato: La razza in campo (Edup, 2005), Black Italians (Palombi, 2007), Nero di Roma (Palombi, 2008) e Negro ebreo comunista (Odradek, 2010). [da www.sportallarovescia.wordpress.com] Un particolare ringraziamento a Ivan, Duccio e alla Polisportiva San Precario. Musica "Go" dei Key Movement.Visita il sito: eatsport

Mauro Valeri presenta Che Razza di Tifo

Mauro Valeri, sociologo, ha diretto l'Osservatorio nazionale sulla xenofobia dal 1992 al 1996 e dal 2005 è responsabile dell'Osservatorio su razzismo e antirazzismo nel calcio. Cura la rubrica settimanale «All'ultimo stadio» sul sito www.italiarazzismo.it. Sul legame tra sport e razzismo ha pubblicato: La razza in campo (Edup, 2005), Black Italians (Palombi, 2007), Nero di Roma (Palombi, 2008) e Negro ebreo comunista (Odradek, 2010).[da www.sportallarovescia.wordpress.com]Un particolare ringraziamento a Ivan, Duccio e alla Polisportiva San Precario.Musica "Go" dei Key Movement.

Visita il sito: www.youtube.com

Polisportiva Independiente

"Il calcio nasce come sport popolare, giocato in qualsiasi posto da tutti. Negli ultimi anni a causa dello strapotere delle televisioni e dei miliardi dei presidenti-magnate, si sta vivendo una sua commercializzazione e una sua trasformazione in uno show. Il calcio invece è e deve rimanere uno sport vissuto con passione e momento di divertimento, di aggregazione ed incontro anche tra culture differenti. E' con questo spirito che vogliamo formare una squadra di calcio a 11 ed iscriverci al campionato Aics amatoriale di Vicenza. E' dal basso, dai quartieri e dalla passione genuina, che può ripartire un ragionamento su un calcio diverso da quello comandato dagli interessi economici e politici. Questa squadra si chiamerà "Polisportiva Independiente" appunto perchè vogliamo essere liberi ed indipendenti da quelle logiche ultra competitive, che a volte purtroppo si vivono anche a livello dilettantistico o giovanile. ¡Que viva el Independiente!"Intervista a Teo Molin Fop e Carlo Francesca, rispettivamente presidente e allenatore della neonata Polisportiva Independiente. Un servizio di Davide Sannazzaro e Daniel Bertacche.

Visita il sito: polindependiente.blogspot.com

Vicenza Jazz Festival 2010

"Dopo quindici anni "Vicenza Jazz" - ha detto l'assessore Francesca Lazzari - "è più che una realtà consolidata: è un patrimonio della città e di tutto il territorio vicentino e veneto, oltre che un punto fermo nella geografia nazionale ed europea dei festival jazz di primavera. Forti di questa convinzione, dallo scorso anno abbiamo creduto che Vicenza Jazz andasse ancor più potenziato, lavorando sulle peculiarità che lo hanno reso diverso da tanti altri, pur importanti festival. Queste caratteristiche erano e continuano ad essere, da una parte, la qualità delle scelte artistiche, con grande attenzione alle produzioni originali e, dall'altra, il rapporto fondamentale con la città stessa e con il territorio".Programmata, come di consueto per nove giorni continuativi, fra il 7 e il 15 maggio 2010, la XV edizione avrà per titolo "Allonsanfàn: il jazz di là dalle Alpi" e sarà in gran parte dedicata ai musicisti, alle opere e, in generale, al ruolo avuto storicamente dalla cultura francese

Playground Giardini Margherita

'Playground Giardini Margherita' è un reportage a cura di Davide Sannazzaro, dedicato allo storico campetto di Bologna.Gioco, gags, storia e molto altro condensate in 10 minuti senza pause!Tra i protagonisti Walter Ciusa, l'attore Tommaso Ramenghi, il veterano Manzoni, Fede&Franz e le cicale in sottofondo!Musiche di Zethone e Key Movement!!

Visita il sito: www.youtube.com

Playground Giardini Margherita

Trailer del documentario 'Playground Giardini Margherita'.A Bologna i giardini Margherita sono da sempre un'istituzione e generazioni di cestisti, più o meno talentuosi, hanno vissuto il campetto con sudore e passione viscerale per la pallacanestro.Questo doc bizzarro e scanzonato contiene presente e passato, si lascia andare in gag e momenti esilaranti tra nuova e vecchia scuola, autoctoni e migranti.Tra le comparse il grande regista Walter Ciusa, l'attore emergente Tommaso Ramenghi, Franz&Fede e tanti altri.Un lavoro di Davide Sannazzaro

Visita il sito: www.myspace.com

La protesta di Don Albino

Vicenza. Nei pressi della rotonda tra via del Verme e viale Ferrarin, incontriamo Don Albino Bizzotto - della comunità 'Beati i costruttori di Pace' - nel corso del settimo giorno del suo digiuno a sola acqua. Una protesta decisa per ricordare le implicazioni etiche legate alla costruzione della nuova Base Usa Dal Molin e alla militarizzazione delterritorio.Servizio a cura di Davide Sannazzaro e Daniel Bertacche.

Visita il sito: www.beati.org

Pedemontana veneta: un'autostrada per chi?

Intervista a Renato Volpiana del Comitato difesa salute e territorio della valle dell'Agno, in provincia di Vicenza, che si batte contro la costruzione del tratto di autostrada pedemontana progettata Montecchio Maggiore e Dueville.Con Renato visitiamo i luoghi che verrebbero devastati da questa arteria a grande scorrimento [a pagamento] che devierebbe parte del traffico pesante della A4, immettendolo in una valle già pesantemente compromessa dal punto di vista del consumo del suolo e della presenza di industrie inquinanti, quali le numerose concerie.Video realizzato da Davide Sannazzaro e Giulio Todescan.

Visita il sito: www.estnord.it