Arcoiris TV

Chi è Online

83 visite
Libri.itNYT. 36 HOURS. BEACHES, ISLANDS, & COASTSFOTOGRAFIA IN BIANCO E NERONIEMEYER (I) #BasicArtRICHARD AVEDON, JAMES BALDWIN. NOTHING PERSONALLA ZANZARA

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Categoria: ANTIMAFIA

Totale: 141

Video inedito di Paolo Borsellino

Il giudice Borsellino incontra, il 26 gennaio del 1989, gli studenti di Istituto professionale di Stato per il commercio "Remondini" di Bassano del Grappa.
Incisivo e didascalico, affronta tutti i temi fondamentali: dalla mafia alla legalità.
Video avuto per gentile concessione del Prof. Enzo Guidotto, Presidente dell'Osservatorio veneto sul fenomeno mafioso e Consulente della Commissione Parlamentare Antimafia.
Visita il sito: www.centroborsellino.it
Vistia il sito: www.narcomafie.it
Vistia il sito: www.antimafiaduemila.com

Roberto Saviano: Il Sistema Camorra

Roberto Saviano - scrittore. Risiede a Napoli ed è aprezzato autore diinchieste sulla camorra, di cui parla anche in questo intervento.
"...l'errore più grave che si fa quando si osserva il fenomeno camorra equello di considerarlo un fenomeno criminale quando invece è un fenomeno dipotere dove l'aspetto criminale e solo uno degli aspetti ".

Mafia, politica e appalti: ne parliamo con Ivan Cicconi

NADiRinforma incontra l'Ing. Ivan Cicconi, esperto di infrastrutture e lavori pubblici. Già direttore di ITACA, presidente del Comitato di sorveglianza della "Stazione Unica Appaltante" della Regione Calabria. Dirigente d'azienda per 25 anni; l'ultimo incarico ricoperto è stato quello di direttore generale di "Nuova Quasco", società a maggioranza pubblica con sede a Bologna. Le nuove frontiere della questione (im)morale italiana. Dal ponte sullo Stretto, alla "truffa" dell'Alta Velocità. Dal cosiddetto "project financing", alla privatizzazione dell'acqua.
In questa intervista Cicconi spiega come è cambiato (in peggio) il rapporto tra politica ed economia dai tempi di Tangentopoli. Con la "Seconda Repubblica" le vecchie tangenti hanno lasciato il posto al sistema delle nomine: la spartizione di posti (e di ricchi "gettoni") nei consigli di amministrazione di gruppi e società, spesso quotate in Borsa. Chi ci rimette, pagando tariffe alte per servizi scadenti, sono i cittadini, spesso inconsapevoli. Cicconi, che dal 2009 collabora con la Rete Ecologista Bolognese, ricostruisce anche il caso Cosentino/Hera SpA.
Intervista a cura di Riccardo Lenzi.

Visita il sito: www.mediconadir.it

Intervista radiofonica a Rita Borsellino presso Radio Città del Capo

Radio Città del Capo incontra Rita Borsellino, candidata dell'Unione di centrosinistra per le elezioni regionali siciliane.Nell'intervista si parla di politica e società, del sottile velo mafioso che avvolge la Sicilia
anche in momenti in cui i media ignorano il fenomeno che, nel 1992, tolse la vita fratello Paolo.
Visita il sito: www.centroborsellino.it
Vistia il sito: www.radiocittàdelcapo.it
Si ringrazia per la collaborazione Universo Tv

Nella Locride per RESISTERE e VINCERE in Calabria!

NADiRinforma incontra Vincenzo Linarello, Presidente del Consorzio Goel,in occasione della presentazione della Manifestazione che le organizzazioni che da anni lavorano alacremente nella Locride asalvaguardia del contesto sociale stesso in contrapposizione alla criminalità organizzata , hanno promosso a Locri il 1° marzo prossimo venturo:"Nella Locride per VINCERE in Calabria. Un'Allenza contro l'ndrangheta e le massonerie deviate, per la democrazia e il bene comune!".
Linarello ci spiega come l'Italia intera sia oramai contagiata - da nord a sud - dall'espansione strisciante delle mafie e dei poteri occulti,veri e propri tumori della democrazia e del bene comune.Si assumono decisioni pubbliche in luoghi privati, si trasforma la politica in "Borsa" degli interessi individuali, si lede la concorrenza ed il libero accesso ai mercati.Ci si impadronisce di "beni pubblici" sottraendoli alla collettività, si emargina chi "non conta nulla", in quanto pare non avere potere di scambio, s
empre secondo i parametri imposti.
A tutt'oggi hanno aderito all'Allenza più di 500 Organizzazioni Sociali e più di 2000 cittadini a dimostrazione che il nostro Paese è
alla ricerca della sua stessa identità allineandola ad un concetto di libertà e di democrazia.Per aderire si può fare riferimento al sito www.consorziosociale.coopoppure alle Botteghe del Commercio Equo o al CSV. Per informazioni si può fare riferimento al n°verde 800 91 35 40
Produzione: Arcoiris Bologna
Visita il sito: www.mediconadir.it
approfondisci su: www.consorziosociale.coop

Visita il sito: www.mediconadir.it

Roberto Scarpinato interviene alla presentazione del libro ''Mani sporche''

Teatro Quirino (Roma), 10 gennaio 2008. Marco Travaglio, Gianni Barbacetto e Peter Gomez presentano il loro libro "Mani sporche".
Il sottotitolo si spiega da sé: "2001-2007, così destra e sinistra si sono mangiati la seconda repubblica".
Oltre agli autori, al dibattito intervengono il corrispondente dell'Economist David Lane e il Procuratore aggiunto di Palermo Roberto Scarpinato, che ha indagato sui rapporti tra Cosa Nostra, politica e massoneria.
Vedi anche: Intervento di Peter Gomez
Intervento di Gianni Barbacetto
Intervento di Marco Travaglio
Riprese: Paolo Dimalio, Stefano Pradelli, Matteo Antonelli
Montaggio: Stefano Pradelli, Paolo Dimalio
Produzione: Arcoiris Roma

La camorra non va solo contenuta, ma anche sconfitta

Centoventi clan, oltre diecimila affiliati, più di cinquantamila fiancheggiatori: una realtà sociale spaventosa.
Lorenzo Diana, senatore e responsabile nazionale dei DS per la Lotta alla Mafia da anni sotto scorta, prendendo spunto dal documentario 'O Sistema di Matteo Scanni e Ruben Oliva, ricostruisce la struttura militare ed economica dei clan campani e traccia un panorama storico e attuale della situazione nel territorio napoletano.
Servizio a cura di Lidia Casti

Visita il sito: www.osistema.org

Gianni Barbacetto interviene alla presentazione del libro ''Mani sporche''

Teatro Quirino (Roma), 10 gennaio 2008. Marco Travaglio, Gianni Barbacetto e Peter Gomez presentano il loro libro "Mani sporche".
Il sottotitolo si spiega da sé: "2001-2007, così destra e sinistra si sono mangiati la seconda repubblica".
Oltre agli autori, al dibattito intervengono il corrispondente dell'Economist David Lane e il Procuratore aggiunto di Palermo Roberto Scarpinato, che ha indagato sui rapporti tra Cosa Nostra, politica e massoneria.
Vedi anche: Intervento di Peter Gomez
Intervento di Marco Travaglio
Intervento di Pietro Scarpinato
Riprese: Paolo Dimalio, Stefano Pradelli, Matteo Antonelli
Montaggio: Stefano Pradelli, Paolo Dimalio
Produzione: Arcoiris Roma

Peter Gomez interviene alla presentazione del libro ''Mani sporche''

Teatro Quirino (Roma), 10 gennaio 2008. Marco Travaglio, Gianni Barbacetto e Peter Gomez presentano il loro libro "Mani sporche".
Il sottotitolo si spiega da sé: "2001-2007, così destra e sinistra si sono mangiati la seconda repubblica".
Oltre agli autori, al dibattito intervengono il corrispondente dell'Economist David Lane e il Procuratore aggiunto di Palermo Roberto Scarpinato, che ha indagato sui rapporti tra Cosa Nostra, politica e massoneria.
Vedi anche: Intervento di Marco Travaglio
Intervento di Gianni Barbacetto
Intervento di Pietro Scarpinato
Riprese: Paolo Dimalio, Stefano Pradelli, Matteo Antonelli
Montaggio: Stefano Pradelli, Paolo Dimalio
Produzione: Arcoiris Roma

Visita il sito: www.arcoiris.tv

Maria Falcone

"Giovanni diceva sempre che non sarebbe mai bastato il solo lavoro della magistratura per sconfiggere "Cosa nostra".
Era necessario un coinvolgimento dei giovani che portasse verso una società diversa di quella in cui si viveva,una società in cui finalmente ci fossero legalità e giustizia".
Questo un passaggio dell'intervento di Maria Falcone, sorella del giudice Giovanni Falcone ucciso a Capaci,intervenuta al convegno "legalità e dignità" che si è tenuto a Chieti su "legalità e Dignità".
Ha contunato così: " Il suo triste viaggio non è stato così inutile, perché oggi la gioventù di Palermo è diversa.
E' una gioventù forte, che ha recepito la lezione sulla legalità, che è riuscita a fare in modo che Confindustria e Confcommericoprendessero posizioni ferme contro il pizzo.
Ed è per questo che io sono qui.
Perché voglio far rivivere in voi giovani la memoria di quello spirito sociale e collettivo che ha sempre sostenutoil lavoro di quel gruppo di valorosi magistrati degli anni 80".
Il video è realizzato da www.ilpiccolodabruzzo.it giornale di inchieste, reportage e video nato da un corso di giornalismo.
Tutto il convegno sul sito www.ilpiccolodabruzzo.it

Per informazioni: redazione@ilpiccolodabruzzo.it

Visita il sito: www.ilpiccolodabruzzo.it