Chi Ŕ Online

273 visite
Libri.itN.191 GO HASEGAWATYPE. A VISUAL HISTORY OF TYPEFACES & GRAPHIC STYLESRCR ARQUITECTES 1998-2012SEURAT (I) #BasicArtN.189 ALFREDO PAY┴ - TONI GIRON╚S - JOS╔ MAR═A S┴NCHEZ GARC═A

Fai un link ad Arcoiris Tv

Utilizza uno dei nostri banner!


Rivista ILLUSTRATI

Sfoglia riviste di Illustrati

Categoria: Luogo Comune

Totale: 97

11 Settebre 2001 - Inganno Globale - Trailer

Il primo film italiano sugli attentati che hanno cambiato il corso della storia.Vuoi per le guerre che ne sono state fatte conseguire, e che stanno avendo enormi implicazioni a livello globale, vuoi soltanto per il costo quasi raddoppiato della benzina che tutti consumiamo ogni giorno, non c'Ŕ un solo aspetto delle nostre vite quotidiane che non sia stato in qualche modo toccato da quei fatti.╚ quindi doppiamente importante per chiunque affrontare la questione conserietÓ e responsabilitÓ, evitando di dividersi in due bande contrapposte, che possono portare soltanto a dannose spaccature, quando il problema ciriguarda tutti nella stessa misura.Nel grande polverone mediatico sull'11 settembre, questo film-inchiesta cerca di scartare il grano dal loglio, separando le accuseridicole della vere responsabilitÓ mancate, proprio per evitare che grazie alla inconsistenza delle prime vengano coperte le seconde, e lo fa attenendosi rigorosamente a fatti documentati e verificabili da chiunque.Non esiste il "complottismo", esistono solo delle risposte poco chiare da parte dei governi. Noi vogliamo soltanto chiarezza.Guarda la versione completa del Documentario

Visita il sito: www.luogocomune.net

11 settembre - replica di Massimo Mazzucco a Paolo Attivissimo

Questo filmato di Massimo Mazzucco, autore di Inganno Globale, e sostenitore delle tesi alternative portate avanti dal "Movimento per la VeritÓ sull'undici setembre",contiene la replica, punto per punto, alle accuse di "manipolazioni dei filmati e delle interviste" ricevute da Paolo Attivissimo nel corso della trasmissione cheMatrix ha dedicato all'undici settembre, lo scorso 7 settembre 2007.
Massimo Mazzucco
Visita il sito: www.luogocomune.net

11 Settembre 2001- Inganno Globale - Mazzucco risponde a Crono911

11 Settembre 2001 - Inganno Globale, il primo film italiano che denuncia la versione ufficiale dei fatti di quel giorno, Ŕ diventato da tempo il bersaglio naturale di tutti coloro che invece sostengono la versione ufficiale e quindi approvano, pi¨ o meno indirettamente, le scelte politiche e militari che il governo americano ha fatto conseguire a tali fatti.
Il 7 di Marzo 2007 Matrix ha trasmesso una dettagliata critica al film, portata da un gruppo di personaggi anonimi che si raccoglie dietro alla sigla Crono911, alla quale il regista di Inganno Globale, Massimo Mazzucco, ha risposto, sempre su Matrix, nella puntata del 16 Aprile scorso.
Il filmato che segue contiene l'intero intervento di replica a difesa di Inganno Globale, e presenta anche delle interessanti novitÓ sul fronte della "indagine collettiva" che l'intero movimento mondiale per la veritÓ sull'undici settembre sta portando avanti ormai da 5 anni.
Nello specifico, fra le altre cose,
a) viene mostrato come i difensori della versione ufficiale si appoggino sistematicamente ad un documento - il Rapporto della Commissione 9/11 - che viene denunciato come ricettacolo di menzogne da senatori americani in carne ed ossa, e addirittura dal presidente e vice presidente della Commissione stessa, una volta liberati dal loro impegno ufficiale.
b) scopriamo come avrebbe fatto Rumsfeld a impedire che la difesa aerea funzionasse a dovere, senza necessariamente dover coinvolgere "centinaia di persone" nel complotto.
c) vediamo come lo stesso New York Times abbia messo fortemente in dubbio le affermazioni contenute nel rapporto 9/11 sulle presunte capacitÓ di volo del pilota che avrebbe colpito il Pentagono.
d) si risponde alla domanda "come sarebbe stato possibile minare le Torri sotto gli occhi di tutti?"
e) si confermano le maggiori prove a favore della demolizione controllata per le Torri Gemelle, nella forma di reperti di acciaio fuso che deve necessariamente aver subito temperature di migliaia di gradi centigradi.
f) viene dimostrato, grazie ad un documento filmato eccezionale, come il WTC7 sia stato abbattuto con degli esplosivi.
g) vengono presentate 2 testimonianze particolarmente significative: William Rodriguez, il "guardiano delle Torri", e David Miller, di uno dei mille soccorritori condannati a morte per aver respirato le polveri troppo fini delle Torri Gemelle, a dimostrazione che le stesse non possono essere crollate per la sola forza di gravitÓ.
Visita la Sezione 11 Settembre su luogocomune.net
Guarda il film 11 Settembre 2001 - Inganno Globale

11 settembre : La demolizione controllata di Paolo Attivissimo

In questo video viene analizzato nel dettaglio il metodo del debunking, prendendo spunto dal confronto sull'11 settembre avvenuto il mese scorso fra Tom Bosco e Paolo Attivissimo.E' soprattutto importante imparare a distinguere nettamente il modo di ragionare dello scettico, che procede dai fatti alle conclusioni (pensiero critico, o analitico), e quello del debunker, che parte invece da una conclusione obbligata, e poi cerca di adeguare i fatti a tale conclusione (pensiero dogmatico).

Visita il sito: www.luogocomune.net

11 Settembre. Quattro anni dopo

"11 Settembre. Quattro anni dopo" Ŕ il primo filmato italiano sull'11 Settembre. Anche se non Ŕ ancora nella sua versione definitiva (che sarÓ approntata per fine anno), Ŕ giÓ un documento completo (32 min.), in grado di fornire un valido appoggio a chi critica la versione ufficiale dei fatti di quel giorno.
Tutti comprendiamo l'importanza che ha la corretta attribuzione delle responsabilitÓ di quegli attentati, poichŔ ad essi sono state fatte conseguire guerre che sono costate - e stanno costando - centinaia di migliaia di vite, in diverse parti del mondo.
Avere la certezza di essere circondati da un "terrorismo islamico" incalzante, a questo punto sarebbe quasi una consolazione, per chi si sente corresponsabile - come cittadino che esprime il suo volere attraverso i suoi rappresentanti in parlamento - di quelle guerre e di quelle morti.
Altresý, avere il sospetto che quel terrorismo non sia altro che una creazione dell'occidente stesso, per giustificare quelle guerre (di cui pare avesse, casualmente, un estremo bisogno), rende i sonni leggermente meno sereni.
Purtroppo i dati oggettivi, da chiunque riscontrabili, sembrano indicare la seconda ipotesi come la pi¨ probabile, e diventa quindi dovere di ciascuno richiedere a gran voce che la veritÓ ufficiale venga perlomeno passata al vaglio della pubblica opinione.
Questo compito starebbe primariamente ai giornalisti, di stampa e TV, che si sono invece prestati fin troppo docilmente a propagare la versione ufficiale, senza minimamente sottoporla ad un giudizio critico. Nessuno finge di ignorare come tutti i media mainstream siano strettamente controllati, ma questo non toglie che un giornalista abbia l'obbligo morale di non sottoscrivere una notizia che egli non sappia certa, nŔ tantomeno una notizia che egli sappia probabilmente non vera. Ed a sua volta il giornalista ha l'obbligo di informarsi a fondo, in proprio, ed indipendentemente da quello che gli "racconta" il suo direttore. La pagnotta non Ŕ, a nostro avviso, una giustificazione sufficiente di fronte all'enorme responsabilitÓ che questo tipo di scelte comporta, Ŕ c'Ŕ comunque sempre il condizionale, arma preziosa a disposizione di chi riferisce per conto terzi, che sembra invece del tutto scomparso dalle pagine dei nostri quotidiani.
Se a questo di aggiunge la prematura scomparsa del congiuntivo, bisogna rinoscere che con il solo indicativo Ŕ ben difficile non produrre una dittatura dell'informazione.
Di fronte a questa colossale debÓcle, storica, umana e professionale, a noi normali cittadini non resta che cercare di utilizzare al meglio la rete, per fare quello che non starebbe certo a noi fare. Ricercare, raccogliere, presentare e diffondere quei dati oggettivi che impongono, come minimo, un forte ripensamento su tutto che ci Ŕ stato raccontato finora sull'11 Settembre.
╔ in questa luce che va interpretato il filmato che presentiamo. Siamo perfettamente coscienti che si tratti di una goccia nell'oceano, ma chi ne ha due da gettare alzi la mano.
Massimo Mazzucco
Visita il sito: www.luogocomune.net

11 settembre: Le Torri Gemelle crollarono in seguito a demolizioni controllate

Il Professor Steven Jones, cattedra di fisica all'univeresitÓ dello Utah, dichiara ai telegiornali americani che con tutta probabilitÓ le Torri Gemelle e il WTC-7 non crollarono per l'impatto degli aerei e conseguenti incendi, ma in seguito a cariche esplosive piazzate in precedenza, come quelle usate per le demolizioni controllate.
Si aggiunge cosý una voce autorevole alla lunga lista di persone che giÓ da tempo dubita fortemente della versione ufficiale dei fatti, fornita al mondo dalle autoritÓ americane
Per gentile concessione di www.luogocomune.net

2005 - Luogocomune e Arcoiris TV

Abbiamo raccolto una serie di filmati particolarmente interessanti in una specie di "cofanetto" virtuale, che Ŕ ora scaricabile come file unicoe contiene i seguenti pezzi:
QUELLO CHE LA TV NON CI MOSTRA (28450 downloads) - Il "tiro al bersaglio", tipo videogame, fatto in Iraq dai nostrialleati, su militari e civili senza nessuna differenza, dal comfort dei silenziosi e superattrezzati AC-130.
L'ALTRA DALLAS (2069 downloads) . Il famoso "Discorso di Indianapolis" , in cui Robert Kennedy annuncia dal vivo, ad una plateaprevalentemente nera, l'assassinio di Martin Luther King appena avvenuto a Menphis (Aprile 1968). Segue lo spezzonevideo/audio con la diretta radio della sequenza dell'assassinio dello stesso Kennedy, all'Hotel Ambassador di Los Angeles,due mesi dopo.
LA DISTRUTTRICE DEI MONDI (2584 downloads) - Robert Oppenheimer ricorda, in maniera marcatamente emotiva, la reazione sua e deisuoi collaboratori dopo l'esplosione della prima bomba atomica sperimentale, nel deserto del New Mexico. Pochi mesi doposarebbe toccato ad Hiroshima e a Nagasaki sprimentare dal vivo gli effetti di una esplosione di quel genere.
TV COSTRUTTRICE DI REALTA' (2297 downloads) - Un breve video di un nostro iscritto, Stefano Negro, sul tema della comunicazione,che testimonia anche la relativa facilitÓ con cui oggi Ŕ possibile esprimersi in rete, grazie a questo nuovo "ibrido"audiovisivo.
DISASTRO AMERICA (16988 downloads) - Nel drammatico intervento del governatore di una contea della Louisiana sono racchiusi tuttoil dramma, da una parte, e tutto il cinismo, dall'altra, che hanno caratterizzato l'arrivo dell'uragano Katrina nella zona diNew Orleans.
AL DI SOPRA DELLA LEGGE (1496 downloads) - Nell'ambito della stessa tragedia, le forze dell'ordine locali si rivelano molto meno"ordinate" di quello che ci si aspetterebbe da loro, specialmente in casi del genere.
IL METALLO DEL DISONORE (1264 downloads) - Il trailer di un film americano che denuncia l'uso sistematico dell'uranio impoveritonei bombardamenti fatti in Iraq dagli americani. E del fosforo bianco ancora non si sapeva nulla.
╚ POSSIBILE RUBARE LE ELEZIONI? (3763 downloads) Un tecnico programmatore rivela come i repubblicani richiesero - ed ottennero - unprogramma per le macchinette elettroniche che permettesse loro di vincere le elezioni in Ohio, lo stato che sancý ladefinitiva vittoria di Bush contro Kerry nel 2004.
BATTUTA DI CACCIA A BAGHDAD (9868 downloads) - Protetti dalle cosiddette "regole di ingaggio", che loro stessi hanno stabilito,alcuni paramilitari americani, in servizio a Baghdad, si divertono a sparare sui civili in automobile, certi della loroimpunitÓ. Si suggerisce la visione a tutti coloro che ancora credono che gli alleati siano davvero in Medio Oriente adesportare democrazia.
Il totale dei downloads dei filmati di Luogo Comune, effettuati fino ad oggi da Arcoiris, si aggira quindi sulle 280.000 unitÓ.
Leggi articolo completo
Massimo Mazzucco
Visita il sito: www.luogocomune.net

AL DI SOPRA DELLA LEGGE - LuogoComune.net

Ai poliziotti noi non diamo soltanto una divisa, diamo il compito di far rispettare le leggi che ci siamo imposti, ed in nome di questo li autorizziamo ad usare la forza, e addirittura ad uccidere, se necessario. Non Ŕ poco.
Questo significa che al momento dell'assunzione il poliziotto viene investito di una enorme responsabilitÓ. Egli inoltre dovrÓ saper respingere, fra le altre cose, ogni tentazione ad usare i poteri che gli abbiamo dato a proprio vantaggio personale.
Ma i poliziotti non ci arrivano con navi spaziali da un altro pianeta. I poliziotti sono gente come tutti noi, e per quanto la maggior parte di loro sappia rispondere onorevolmente all'impegno assunto, ogni tanto le circostanze ci ricordano che la divisa non basta a dare integritÓ morale, ne tanto meno a rappresentare l'autoritÓ costituita.
Anzi, a volte sorge persino il dubbio, inquietante, che la divisa non sia che un modo migliore di tanti altri per compiere, in maniera del tutto legale, azioni decisamente illegali.
Il filmato che presentiamo mostra una situazione irreale, metafisica, in un supermercato Wal-Mart della Louisiana abbandonato dai gestori, che sta venendo tranquillamente saccheggiato dai cittadini .. e non soltanto.
Massimo Mazzucco
Visita il sito: www.luogocomune.net

Alberto Angela - Ulisse: il piacere dell'ignoranza

Critica di Massimo Mazzucco alla puntata di Ulisse del 21 maggio 2011 dedicata all'11 settembre

Visita il sito: www.luogocomune.net

Amero amaro?

Hal Turner, un noto condutture radiofonico americano di estrema destra, ha chiuso i battenti.Turner sostiene di essere stato obbligato a farlo dai cosiddetti "poteri forti", perchŔ nel luglio scorso aveva rivelato che il governo americano si stava preparando a demonetizzare il dollaro, per sostituirlo con una nuova valuta, chiamata Amero. L'Amero dovrebbe andare a sostituire anche il dollaro canadese e il peso messicano, nel progetto di fusione dei tre stati che porterebbe alla creazione della cosiddetta "NAU", o Unione Nordamericana.Turner prevede scontri e sommosse popolari, quando verrÓ messa in atto quella che lui definisce "la pi¨ grande truffa della storia del mondo".Massimo Mazzucco

Visita il sito: www.luogocomune.net