Chi è Online

164 visite
Libri.itFONTANA (I) #BasicArtNATALE HYGGEWILLIAM BLAKE. I DISEGNI PER LA DIVINA COMMEDIA DI DANTE - ClothBoundRENOIR. PITTORE DELLA FELICITÀBRAUN/HOGENBERG. CITIES OF THE WORLD

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Categoria: Le origini del cinema

Totale: 80

Il gabinetto del dottor Caligari

Un losco imbonitore da fiera si identifica con un ipnotizzatore del Settecento e fa compiere delitti a un sonnambulo.Una volta svelato l'assassino lo troviamo ospite di un manicomio per cui ci si chiede se non si tratti solo di una sua allucinazione.
Titolo originale: DAS KABINETT DES DR. CALIGARI
Regia: Robert Wiene
Attori:
Werner Krauss - Dr Caligari
Conrad Veidt - Cesare
Lil Dagover - Jane
Friedrich Feher - Franz

Le sette probabilità

B. Keaton eredita una grossa fortuna, ma il lascito è subordinato al fatto che si sposi entro il ventisettesimo compleanno che è proprio il giorno in cuiapprende la notizia. Un annuncio sul giornale provoca una valanga di candidate. Nessuno è perfetto? Questo film lo è.Giustamente famoso per la lunga sequenza dell'inseguimento che culmina nel vorticoso rovinare di massi lungo la collina.
Titolo originale: Seven Chances
Regia: Buster Keaton
Attori:
Buster Keaton
Roy Barnes
Snitz Edwards
Ruth Dwyer

Il carretto fantasma

Dall'omonimo romanzo (1912) di Selma Lagerlof (1858-1940). Ubriacone e tubercolotico, David Holm muore la notte di Capodanno e, in conformità alla leggenda,dovrà fare il carrettiere della morte per tutto l'anno, ma, grazie all'intercessione di una sorella dell'Esercito della Salvezza moribonda che prende ilsuo posto, ritorna in vita e salva la moglie dal suicidio.

Titolo originale: KORKALEN
Regia:
Victor Sjöström
Interpreti:
Tore Svennberg Victor Sjöström - David Holm
Astrid Holm - La Salutiste
Hilda Borgström - Mme Holm

La tragedia di Pizzo Palù

Il film prende il via mostrando il Dr. Johannes Krafft e la moglie Maria, una coppia di cui si sottolinea l'affetto reciproco,che si inerpica insieme alla guida Christian Klucker sul pericoloso Pizzo Palù. Improvvisamente una valanga colpisce il gruppetto, e maria vienescaraventata in un crepaccio di ghiaccio dove trova la morte. Da qui ha inizio il triste destino di Krafft, che trascorre gli anni che gli rimangono solo sullamontagna, solo col proprio dolore, dedicando, giorno dopo giorno, tutto il suo tempo unicamente al doloroso ricordo del suo grande amore lì perduto.

Titolo originale: Die weiße hölle vom Piz Palü
Regia: Arnold Fanck / Georg Wilhelm Pabst
Attori:Leni Riefenstahl - Maria Majoni
Gustav Petersen - Maria
Diessl - Dr. Kraft
Otto Spring - Guida alpina

Metropolis




"Metropolis" è una città del 2000, orgogliosa dei suoi grattacieli e delle sue sopraelevate, abitata da gente ricchissima e in buona parte sfaccendata. Ma sotto le sue fondamenta vi è un'altra città, quella operaia, dove turbe di uomini-schiavi attendono a macchinari giganteschi ed a colossali centrali.
Un giorno Freder, il padrone di "Metropolis", licenzia per negligenza uno dei propri collaboratori, il quale, in un accesso di scoramento, tenta il suicidio, ma John, il figlio del borghese tiranno, lo impedisce.
L'uomo svela allora al giovane il mistero della città sotterranea, nella quale John si avventura, da prima incredulo ed attonito, poi sconvolto. Per meglio immedesimarsi nell'inattesa e terribile disumanità di quel mondo, John decide di prendere il posto di un operaio, sottoponendosi così a fatiche e condizionamenti fino allora per lui impensabili: conosce Maria, una bionda e giovanissima ragazza che, nelle catacombe, invita gli operai alla preghiera ed alla sopportazione. Ma notizie sull'apostolato di Maria giungono presto alle orecchie del Potere: il signore di "Metropolis" obbliga allora uno scienziato (Rotwang), che è al suo servizio, di rapire la donna, trasferendone su di un automa (che Rotwang medesimo ha costruito), le fattezze e l'anima. Con un tale "robot" sarà così estremamente agevole manipolare e dominare la classe operaia. Mentre invano John cerca la ragazza, di cui si è innamorato, la Maria "robot" si scatena, sobilla i lavoratori e si mette alla loro testa. Tutti la seguono come affascinati dal suo carisma, le fabbriche sono prese d'assalto e danneggiate, finchè un attacco collettivo e decisivo alla più grande delle centrali energetiche provoca il disastroso allagamento dei quartieri dove vivono le donne ed i bambini. Il "robot", intanto, si produce in danze eccitanti a beneficio della gente elegante che frequenta lo "Yoshiwara" della città superiore: il popolo irrompe e mette al rogo l'idolo, avendo compreso, sia pure tardivamente, quali disastri e perdite esso abbia determinato. Per fortuna la vera Maria, fuggita dalla casa dello scienziato e raggiunta da John, mette in salvo i bambini, ormai quasi travolti dalle acque. Tutti si ritrovano davanti alla porta della Cattedrale. John, assumendosi il ruolo di mediatore e con accanto a sè la giovane donna, persuade il padre che è solo con la comprensione e l'amore che la Mente ed il Braccio potranno operare uniti per una società libera e giusta.
Titolo orignale: METROPOLIS
Regia: Fritz Lang
Attori:Alfred Abel - Freder Frederson
Gustav Frohlich - John Frederson
Brigitte Helm - Maria
Rudolf Klein-Rogge - Rotwang

Vinci per me!

La vita di Jack Sander, un pugile soprannominato One Round perché vince sempre alla prima ripresa, è sconvolta dall'arrivo del campione australiano Bob Corby.Bob non solo ha la meglio sul ring ma "gli ruba" anche la moglie, Mabel. A Sander spetta l'onere di una doppia rivincita.

Titolo originale: THE RING
Regia: Alfred Hitchcock
Attori: Carl Brisson - Jack Sander Detto "One Round"
Ian Hunter - Bob Corby
Lillian - Hall Davies
Mabel Harry - Terry L'Imbonitore

La madre

Dal romanzo omonimo (1907) di Maksim Gor'kij. Tvera, 1905.
Palageja Niloyna, vedova di un operaio alcolizzato ucciso inuno scontro a fuoco in fabbrica, teme per la vita del figlio Pavel, militante del movimento rivoluzionario, e rivela alla polizia dove ha nascosto le armi. Questo egoismo materno sitrasforma in una graduale presa di coscienza: quando Pavelmuore in un tentativo di evasione durante una manifestazione per il 1° maggio, sarà lei a raccogliere la bandiera rossa e a farsi ammazzare dai dragoni a cavallo.
Considerato per mezzo secolo un classico del cinema muto sovietico eclassificato nel 1958 in un referendum internazionale tra critici a Bruxelles tra i 12 migliori film della storia del cinema, Mat' è stato poi sottoposto a una revisione critica ingenerosa e altrettanto faziosa. Sceneggiato da Nathan Zarkhi, segna l'esordio nel lungometraggio di V.I. Pudovkin (1893-1953). Punta sull'evoluzione psicologica dei personaggi, presentati non come tipi, ma figure esemplari in una vicenda esemplare, e sugli aspetti più evocativi della natura. L'azione dei personaggi è immersa in un paesaggio continuamente mutevole che partecipa, arricchendolo di significati, allo sviluppo della storia. Tra gli esempidel montaggio parallelo cui ricorre il regista,talvolta con ritmi stretti, quasi frenetici, è famosa la marcia dei manifestanti, accostata alleacque della Neva che trascinano i blocchi di ghiacciodel disgelo. La suggestiva fotografia è di Anatolij Golovnia.Il romanzo di Gor'kij fu portato sullo schermo altre tre volte: da Alexandre Razumnyi (1920), Marc Donskoj (1955) e Gleb Panfilov(1990).
Distribuito in Italia con l'alcolico titolo di Vodka.

Titolo originale: MAT'
Regia: Vsevolod Pudovkin
Attori:
Anna Zemtsova - La Rivoluzionaria
Viktor Uralskij - Ufficiale Di Polizia
Vsevolod Pudovkin - Michail Vlasov
N. Vidnov

Moby Dick il mostro bianco

Come nel precedente, anche qui la vicenda è stata resa sensibilmente più romantica:tornato a casa con una gamba di legno dopo aver dato la caccia ad una balena, Ahab ritrova la fidanzata che non vuole più sposarlo.
Titolo originale: Moby Dick
Regia: Lloyd Bacon / Michael Curtiz
Attori:Lloyd Hughes
Dolores Costello May Boley Joan Bennett

Il figlio dello Sceicco

Ahmed, figlio dello sceicco, si innamora della ballerina Yasmin, figlia di un rinnegato francese a capo di una banda di malviventi. Rapito dalla banda, Ahmed è convinto di essere stato ingannato da Yasmin e, una volta libero, la rapisce portandola nel deserto. Ahmed scopre che a tradirlo non è stata la donna ma un suo ammiratore geloso.
Titolo originale: THE SON OF THE SHEIK
Regia: George Fitzmaurice
Attori:
Rodolfo Valentino - AhmedVilma Banky - Yasmin
George Fawcett - Andre'
Montagu Love - Ghabah

I nibelunghi - La morte di Sigfrido

"La morte di Sigfrido" - Sigfrido, figlio del re Sigismondo, viene informato che Crimilde, la sorella di Gunther, re dei Burgundi, è bellissima e si mette in viaggio per chiedere la sua mano. Durante il percorso affronta numerose prove nelle quali dimostra il suo coraggio: uccide il nano Alberico, guardiano del tesoro dei Nibelunghi, e perfino un drago. Come ulteriore prova richiesta per concedergli la mano di Crimilde, Gunther chiede il suo aiuto per vincere l'amazzone Brunilde, regina d'Islanda, ed ottenerne la mano. Sigfrido, grazie ad una maschera (il Tarhelm), diventa invisibile e permette a Gunther di sconfiggere Brunilde, ma commette l'errore fatale di confidare a Crimilde come ha aiutato il fratello. Crimilde si confida con Brunilde, rivelando lo stratagemma, e Brunilde chiede a Gunther la morte di Sigfrido.
Titolo originale: Die Nibelungen
Regia: Fritz Lang
Attori:Margarethe Schon - CrimildeHanna Ralph - Brunilde
Gertrud Arnold - Regina Ute
Aenne Roettgen - Dietlind ("La vendetta di Crimilde")