Arcoiris TV

Chi è Online

84 visite
Libri.itLA VENERE ANATOMICANATALE HYGGETHE PEDRO ALMODÓVAR ARCHIVESFOTOGRAFIA IN BIANCO E NEROBLIND

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Categoria: Diario

Totale: 133

107)- Portanova - G8 sei anni dopo. Dizionario

Tutti vivi tranne uno. Chi c'era, che cosa ha fatto e che cosa fa ora.
Destini da indulto I diversi percorsi di sedici detenuti scarcerati. Tra porte che si chiudono e altre che si aprono.
Giappone post atomico La tv nipponica rassicura: nessun pericolo. Quella russa alimenta le paure: il mare è radioattivo.
Quando l'Urss mappava l'Ovest Un esercito segreto di cartografi per decenni ci sorvegliava casa per casa.
Visita il sito: www.diario.it

106)- Morpurgo - Ingrid Betancourt: il più bell'ostaggio del mondo

Candidata alla presidenza della Colombia, nelle mani dei guerriglieri narco-comunisti da cinque anni, ecco la storia di una giovane signora che, libera, potrebbe cambiare un po' il mondo.
Visita il sito: www.diario.it

105)- Morpurgo - Mani pulite

Sembra proprio che gli italiani non sopportino più chi spreca e sporca.
E allora ameranno questi lavoratori: sono mezzo milione, puliscono per pochieuro i luoghi in cui lavoriamo, chiedono da due anni un nuovo contratto,ma nessuno dà loro retta perché sono invisibili.Eppure, se l'Italia è un po' pulita, è solo merito loro.
Visita il sito: www.diario.it

104)- Portanova - Avremo una banca?

Unipol ha portato al disastro la dirigenza Ds. Ma il sogno di una banca popolare, di una banca dei lavoratori, di una banca dei poveri, o almeno di una banca onesta, era una cattiva idea?
Gli interventi dei grandi banchieri, politici, no global, illuministi e avvelenati.
Visita il sito: www.diario.it

103)- Portanova - Stessa spiaggia (stesso mare)

Tanti saluti dalle coste italiane coperte di rifiuti. Dalla Liguria alla Sicilia, si piantano gli ombrelloni tra bottiglie di plastica e pannolini usati: così finisce l'epico viaggio oceanico della spazzatura globale. Se vi capita, mandateci una cartolina.
Il furbetto teme i Nattini Chi sono i banchieri della Finnat che fanno paura a Stefano Ricucci.
E la Tav non c'è più Cambia progetto. Cambia percorso. Cambia nome. La Val di Susa è salva?
Dalla Cina con pop art Un festival presenta i nuovi talenti e le ambizioni delle avanguardie fotografiche.
La nuova guerra è col computer Cyberattacco di Mosca all'Estonia. Problema: come si reagisce agli hacker di Stato?
Visita il sito: www.diario.it

102)- Barbacetto - No banca? No party

Era proprio necessario frequentare cattive compagnie per fondare la banca dei lavoratori? I vertici DS nell'imbarazzo alla vigilia della fondazione del Partito democratico riscuotono le affettuose condoglianze da alleati e avversari.Un'inchiesta sui tanti segreti che si affacciano all'inizio dell'estate.
I poveracci di Cavargna In provincia di Como c'è il Comune che in Italia ha il reddito pro capite più basso. Ma a vederli non si direbbe. Cronaca di un mistero.
Berlusconiani in sciopero La redazione del Giornale insorge contro la propaganda di Michela Brambilla, la delfina di Silvio.
Francia, adieu alla gauche La vera sinistra è con la destra sentenziano i transfughi socialisti. Così Nikolas Sarkozy ha dato scacco matto.
Visita il sito: www.diario.it

101)- Barbacetto - Caccia al tesoro

Un magistrato fa il giro del mondo (virtuale). E scopre nei paradisi fiscali il più grande bottino della storia italiana: mille miliardi di lire pagati nel 1994 dall'Imi e nascosti ai quattro angoli della Terra dalla famiglia Rovelli.
Il grumo e la casta Clima torrido nella politica italiana: intercettazioni, allusioni, spioni...
Il compagno Marchionne Per il sindaco di Torino è più a sinistra di Rifondazione
Sebben che siamo libertarie Un documentario di Alina Marazzi sul movimento delle donne in Italia
I miserabili di Cuba Reportage da Corea, la favela dell'Avana che ufficialmente non esiste. Il regime nasconde i poveri.
Visita il sito: www.diario.it

100)- Portanova - Usi a picchiar mentendo

Genova, il processo Diaz - Sei anni dopo il pestaggio simbolo del G8 di Genova, i vertici della polizia si contraddicono in tribunale. E l'ex questore Colucci finisce indagato per falsa testimonianza.
Democratico, il partito? Dopo la sconfitta elettorale, il centrosinistra continua sulla sua strada. E prepara un impasto di nomenklatura spartitoria, ipocrisia, clericalismo.
Barbari investitori Preoccupazione negli Usa (e non solo): arriva una nuova "razza padrona", poco trasparente.
Charlot e Joe Stalin Charlie Chaplin, il suo genio e le indagini riservate a trent'anni dalla morte.
Visita il sito: www.diario.it

099)- Barbacetto - Che brutta aria

Bruciano montagne di rifiuti alla vigilia del voto amministrativo. La casta politica dibatte sulla propria fine. C'è qualcuno che apre la finestra?
Gli imbroglioni: nessuno vuole aprire l'armadio con cadavere delle ultime elezioni italiane. La brutta aria di oggi arriva anche da lì.
Incubo al Qaeda anche in Libano - Il Paese di nuovo sull'orlo della guerra civile, mentre a Gaza si muore di fuoco amico e nemico. E A.B. Yehoshua racconta la crisi profonda d'Israele.

Visita il sito: www.diario.it

098)- Deaglio - Gli imbroglioni: Quello che hanno fatto con il nostro voto

Numero speciale di Diario con DVD in edicola il 18 maggio
A sei mesi dal film Uccidete la democrazia!, che ha provocato polemiche nel mondo politico, un'inchiesta giudiziaria, ha portato al riconteggio dei voti e alla sospensione dei progetti di voto elettronico, gli autori Beppe Cremagnani ed Enrico Deaglio continuano la loro inchiesta e propongono Gli imbroglioni.Questo è il titolo del nuovo film sui brogli elettorali che è arrivato a scoprire fatti gravissimi.Che ci fosse la possibilità di truccare i dati elettorali con un software al ministero degli Interni è confermato. Non solo. La nuova inchiesta prova che ci furono almeno tre intrusioni informatiche durante la notte dello spoglio, e che ci fu un maneggio dei dati.A garantire la sicurezza informatica del Viminale in quella notte fu schierato il tiger team Telecom, ovvero il gruppo di esperti informatici oggi in carcere per hackeraggio assieme ad un alto esponente dei servizi segreti.Il film racconta ancora come nei tre giorni seguenti l'11 aprile l'Italia corse il rischio di un moderno colpo di Stato.Gli imbroglioni dimostra che durante il voto sono stati commessi più reati, che il voto degli italiani è stato tenuto in scarsa considerazione e che le leggi e i regolamenti elettorali, compresi i poteri di controllo della magistratura, sono da ridiscutere profondamente perché è in gioco il destino della democrazia.
Intanto Uccidete la democrazia! è stato denunciato per diffusione di notizie false, esagerate, tendenziose atte a turbare l'ordine pubblico. Gli autori sono stati rinviati a giudizio, ma non è ancora stato fissato un calendario di udienze. Il ministro Pisanu ha avviato inoltre una causa civile per danni chiedendo un risarcimento di 5 milioni di euro.Il film esce in edicola e nelle librerie con un'edizione monografica di Diario. Lo speciale raccoglie i documenti inediti e riservati su cui si fonda l'inchiesta, e il lungo racconto di come si è arrivati a comporre tassello dopo tassello l'impressionante mosaico di questa vicenda.
Guarda il filmato Uccidete la Democrazia!
Visita il sito: www.diario.it