Chi è Online

219 visite
Libri.itAMIGOSPAUL OUTERBRIDGENATALE HYGGECHRISTO AND JEANNE-CLAUDE. THE FLOATING PIERS - edizione limitataEDWARD WESTON

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Categoria: REPORTAGE e VIAGGI

Totale: 221

Parigi, Père Lachaise: la caccia al sepolcro

Quando venne creato, nel 1804, conteneva solo 2000 tombe, oggi sono quasi un milione.
Ma un centinaio di grandi nomi della musica, del teatro e della letteratura, della scienza e della filosofia, confusi a quelli di centinaia di migliaia di comuni mortali, produce ogni giorno una singolare "caccia al sepolcro" di visitatori e pellegrini provenienti da ogni parte del mondo. Si perdono nei viottoli del parco con una mappa in mano alla ricerca della lapide preferita.
Ricerca difficile anche perché la magnificenza dei monumenti e il tono elegiaco delle iscrizioni non dipende affatto dal prestigio del defunto.
Proviamo allora a immaginare come sarebbe se a confessarsi sul marmo fossero gli stessi morti, un po' come nel cimitero di "Spoon river". Un'affascinante mostra fotografica dei cimiteri nel mondo completa il video e la nostra visita.
Finale a sorpresa.

Visita il sito: www.nandokan

Visita il sito: it

Il porto più lungo (Rotterdam)

Vista da qui, la crisi mondiale non sembra poi così grave. Nel 2010 il porto di Rotterdam è cresciuto - dicono le statistiche - dell'11,1 per cento. Un traffico record di 430 milioni di tonnellate ne fa oggi il primo porto del mondo per volume di merci al transito e il primo porto europeo per i petroli. Percorrerlo in battello, come ho fatto per le riprese di questo video, è davvero uno spettacolo unico. Il porto si estende per oltre trenta chilometri lungo un canale, la Niewe Waterweg, che raccoglie alla foce le acque poco profonde del Reno e della Mosa. I dodici metri di profondità del canale, realizzato nel lontano 1872, consentono il passaggio di navi pesanti fino a 9Omila tonnellate. Ma la prosperità è dovuta soprattutto all'efficienza delle vie di comunicazione, stradali, ferroviarie e fluviali sia verso l'entroterra sia verso il Mare del Nord.

Visita il sito: www.nandokan.it

Io urlo - Per un ricordo di Mimmo Beneventano

"Io urlo" è il titolo di una delle poesie più belle di Mimmo e da il titolo anche al documentario che abbiamo voluto realizzare come Collettivo, affinchè possano restare impresse nella memoria di chi lo guarda le parole di coloro che hanno conosciuto Mimmo più da vicino.Attraverso le parole della mamma, della sorella, degli amici d'infanzia abbiamo provato a ricostruire la storia di un uomo che non ha fatto altro nella vita che combattere contro le ingiustizie, stando sempre dalla parte dei meno abbienti, attuando una ferma opposizione, politica e personale, verso il malaffare, la corruzione, la camorra.Emerge dalle parole degli amici anche il ricordo di un ragazzo pieno di voglia di vivere, dall'animo sensibile e capace di coinvolgere chi gli stava vicino nelle attività più disparate.

Visita il sito: www.vocenueva.splinder.com

Visita il sito: www.ranus.splinder.com

Visita il sito: www.mediconadir.it

Lucio Bisutto

NADiRinforma presenta: Lucio Bisutto, un nuovo documentario di Radu Zaplitnii.Nato a S. Pietro in Volta (VE) una piccola isola della laguna di Venezia, già all'età di 14 anni ha cominciato a suonare la chitarra ed a cantare assieme al padre "Capitan Bruno", con il quale si esibiva nei locali di Venezia ed a Jesolo. La vera passione per la musica nasce però, all'età di 30 anni con il Folk - Veneziano, grazie anche al Banda di Pellestrina per la quale diventa il cantante. Attualmente nel ristorante di sua proprietà a Venezia delizia i propri clienti con serenate di musica Folk - Veneziana cercando di abbinare all'allegria delle sue canzoni una buona cucina Lucio ha partecipato ad una serie di concerti in giro per il mondo con lo scopo di far conoscere il fascino della musica tradizionale veneziana e dell'italianità.Proposto da Arcoiris Bologna.

Visita il sito: www.mediconadir.it www.zaplitnii.com

L'ortomercato milanese e lo spreco di cibo

Ogni sabato al grande mercato ortofrutticolo all'ingrosso di Milano un sacco di cibo ancora buono da mangiare viene buttato. Alcuni venditori aspettano che sia marcio per buttarlo senza più la possibilità di salvarlo. E' più importante vendere che non sprecare.Questo documentario descrive un sabato qualsiasi, quando l'accesso al mercato è pubblico.

La Trappola

Controinchiesta sui fatti di Genova e sul movimento globaledi Bruno Luverà"Per un pacifista, che tiene le braccia alzate, essere attaccato senza alcun motivo, è qualcosa di terribile". A Genova nel luglio del 2001 dalle duecento alle trecentomila persone si danno appuntamento in nome di "un altro mondo possibile". Un'inedita alleanza tra laici e cattolici. Li attende la trappola: il manganello si abbatte su manifestanti inermi, in piazza e nel chiuso di scuole e caserme. Vengono sospesi diritti fondamentali, oltraggiata la dignità personale. Carlo Giuliani è ucciso da un carabiniere. A Genova si sperimenta la "tolleranza politica zero". A un anno di distanza, grazie al racconto dei protagonisti, alla visione di centinaia di ore di filmati, l'autore ricostruisce tessera dopo tessera il mosaico del G8: dall'addestramento delle forze dell'ordine per colpire i "nemici" del movimento, alle cariche contro i pacifisti, dalla presenza di infiltrati dell'estrema destra ed indipendentisti, alle disattese informative dei servizi segreti che avevano comunicato in anticipo la strategia del Black bloc. Genova diventa un evento fondante del movimento globale, di cui si traccia un'accurata mappa, evidenziando l'identità plurale del "popolo dei sognatori", le differenze con la galassia nera degli antiglobalizzatori. Di fronte al populismo della nuova destra europea e alla crisi della socialdemocrazia il movimento globale rappresenta la cellula germinale di una nuova sinistra.Bruno Luverà, inviato speciale del Tg1, vincitore del premio giornalistico Saint Vincent 2002, con il servizio sui pestaggi delle forze dell'ordine durante il G8, collaboratore delle riviste "LiMes" e "Il Mulino", ha pubblicato: Oltre il confine. Regionalismo europeo e nuovi nazionalismi (Il Mulino, 1996); I confini dell'odio. Il nazionalismo etnico e la nuova destra europea (Editori Riuniti, 1999), Il Dottor H. Haider e la nuova destra europea (Einaudi 2000).

Il mondo in una strada

Via Padova a Milano. Dopo la rivolta dei giovani mgranti è scattata la campagna di demonizzazione che mischia pregiudizi xenofobi, intolleranza, paura. La realtà parla di un incredibile e riuscito esperimento di integrazione e scambio, in un angolo di Milano multietnico e civile. Che è lontano dai ritratti interessati e sciocchi proposti dal Sindaco Letizia Moratti e che fa ben sperare per il futuro...di Stefano de Felici

Visita il sito: iptv.cgil.lombardia.it

Cercando lo Yeti

Danilo Carnevali, amante delle sfide estreme e dell'avventura ed organizzatore di eventi per gli appassionati di quad, è stato protagonista di una spettacolare impresa: attraversare in sella al suo quad interi Paesi fino ad arrivare alla capitale della Mongolia, Ulan-Bator in soli 18 giorni.Un viaggio fatto di paesaggi sconfinati durante il quale Danilo ha superato frontiere, fiumi, deserti e solchi paludosi, facendo del viaggio la sua casa.La missione è stata documentata in questo video a livello amatoriale da Agostino Camillini e Ida Donninelli, che costituivano lo staff della missione.Il successo di questa spettacolare impresa lo ha presto spinto a progettare un nuovo viaggio, ancora più imponente: dall'Italia al Giappone, 15.000 Km attraverso territori impervi, zone difficili e condizioni climatiche estreme. Danilo cerca aziende partner interessate a sostenere la sua iniziativa in cambio di ampia visibilità e benefit.

Visita il sito: www.cercandoloyeti.it

Viaggio comunitario tra i Dogon

IL VIAGGIO COMUNITARIO DI SOLIDARITE' NORD-SUD/MALI TRA IL POPOLO DOGON IN OCCASIONE DELL'INAUGURAZIONE DI ALCUNE ATTIVITA'.LA FESTA DOGON, L'ACCOGLIENZA MA ANCHE LA VISITA AL/AI VILLAGGI ED AI PROGETTI GIA' REALIZZATI. L'ASSOCIATION MALIANA REALIZZA PROGETTI INTEGRATI DI SVILUPPO SOSTENIBILE IN MALI ED IN PARTICOLARE NEL PAYS DOGON. ADOZIONI E SOSTEGNI A DISTANZA. VIAGGI DI TURISMO RESPONSABILE, SOLIDALE E COMUNITARIO IN TUTTO IL MALI.

Visita il sito: www.solidaritenordsudmali.ea26.com

Fotoracconto solidaritè nord-sud/Mali

Il Mali ed il popolo Dagon: breve storia di un grande impero e di un grande popolo situazione e problematiche attuali in Mali e nel Pays Dogon.Attività dell'association solidaritè nord-sud/Mali:progetti integrati di sviluppo sostenibile, adozioni e sostegni nei villaggi Dogon. Viaggi responsabili e solidali. Breve descrizione della vita associativa a Bamako e dintorni,per contattarci:solidaritenordsudmaliinfosolidarite@yahoo.fr la musica e i testi sono di: YOUSSOUF KAREMBE CANTAUTORE DOGON

Visita il sito: www.solidaritenordsudmali.ea26.com